Paolo De Anna (foto Odg Toscana)

FIRENZE – Lutto nel giornalismo toscano: si è spento, a 69 anni, dopo una lunga malattia, Paolo De Anna, per anni cronista del quotidiano La Nazione. Giornalista dal 1973, era  figlio dello storico e primo presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana, Gastone De Anna.
La sua carriera si è svolta in gran parte alla Nazione, dove ha trascorso 28 anni della sua vita, seguendo, per lo più, la cronaca da Palazzo Vecchio, sede del Comune di Firenze, soprattutto fin dagli anni Ottanta. Paolo De Anna ha avuto anche esperienze professionali nell’emittenza televisiva privata ed è stato autore di libri sull’arte a Firenze. Negli organismi di categoria è stato dirigente dell’Associazione Stampa Toscana, delegato ai congressi della Fnsi e componente del Consiglio generale dell’Inpgi.
Appassionato di montagna e di vela, «tutti i colleghi dell’Associazione Stampa Toscana lo ricorderanno sempre così com’era conosciuto dai compagni di lavoro e dai suoi interlocutori quotidiani nel suo impegno di cronista: un vero “giornalista gentiluomo” per il suo tratto ed i suoi modi sempre garbati, scrupolosi e professionali».
Il presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, ed i componenti di tutti gli organismi dirigenti del sindacato unitario dei giornalisti della Toscana sono «addolorati per la morte di Paolo De Anna e sono vicini con un forte abbraccio alla moglie Marta e al figlio Pietro».
Anche l’Ordine dei giornalisti della Toscana «lo ricorda con affetto, per competenza e professionalità ed esprime cordoglio e vicinanza a tutti i suoi cari». (giornalistitalia.it)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *