Asia D’Arcangelo

Asia D’Arcangelo

PESARO – Meriterebbe la stella al merito che solo il presidente della Repubblica può concedere Asia D’Arcangelo, 22 anni e, dietro le sue giovani spalle, due trapianti di polmoni. Superati con la forza di un gigante e la convinzione che “amore e positività siano un binomio perfetto”.
A premiare il coraggio di Asia sarà, per ora, il Circolo della Stampa di Pesaro, la sua città, che oggi, alle 17.30, all’Auditorium di Palazzo Montani Antaldi, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, le consegnerà il Premio “Orgoglio Pesarese”, “perché ciò che di buono abbiamo, non rischi di andare perduto”.
È a Wonder Asia – paladina della lotta contro la fibrosi cistica – che il presidente del Circolo della Stampa di Pesaro, Elio Giuliani, e i colleghi del Direttivo hanno, infatti, deciso di assegnare il più nobile dei riconoscimenti nell’edizione 2018 del Premio che, ogni anno, con il patrocinio dell’Ordine nazionale e regionale, i giornalisti del Circolo dedicano ai virtuosi della città di Rossini e dintorni. Non a caso il Premio Circolo della Stampa di Pesaro, tra i più longevi d’Italia, è l’erede del Premio “Il Cigno” dell’Associazione Stampa Pesarese (1964-1968).
“Per la sua contagiosa voglia di vita” è la motivazione impressa nella targa che Asia D’Arcangeloche il Resto del Carlino di Pesaro ha voluto arruolare nella sua squadra come editorialista d’eccezione, assegnandole una rubrica fissa il venerdì – riceverà alla presenza di tanti “colleghi”, insieme a Lucia Ferrati, che sarà premiata “Per il suo impegno culturale”, sempre nella sezione “Orgoglio Pesarese”.
Tra i destinatari del Premio – “quei Pesaresi, anche della provincia di Pesaro-Urbino, di nascita o d’adozione, che abbiano conseguito risultati di rilievo nei settori del sociale, dell’imprenditoria, della cultura e dello sport” – nomi di indiscusso prestigio, la cui fama valica, in alcuni casi, i confini nazionali.
Il Consiglio Direttivo del Circolo, ovvero Franco Bertini, past president, Franca Mancini, presidente onorario, Annarita Ioni e Simonetta Campanelli, vice presidenti, Michele Zavagnini, tesoriere, Marco Bedinotti, Maurizio Gennari e Riccardo Paolo Uguccioni, consiglieri, sotto la guida accorta di Elio Giuliani, per la XXXI edizione, ha, infatti, deciso di “incoronare” l’astrofisica Marica Branchesi “Per averci fatto provare il brivido e l’orgoglio di sentirci più vicini ad Albert Einstein”; il diplomatico Ugo Ciarlatani “Per averci finalmente portato alla ribalta del mondo diplomatico internazionale”, e il neuroscienziato Filippo Del Bene “Per i suoi studi avviati ad illuminare un settore ancora sconosciuto delle patologie umane”.
All’insegna dello sport, invece, il Premio Speciale 2018 riservato agli anniversari: al Pesaro Baseball, per i 50 anni di storia, e alla Vis Pesaro 1898, per i 120 di storia. Una dedica speciale, infine, alla Victoria Libertas Pallacanestro a 30 anni dal primo scudetto (1988-2018). (giornalistitalia.it)

Una risposta a “Pesaro: il Circolo della Stampa premia i virtuosi”

  1. Complimenti vivissimi ad Asia, paladina di forza, coraggio e intelligenza.