Enrico Pini

FIRENZE – «Un grave lutto ha colpito l’Associazione Stampa Toscana: è morto Enrico Pini, carissimo collega, che negli ultimi 13 anni ha ricoperto anche il delicato incarico di fiduciario della Casagit, la cassa di assistenza sanitaria integrativa dei giornalisti».
A darne notizia è il presidente dell’Assostampa Toscana, Sandro Bennucci, che, «insieme a tutti gli organismi dirigenti dell’Ast, addolorati fino alle lacrime», esprime «il profondo cordoglio alla moglie Ursula, alle figlie Olivia e Maria Elena, ai due nipotini e a tutti i familiari».
Enrico Pini, 78 anni, cominciò a fare il giornalista a metà degli anni Sessanta, a La Nazione, collaborando nella redazione sportiva guidata da Giordano Goggioli. Poco dopo venne assunto al Giornale d’Italia/Nazione Sera, per poi passare definitivamente a La Nazione, dove lavorò come vicecapocronista, quindi come responsabile degli Interni e anche nel vertice della redazione province.
«Aveva un grande senso organizzativo – sottolinea Bennucci – che poi era riuscito a conservare anche nel mettersi a disposizione, volontariamente, dei colleghi una volta andato in pensione. Ci mancheranno il suo sorriso, la sua eleganza e la sua pacatezza». (giornalistitalia.it)

Comments are closed.