Armin Wolf

BERLINO (Germania) – Armin Wolf, volto noto della tv pubblica austriaca “Zib 2”, difende la libertà di stampa dal controllo politico dopo gli attacchi ricevuti e le querele del Fpoe – il partito populista di destra al governo – per via di una sua intervista scomoda a Harald Vilimsky, il candidato capolista alle elezioni europee. Lo ha affermato oggi lo stesso giornalista in un’intervista al quotidiano tedesco Die Welt.
“Un partito di governo vuole mettere sotto il controllo dello Stato un servizio pubblico. Questo un paio di anni fa non lo avrei considerato possibile”, ha detto Wolf nell’intervista.
“Quello che è successo è che un giornalista viene denunciato personalmente e non il media per cui lavora, viene minacciato in pubblico e si cancellano le inserzioni pubblicitarie ai media critici”, ha proseguito il giornalista.
Si dice “che quello che faccio è divisivo, ma il mio modo di intervistare per la Bbc sarebbe adatto a un compleanno di bambini”, ha proseguito l’anchorman di Orf. La “questione Wolf” è stata al centro di un dibattito sulla libertà di stampa nei media austriaci nei giorni scorsi. (ansa)

Comments are closed.