Gaetano Vena

FUSCALDO (Cosenza) – È morto, dopo una lunga malattia, il giornalista Gaetano Vena, storico corrispondente dal Tirreno cosentino del quotidiano Gazzetta del Sud e dell’agenzia di stampa Ansa. Aveva 89 anni.
Nato a Gangi, in provincia di Palermo, il 1 settembre 1930, insegnante e preside, viveva a Fuscaldo Marina ed era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 3 novembre 1976. È stato revisore dei conti dell’Ordine dei giornalisti e presidente del Circolo della Stampa del Tirreno Cosentino.
Un uomo d’altri tempi, con grande professionalità e grande equilibrio, ha associato la passione del giornalismo all’insegnamento distinguendosi sempre per signorilità, generosità e disponibilità.
Profondo cordoglio per la scomparsa di Gaetano Vena viene espresso dal segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, e dal consigliere regionale del Sindacato Giornalisti della Calabria, Ugo Manco, anche a nome dei colleghi che per tanti anni hanno condiviso con lui la passione per il giornalismo nel pieno rispetto delle regole, dei colleghi e dei lettori. Cordoglio anche dal presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri, secondo il quale “la morte di Gaetano Vena addolora tutti noi che lo abbiamo conosciuto, apprezzato e avuto come amico sempre affettuoso e leale. Lo ricorderemo sempre con affetto e con la deferenza dovuta ad un autentico galantuomo”. (giornalistitalia.it)

Comments are closed.