Antonio Di Rosa direttore de La Nuova Sardegna

Antonio Di Rosa

ROMA – Dal primo dicembre il quotidiano di Sassari La Nuova Sardegna sarà diretto da Antonio Di Rosa. Che prenderà, dunque, il ...

leggi...

Che fine ha fatto il giornalista Beppe Marchetti?

Che fine ha fatto il giornalista Beppe Marchetti?

BOLOGNA – C’è anche Giuseppe, Beppe per gli amici, Marchetti, giornalista pubblicista, titolare della libreria Luna’s Torta di Torino, tra i tanti ...

leggi...

Informazione: un diritto irrinunciabile e intangibile

Informazione: un diritto irrinunciabile e intangibile

ROMA – «Abbiamo segnato un passaggio importante nella vita della democrazia». A dirlo, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, intervenendo stamane a Roma, ...

leggi...

Libertà di stampa: Italia e Germania lottano unite

Libertà di stampa: Italia e Germania lottano unite

ROMA – Una delegazione della Federazione bavarese dei giornalisti (Bjv), guidata dal vicepresidente Andrea Roth e da Rainer Reichert, responsabile delle relazioni ...

leggi...
Antonio Di Rosa

Antonio Di Rosa direttore de

Scritto da Redazione il 16 Nov 2017 1
Che fine ha fatto il giornalista Beppe Marchetti?

Che fine ha fatto il

Scritto da Redazione il 16 Nov 2017 2
Informazione: un diritto irrinunciabile e intangibile

Informazione: un diritto irrinunciabile e

Scritto da Redazione il 15 Nov 2017 3
Libertà di stampa: Italia e Germania lottano unite

Libertà di stampa: Italia e

Scritto da Redazione il 10 Nov 2017 4
1° Maggio in Calabria per Siddi insieme a Parisi, Del Boca, Gypaki, Soluri e Bruno

La Fnsi a Civita: “Senza lavoro prevale il ricatto”

Franco Siddi, Carlo Parisi e Angeliki Gypaki

CIVITA (Cosenza) – Un Primo Maggio dal “senso speciale”, quello celebrato a Civita dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana che ha voluto, così, testimoniare, con la presenza del segretario generale, Franco Siddi, e del vicesegretario e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria – che, nell’occasione, ha anche festeggiato i 40 anni dalla fondazione – Carlo Parisi, “la vicinanza ai colleghi, a tutti i colleghi, ma soprattutto a quelli che, in questo momento, ne hanno più bisogno”.
I vertici della Fnsi, ancora una volta, in Calabria, per ribadire che “il Sindacato dei giornalisti c’è – ha detto, forte e  chiaro, Franco Siddi

leggi...
Lunedì a Firenze i funerali del giornalista, storico volto del programma “90° minuto”

Addio Marcello Giannini, elevò il rumore a notizia

Marcello Giannini

Marcello Giannini

FIRENZE –  Si svolgeranno lunedì 5 maggio, alle ore 11 nella chiesa dei Santi Fiorentini, in via Cento Stelle a Firenze, i funerali del giornalista Marcello Giannini, storico volto di “90° minuto”,  per anni appuntamento fisso per milioni di italiani per  vedere i gol realizzati nelle partite del campionato di serie A di calcio che si erano appena concluse. Proprio il 5 maggio avrebbe compiuto 87 anni.
Nato a Firenze il 5 maggio 1927, laureato in sociologia della comunicazione con una tesi sulla “Strategia del consenso

leggi...
Assieme alla sua traduttrice. Prese in ostaggio e rilasciate troupe di Sky e Cbs

