Un robot giornalista (foto EJO)

BERNA (Svizzera) – Il premio Eana (European Alliance of News Agencies), destinato a una realizzazione di qualità nel giornalismo di agenzia, è stato assegnato quest’anno a Keystone–ATS. L’Alleanza ha ricompensato il giornalista Stefan Trachsel, responsabile del progetto di automatizzazione “Lena”.
Il “robot-giornalista”, in occasione delle votazioni federali, genera in maniera automatizzata migliaia di testi in francese e tedesco sui risultati dei comuni in Svizzera, evidenziandone le particolarità. I clienti dell’agenzia elvetica possono utilizzare queste notizie come base per i loro propri articoli oppure a fini di ricerca.
“Lena” è stato utilizzato per la prima volta in occasione delle votazioni federali del 29 novembre 2018 e verrà riproposto per le elezioni federali del prossimo autunno.
«Il riconoscimento premia i progetti che risolvono in modo innovativo un importante problema, che possono essere adottati da altre agenzie, integrano considerazioni sulle questioni legate a costi e ricavi e ampliano la copertura dell’attualità», ha spiegato Peter Kropsch, presidente dell’EANA e Ceo dell’agenzia di stampa tedesca Dpa, citato in un comunicato dell’associazione.
«Siamo molto contenti per questo riconoscimento a Stefan Trachsel. Il progetto Lena dimostra il potenziale d’innovazione dell’agenzia, che siamo determinati a valorizzare per i nostri clienti», ha indicato dal canto suo Markus Schwab, Ceo di Keystone-ATS. (ats)

Comments are closed.