Grigory Pasko

NAPOLI – È Grigory Pasko il vincitore del Premio Ischia Internazionale. Giornalista e ufficiale di marina nella flotta russa del Pacifico, documentò nel 1993 lo sversamento illegale di rifiuti radioattivi nel Mar del Giappone. Da quel momento ebbe seri problemi con la giustizia in Russia, tanto da vedersi accollare sessanta capi d’accusa, e, tra vicende processuali dall’esito alterno, finì per essere condannato per abuso della sua posizione d’ufficiale della Marina. Pasko è stato, però, amnistiato e poi successivamente ri-condannato per spionaggio.
In totale, tra attesa del processo e ultima condanna, ha speso tre anni e mezzo in carcere. Dal suo rilascio, 16 anni fa, autorizzato a viaggiare, conduce una incessante campagna per i diritti umani e la protezione dell’ambiente, e soprattutto si impegna a fondo per la formazione e la protezione di chi fa giornalismo investigativo.
Nel 2011 è co-fondatore della Comunità per il Giornalismo Investigativo – Fondazione 19/29. Le due cifre si riferiscono agli articoli sulla libertà d’espressione: il primo nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, il secondo nella costituzione russa. La sua associazione registra gli innumerevoli casi di violazione delle due norme, oltre a tutelare chi viene minacciato.
“Per la sua perseveranza, per la sua attività di tutela e di supporto del giornalismo investigativo, e anche per l’esemplarità della sua denuncia”, Grigory Pasko viene insignito del Premio Ischia Internazionale di giornalismo 2019.
In occasione della 40esima edizione, la Fondazione Premio Ischia annuncerà la costituzione dell’Osservatorio internazionale del giornalismo per i diritti umani che sarà presieduto dal prossimo anno dal giornalista olandese Maarten van Aalderen, e da Diego Marangi, direttore responsabile della redazione italiana di Euronews, emittente presente in 24 paesi europei. La Fondazione da settembre lavorerà alle intese e alla sottoscrizione di protocolli con le principali ong e associazione europee e internazionali del settore.
La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si terrà a Lacco Ameno il 28 e 29 giugno con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il contributo, tra gli altri, della Regione Campania e della Camera di Commercio di Napoli. (Agi)

Comments are closed.