Ucraina: scomparso il giornalista Mike Giglio

Mike Giglio

Mike Giglio

MOSCA (Russia) – Sarebbero stati presi in ostaggio e poi rilasciati nel sud est dell’Ucraina le troupe dei canali tv Sky News e Cbs. Erin Lyall, producer della Cbs ha twittato: “Presi in ostaggio dalle forze di autodifesa (filorussi). Siamo stati rilasciati, incolumi”. Poco prima era stato detto che dei giornalisti e cameraman si erano perse le tracce nella regione del Donetsk, dove le autorità di Kiev stanno conducendo una speciale operazione militare.
Secondo quanto riportava Novosti Donbassa, ripreso da Ria Novosti, era stato perso contatto con gli inviati dopo che questi avevano lasciato Konstantinovka. Tra i giornalisti e producer

leggi...
Libertà di stampa e libri di moda e affari: il caso Luigi Bisignani a “Radio Anch’io”

Conflitto d’interesse: statuto d’impresa, non battute

Luigi Bisignani

Luigi Bisignani

Il direttoreROMA – Le battute di Luigi Bisignani sugli “editori pistoleri” (in sintesi: “testate giornalistiche usate come pistole per regolare i loro interessi”) colpiscono l’immaginario e qualcosa di più, ma non risolvono affatto il tema dei conflitti di interesse e della credibilità dell’informazione, affidata ai giornalisti professionali.
Il dibattito di  “Radio Anch’io”

leggi...
Edicole sguarnite, sistema editoriale lmitato, relazioni sindacali sospese

l’Unità in sciopero, così si uccide il giornale

unitaROMA – Ieri era la festa del lavoro dell’anno in cui l’Unità festeggia i suoi 90 anni. In questa occasione i giornalisti vogliono rivolgersi in primo luogo ai lettori parlando stavolta come lavoratori, nella convinzione che esiste oggi un caso Unità da rendere pubblico e di valenza politica.
Siamo dipendenti di un’azienda che continua a inanellare assenze, comportamenti irrispettosi della rappresentanza sindacale, decisioni addirittura dannose per la testata. Per questo

leggi...
Conduttore del Tg1, da qualche anno combatteva con una grave malattia

Addio al giornalista Stefano Campagna, 51 anni

Stefano Campagna

Stefano Campagna

ROMA – Grave lutto per il giornalismo televisivo. a soli 51 anni è morto Stefano Campagna. Da qualche anno era stato colpito da una grave malattia. Nato a Roma il 21 novembre 1962, laureato in Scienze Politiche, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 10 ottobre 1995.
In Rai dal 1997, aveva debuttato al Tg2 prima di passare al Tg1 diventando

leggi...
Con Carlo Parisi e Lorenzo Del Boca. Il prefetto di Cosenza convoca tutti per il 9

Franco Siddi visita la redazione occupata dell’Ora

RENDE (Cosenza) – Il segretario generale della Fnsi, Franco Siddi, ha fatto visita, stamane a Rende, alla redazione de “l’Ora della Calabria” occupata dai giornalisti contro la brutale sospensione delle pubblicazioni cartacee e la cancellazione dell’edizione on line da parte del liquidatore

leggi...
Trattativa per iil rinnovo a uno snodo cruciale, ma gli editori facciano la loro parte

Fnsi, perché bisogna salvaguardare il contratto

Franco Siddi

Franco Siddi

CIVITA (Cosenza) – La trattativa per il rinnovo del contratto giornalistico è a uno snodo cruciale per il tipo di contratto che è possibile fare in questa stagione. Non è una stagione semplice. La situazione dell’editoria è pesante, la condizione del lavoro dei giornalisti è molto peggio.
C’è bisogno di capire che in questo momento è importante salvaguardare il contratto, farne uno di tenuta, confermarlo e farlo andare avanti. Ci sono alcuni assi essenziali possibili che riguardano il lavoro autonomo, il tentativo di creare opportunità di nuovo lavoro e di reingresso di chi il lavoro lo ha perso. Solo nell’ultimo anno sono stati più di mille. Fare un contratto in questa situazione è quasi impossibile. Però è una sfida decisiva per noi e

leggi...
La “VII Giornata dell’Informazione in Calabria” nel 40° del Sindacato dei giornalisti

