Ahmet Sik

Ahmet Sik

ANKARA (Turchia) –  Il noto giornalista investigativo del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, Ahmet Sik, scarcerato a marzo dopo 430 giorni in carcere con l’accusa di terrorismo, ha annunciato che si candiderà alle elezioni legislative anticipate al 24 giugno in Turchia. Via Twitter, Sik ha detto che si candiderà con il partito filo curdo dell’hap a Istanbul.
A lungo voce critica del governo del presidente Recep Tayyip Erdogan, Sik è stato condannato ad aprile a sette anni e mezzo di carcere con l’accusa di aver aiutato una organizzazione terroristica. La sentenza non ha comunque effetto immediato in quanto in attesa del giudizio in appello.
In precedenza l’Hdp aveva annunciato che il suo ex leader Selahattin Demirtas, in carcere dal novembre del 2016 con l’accusa di terrorismo, era il candidato del partito alla presidenza, pronto a sfidare cinque rivali, tra cui il presidente Recep Tayyip Erdogan.
“Mi sto candidato per cercare di rompere il silenzio e alleggerire il nostro Paese con il bagliore della verità – ha detto Sik – Mi sto candidando per vincere oggi con il nostro popolo che desidera una vita rinviata per troppo tempo”. Il giornalista ha anche scritto di essersi candidato per “tutti i politici, i giornalisti, gli studenti e gli avvocati che sono stati incarcerati”. (adnkronos/aki)

Comments are closed.