Solidarietà alla redazione di Askanews e appello per tutelare settore e occupazione

I giornalisti Mediaset con i colleghi delle agenzie

Mediaset AskanewsROMA – “Siamo vicini ai colleghi di Askanews in questa battaglia per garantire un’informazione obiettiva e tempestiva come le agenzie di stampa hanno dimostrato di realizzare in tutti questi anni”. Il Coordinamento dei

leggi...
Fnsi: “Su Askanews azienda e governo non fuggano dalle loro responsabilità”

Agenzie di stampa: il caos creato da Lotti

il ministro Luca Lotti

il ministro Luca Lotti

ROMA – La Federazione Nazionale della Stampa italiana e le associazioni regionali di Lazio e Lombardia ribadiscono il sostegno ai colleghi di Askanews in sciopero contro il piano di tagli draconiani presentato dall’editore.
Il sindacato dei giornalisti considera “inaccettabile il comportamento dell’azienda che, pur in una situazione di difficoltà dovuta principalmente a scelte sbagliate del governo, ha deciso di scaricare l’intero onere della crisi sui lavoratori”.
Fnsi e associazioni regionali di stampa ritengono che sia ancora percorribile la strada di un accordo che, come proposto negli incontri tenutisi nei giorni scorsi, ripartisca equamente i sacrifici fra lavoratori e azionisti, questi ultimi finora indisponibili a farsi

leggi...
Brutale richiesta dell’azienda che dichiara esuberi pari a due terzi dei giornalisti

Askanews in sciopero: no alla Cigs al 70%

AskanewsROMA – Il Comitato di redazione di Askanews denuncia “il comportamento inaccettabile dell’azienda, che ha deciso di procedere unilateralmente con una brutale richiesta di cassa integrazione al 70%, dichiarando esuberi pari a due terzi dei giornalisti”, e proclama una giornata di sciopero per domani, venerdì 23 febbraio.
“La mossa intimidatoria – denunciano i giornalisti – si abbatte su una redazione che responsabilmente, tramite lo stesso Cdr e la delegazione sindacale, ha mostrato un costante impegno per cercare soluzioni sostenibili, alla grave crisi causata dalla mancata definizione

leggi...
L’Assemblea conferma all’unanimità il pacchetto di quattro giorni di sciopero

Così Askanews scarica soltanto i giornalisti

AskanewsROMA – “La sopravvivenza dell’agenzia di stampa Askanews non può dipendere soltanto dai sacrifici dei giornalisti, ma questo è ciò che l’azienda si ostina a chiedere sottraendosi ai doveri di chi fa impresa”. L’assemblea dei redattori respinge, così, le pretese del management, che vorrebbe caricare interamente ed esclusivamente sul personale giornalistico l’onere di sostenere l’agenzia nella fase di incertezza che sta attraversando.
“Una richiesta – denunciano i giornalisti in un documento approvato all’unanimità dall’Assemblea – che rischia di provocare gravi danni al prodotto, al patrimonio di

leggi...
Editore e Ad: “È l’inevitabile epilogo per un’azienda da sempre lineare e regolare”

Il Velino: stipendi a rischio per la crisi

Il VelinoROMA – «Il perdurare di una situazione di grave crisi economica provocata dall’incertezza, volutamente provocata nel settore dell’informazione primaria, impedirà,  già dalla prossima scadenza, il regolare pagamento degli stipendi a giornalisti e dipendenti dell’Agenzia giornalistica “Il Velino”».
È quanto rendono noto l’editore di Agv-Agenzia giornalistica Il Velino, Luca Simoni, e l’Amministratore delegato, Fausto Simoni, “dopo averne, in precedenza, correttamente informato i membri del Comitato di Redazione”, sottolineano editore e ad.

leggi...
I giornalisti: “Stupisce che si disinteressi della sorte della sua agenzia: si sfila?”

Askanews: “Caro Abete, davvero non sai nulla?”

