Paolo Borrometi (foto Fnsi)

ROMA – È stato sottoposto al regime del 41 bis Salvatore Giuliano, 55 anni, indicato dalla procura distrettuale antimafia di Catania come il boss del clan che controlla le attività illecite, droga ed estorsioni, a Pachino. Il provvedimento è stato disposto dal ministero di Giustizia dopo il parere positivo della procura di Catania e della Direzione nazionale antimafia.
Giuliano è rimasto coinvolto nel luglio scorso nell’operazione antimafia denominata “Araba fenice” che ha fatto luce sulle estorsioni ai danni dei produttori agricoli di Pachino. È sotto processo a Siracusa, insieme al figlio, per le minacce al giornalista Paolo Borrometi.
Il difensore di Giuliano, Giuseppe Gurrieri, ha annunciato di aver presentato istanza al tribunale di Sorveglianza di Roma. (agi)

LEGGI ANCHE: Minacciò Paolo Borrometi, a giudizio il capo mafia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *