Loredana Ranni

MILANO – È morta a Milano, all’età di 56 anni, la giornalista Loredana Ranni, caporedattore centrale a “Imagine”, rivista del gruppo Rcs. Nata a Carunchio (Chieti) era cresciuta a Pescara dove, dopo la laurea in Lettere, aveva mosso i primi passi nel giornalismo, prima a “La Nuova Gazzetta” e Tvq, poi collaborando con il quotidiano Il Centro.
Iscritta all’Ordine dal 1984, con il primo corso sperimentale per giornalisti di moda alla Marzotto iniziò l’avventura nel mondo che piu’ l’appassionava. Tra le sue esperienze le riviste Cipria e Io Donna, supplemento del Corriere della Sera con cui collaborava ancora.
Volontaria e addetta stampa dell’Amo, attività iniziata dopo la personale esperienza con il tumore che riuscì a sconfiggere e su cui scrisse “Io viva di tumore” (Proedi editore), collaborava con la Regione Abruzzo al progetto “The Beautiful Wedding in Abruzzo”.
Profondo cordoglio per la scomparsa di Loredana Ranni viene espresso dall’Ordine e dal Sindacato dei Giornalisti Abruzzesi e dall’Associazione “Ambasciatori della fame” di Pescara, il cui presidente onorario, Geremia Mancini, “piange la scomparsa di un’amica e di una grande giornalista. Nel maggio di quest’anno abbiamo avuto l’onore di assegnarle il premio L’Arcolaio d’Argento per aver saputo onorare, come poche, la sua terra d’origine, l’Abruzzo. Ricordiamo ancora il suo entusiasmo e la sua toccante testimonianza”.

 

Una risposta a “Addio alla giornalista Loredana Ranni”

  1. Federico dice:

    … una donna e un’amica da 10 e lode!

    Ciao Loredana