Luigi Abete

Luigi Abete

ROMA – «Sono un semplice consigliere e non gestisco io l’azienda. Dopodomani c’è un consiglio di amministrazione e aspetto di sapere dal presidente e dall’amministratore delegato informazioni aggiornate». Queste le parole di Luigi Abete, azionista di riferimento dell’agenzia Askanews, già amministratore delegato e attuale membro del Cda dell’azienda, controllata per oltre il 94% dalla Abete Spa, azienda di famiglia del presidente di Bnl.
«Stupisce – commentano i giornalisti dell’agenzia di stampa, da giorni impegnati in una difficile vertenza, – che, ad appena un anno dal passaggio di consegne al nuovo Ad Daniele Pelli, Abete si disinteressi della sorte della sua agenzia, al punto

leggi...
I giornalisti: “Il ministro dice che l’agenzia non chiuderà, ma siamo allo stallo”

Askanews: “Caro Lotti, sicuro che non è la fine?”

AskanewsROMA – Prosegue la battaglia dei giornalisti dell’Askanews, impegnati in un duro braccio di ferro con l’azienda. In particolare, il Comitato di redazione di Askanews “prende atto delle dichiarazioni del ministro responsabile dell’Editoria, Luca Lotti, secondo cui i giornalisti ‘non devono preoccuparsi’ perché l’agenzia ‘non chiuderà’, e del segretario del Pd, Matteo Renzi, che ha espresso vicinanza ai lavoratori”.
“Non possiamo tuttavia non rilevare – scrive il Cdr dell’Askanews – come gli appelli lanciati negli ultimi mesi siano caduti nel vuoto. Nel frattempo il protrarsi della mancata assegnazione ad Askanews di un lotto sui servizi giornalistici, dopo

leggi...
Al fianco dei giornalisti e dei poligrafici che domani saranno a Montecitorio

Askanews, Cavallaro (Cisal): “Piena solidarietà”

Francesco Cavallaro

Francesco Cavallaro

ROMA – «La Cisal esprime piena solidarietà ai giornalisti e ai poligrafici di Askanews, che domani scenderanno in piazza davanti a Montecitorio, affiancati dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana e dall’Associazione Stampa Romana, per manifestare contro il mancato pagamento degli stipendi e contro scelte della proprietà che mettono a rischio la sopravvivenza stessa dell’Agenzia”.
È quanto dichiara Francesco Cavallaro, segretario generale della Cisal (Confederazione Italiana Sindacati Autonomi Lavoratori) e consigliere nazionale della Fnsi, in merito alla pesante vertenza sindacale che vede coinvolti 130 lavoratori.

leggi...
A lungo tra le colonne dello Sport all‘Ansa, amatissimo dai colleghi, aveva 78 anni

Addio a Gianni Capitani, il dandy trasteverino

Gianni Capitani (Archivio Ansa)

Gianni Capitani (Archivio Ansa)

ROMA – È morto nella notte a Roma, dove era nato nel 1939, Gianni Capitani, giornalista brillante e a lungo tra le colonne della redazione sportiva dell’Ansa, nella quale è arrivato a ricoprire il ruolo di vice capo struttura. Dopo gli esordi negli anni Sessanta a Paese Sera e alla Gazzetta dello Sport, Capitani approdò a via della Dataria, dove fu modello di stile non solo nella scrittura ma anche negli interessi e nei rapporti umani.
Sapeva fare spogliatoio, si sarebbe detto a quei tempi, ed i giovani colleghi lo adoravano anche quando lo dovevano riportare alla realtà dei tempi frenetici della giornata di notiziario da costruire e impaginare.

leggi...
“Oltre 130 famiglie subiscono il comportamento dell’azienda, dubbi sulla gestione”

Askanews: i giornalisti in assemblea permanente

AskanewsROMA – I giornalisti di Askanews sono in stato di agitazione e proclamano l’assemblea permanente. I giornalisti si sono riuniti anche oggi, dopo lo sciopero di venerdì per il mancato pagamento degli stipendi, e denunciano “il grave comportamento dell’azienda e in particolare dell’Ad, Daniele Pelli, che non ha ancora dato alcuna risposta né sugli stipendi, né sull’andamento dei conti, in violazione di quanto previsto dall’accordo di Cassa integrazione”.
“D’intesa con la Fnsi e Stampa Romana, che sono intervenute durante il dibattito, – scrive il Cdr di Askanews – i giornalisti annunciano lo sciopero delle firme e sono pronti a ogni ulteriore iniziativa

leggi...
design   emme21