Il debutto in una gremita sala della Fnsi con Siddi, Rossi, Del Boca, Falleri

Giornalisti Italia, il giornale dei giornalisti

Gino Falleri, Carlo Parisi, Giovanni Rossi e Lorenzo Del Boca alla presentazione di “Giornalisti Italia”

Gino Falleri, Carlo Parisi, Franco Siddi, Giovanni Rossi e Lorenzo Del Boca alla presentazione di “Giornalisti Italia”

ROMA – “Un giornale di servizio che agevoli la comunicazione tra noi giornalisti”. Con queste parole Carlo Parisi, vicesegretario della Federazione nazionale della stampa italiana, ha sollevato il velo, in un’affollata sala della Fnsi, a Roma, sul nuovo quotidiano on line che lo vede nelle vesti di direttore, Giornalisti Italia.
“Un quotidiano d’informazione per il mondo dell’informazione, questo il nostro motto

leggi...
A denunciare il direttore del Giornale erano stati i genitori del ragazzo morto a Genova

Diffamò Giuliani, rinvio a giudizio per Sallusti

Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti

GENOVA – Il direttore de “Il Giornale”, Alessandro Sallusti, è stato rinviato a giudizio dal gip Nicoletta Bolelli del Tribunale di Genova perchè accusato di aver diffamato Carlo Giuliani, il ragazzo morto negli scontri al G8 di Genova nel 2001, durante il programma televisivo “Matrix”, in onda su Canale 5.
Erano stati i genitori di Giuliani, Heidi e Giuliano, a denunciare il giornalista: “Disse che fecero bene ad uccidere Carlo”, riferendosi a quanto affermato da Sallusti in tv nell’ottobre 2012.
“In occasione di un dibattito televisivo – spiega l’avvocato dei Giuliani, il milanese Gilberto Pagani, – Sallusti disse per ben tre volte che le forze dell’ordine

leggi...
Il quotidiano diretto da Ezio Mauro ha debuttato oggi in edicola in una nuova veste

“la Repubblica” cambia “per l’Italia del futuro”

la Repubblica

Ezio Mauro

Ezio Mauro

ROMA – Ha debuttato oggi, in edicola, la nuova “Repubblica”, “Un giornale per l’Italia del futuro”, ha scritto il direttore Ezio Mauro nel suo editoriale promettendo “più spazio all’approfondimento, alle inchieste, ai retroscena. Per far capire cosa c’è dietro le notizie che sono, ormai, declinate in tutte le sue forme, attraverso il Web, i social network, la televisione”.
“Un giornale nuovo – assicura Mauro – per raccontare il paese che cambia

leggi...
Fnsi: solidarietà ai giornalisti e appello per un’editoria seria e garantita da regole certe

Il caso “l’Ora” rilancia l’esigenza dello “Statuto di impresa”

Franco Siddi e Carlo Parisi

Franco Siddi e Carlo Parisi

ROMA – “Se in Italia, per l’editoria, vigesse un serio statuto dell’impresa simile al codice etico della Lega calcio inglese per le proprietà delle squadre di football, probabilmente, non avremmo oggi il rischio chiusura de «l’Ora della Calabria».
Lo affermano Franco Siddi, segretario generale della Federazione della Stampa, e Carlo Parisi, vicesegretario nazionale Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria, sottolineando che “l’accorato allarme lanciato dal Comitato di redazione, perché imprenditori onesti si facciano avanti a salvare le possibilità di far circolare la libera informazione in una regione delicata come la Calabria, ha la piena solidarietà di tutto il Sindacato Giornalisti della Calabria e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana”.

leggi...
Cronista de “Il Giornale d’Italia”, “La Nazione” e la Tgr Rai del Molise, aveva 77 anni

Addio Annibale Pizzi, decano dei giornalisti molisani

luttoPESCHE (Isernia) – Profonda commozione, oggi a Pesche, per l’ultimo saluto ad Annibale Pizzi, 77 anni, decano dei giornalisti molisani.
Nato a Pesche il 1° gennaio 1937, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Molise dal 27 novembre 1971. Laureato in pedagogia, dopo aver lavorato al “Il Giornale d’Italia” ed a “La Nazione” di Firenze, nel 1987 era stato assunto nella redazione della Tgr Rai del Molise. E’ morto a  San Demetrio ne’ Vestini, in provincia de L’Aquila.

leggi...
Il sindaco-giornalista di Cosenza spera che l’imprenditoria salvi “l’Ora della Calabria”

“Un giornale che chiude è un megafono in meno”

Mario Occhiuto

Mario Occhiuto

COSENZA – “Un giornale che chiude è un megafono in meno che racconta ciò che accade attorno alla gente, un respiro di vivacità intellettuale che, a prescindere dalle linee editoriali scelte, pone sempre un freno a quel pensiero unico che non garantisce la crescita di un territorio”.
Il sindaco-giornalista di Cosenza, Mario Occhiuto, interviene nella vicenda del quotidiano “l’Ora della Calabria” che, a causa della mancata ricapitalizzazione, rischia di scomparire.
“Faccio mio l’appello pubblicato oggi in prima pagina e firmato dal Comitato di redazione – aggiunge il sindaco della città calabrese – sperando che dal mondo dell’imprenditoria qualcuno lo raccolga e intervenga a rilanciare la testata. Significherebbe investire in risorse umane che

leggi...
In fumo il tavolo sindacale per il licenziamento di 20 giornalisti e 3 poligrafici

Adnkronos: rotte le trattative, nuovo sciopero

AdnkronosROMA – I giornalisti dell’Agenzia Adnkronos e di Mak-Multimedia Adnkronos oggi sono in sciopero. La nuova giornata di astensione dal lavoro – la sesta nell’arco delle ultime settimane – è stata proclamata dai Comitati di redazione dopo la rottura, nella tarda serata di ieri, del tavolo di trattativa sindacale istituito presso la Fieg, a seguito della procedura di licenziamento collettivo di 20 giornalisti e 3 poligrafici avviata dall’editore Giuseppe Marra lo scorso 27 gennaio.
Al tavolo, l’Azienda ha ancora una volta tentato una inaccettabile forzatura. E’ stata usata l’arma di pressione dei licenziamenti per stravolgere istituti contrattuali, cancellare parti significative del reddito dei giornalisti e imporre a tappe forzate una nuova

leggi...
Alla Scuola di giornalismo con i docenti de “La Polis”. C’è posto per 15 giornalisti

Sondaggi e media: domani un seminario ad Urbino

UrbinoURBINO (Pesaro-Urbino) – E’ dedicato al rapporto, non sempre felice, tra “sondaggi e media” il seminario in programma domani, venerdì 28 marzo, alla Scuola di giornalismo di Urbino con i docenti universitari Luigi Ceccarini, Fabio Bordignon e Fabio Turato del laboratorio LaPolis dell’Università urbinate, diretto

leggi...
Il presidente Adepp e Inpgi, Andrea Camporese, a Bruxelles sul futuro delle pensioni

Non c’è previdenza senza rispetto della dignità

Andrea Camporese

Andrea Camporese

BRUXELLES (Belgio) – “Gli interventi dei commissari e dei relatori, ognuno nella propria specificità, non fanno che confermare le gravi preoccupazioni e le linee di azione che l’Associazione che io rappresento ha focalizzato da tempo”.
Così il presidente dell’Adepp e dell’Inpgi, Andrea Camporese, all’uscita dalla conferenza sul futuro delle pensioni in Europa a cui hanno partecipato, tra gli altri, i commissari per gli affari economici Olli Rehn, per il mercato unico Michel Barnier, per il lavoro Laszlo Andor e per la fiscalità Algirdas Semeta.
“Sentire Paesi con fondamentali economici

leggi...
Disperato appello del Cdr agli imprenditori onesti: “Aiutateci a non morire”

“l’Ora della Calabria” sta per chiudere

Ora della CalabriaRENDE (Cosenza) – “L’Ora della Calabria sta per chiudere i battenti. È una notizia che non avremmo mai voluto scrivere, eppure è così. C’è ancora in Calabria qualcuno con un’Idea? C’è ancora qualcuno disposto a difenderla? Se sì, che si manifesti al più presto. L’Ora della Calabria sta per chiudere i battenti”. Nel disperato appello del Comitato di redazione de “l’Ora della Calabria”, il dramma dei giornalisti del quotidiano calabrese davanti all’ipotesi, sempre più concreta, della chiusura del giornale.
“È una notizia che non avremmo mai

leggi...
design   emme21