Giornalisti, non c’è libertà senza lavoro

1 Maggio

CIVITA (Cosenza) – “Non c’è libertà senza lavoro”. Tutto pronto per la manifestazione del 1° Maggio che, quest’anno, vedrà in Calabria i vertici della Federazione Nazionale della Stampa,

leggi...
Accordo con il Sindacato Giornalisti della Calabria per un altro anno di Cig

Reggio TV: nessun giornalista sarà licenziato

Lo stabilimento dell’emittente “Reggio TV” a Campo Calabro

Lo stabilimento dell’emittente “Reggio TV” a Campo Calabro

REGGIO CALABRIA – Nessuno dei 7 giornalisti dell’emittente televisiva “Reggio TV” perderà il posto di lavoro.
La procedura di licenziamento collettivo per 6 dei 7 giornalisti, avviata il 15 novembre scorso dall’Alfa Gì Produzioni Editoriali ai sensi della legge 223/91, è stata ritirata grazie all’accordo sottoscritto con il Sindacato Giornalisti della Calabria che prevede la proroga per un anno della cassa integrazione in deroga nella misura del 40% in modalità verticale (intere giornate non lavorate).
L’accordo è stato sottoscritto, a Reggio Calabria, nella sede del Sindacato Giornalisti della Calabria, dall’editore Edoardo Lamberti Castronuovo, dall’amministratore unico Giuseppe Lamberti Castronuovo e dall’avv. Angela Marcianò per l’Alfa-Gì Produzioni Editoriali Integrate; dal vicesegretario nazionale Fnsi,

leggi...
Angeliki Gypaki, del sindacato nazionale greco, alla manifestazione del 1° Maggio

Anche la Stampa greca domani a Civita

Angeliki Gypaki

CIVITA (Cosenza) – Ci sarà anche la giornalista greca Angeliki Gypaki, componente della Segreteria del Sindacato nazionale della Stampa greca (Juadn), domani, 1° maggio, a Civita, al fianco dei vertici della Fnsi, in occasione della “Giornata dell’informazione” (appuntamento alle ore 16 all’Ecomuseo), promossa dal Circolo della Stampa Pollino-Sibaritide, dall’Ordine e dal Sindacato Giornalisti della Calabria – che quest’anno celebra i 40 anni dalla fondazione – , in collaborazione con il quotidiano on line “Giornalistitalia.it”.
Si aggiunge, dunque, un carattere internazionale ad una manifestazione organizzata in nome della libertà di stampa e del lavoro, che vede la presenza,

leggi...
Mentre raccontava ai familiari la visita della Commissione antimafia, è morto il padre

Lutto per il sacerdote giornalista Pino Strangio

luttoSAN LUCA (Reggio Calabria) – Un grave lutto ha colpito il sacerdote giornalista don Pino Strangio, consigliere nazionale della Fnsi e segretario regionale dell’Ucsi Calabria, e suo fratello Antonio, corrispondente della “Gazzetta del Sud”.
Ieri pomeriggio è morto il padre Domenico, 83 anni, che circa un mese fa era stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la frattura del femore.
Il decesso è avvenuto in casa della famiglia Strangio, mentre don Pino raccontava

leggi...
Al via oggi la kermesse con tanti nomi della stampa italiana e internazionale

Torna il Festival del giornalismo di Perugia

Festival del giornalismo PerugiaPERUGIA – L’avventura del crowdfunding, la ricerca di nuovi modelli di business, il futuro dei media in Africa, l’effetto delle rivelazioni di Edward Snowden sul giornalismo, lo stato dei media indipendenti in Russia; la Siria, la guerra, i media e le verità, l’approssimarsi dell’era all-digital, il giornalismo economico-finanzario in Sud America, le donne nei media, la giornata mondiale della libertà di stampa: esperienze a confronto, nuove metriche per la valutazione delle performance online e libertà di espressione, i commenti online e l’anonimato, il dominio della comunicazione politica sulla narrazione giornalistica.
Sono solo alcuni dei temi su cui la community del Festival internazionale del giornalismo si confronterà a Perugia da oggi, 30 aprile, a domenica 4 maggio. Oltre 500

leggi...
Accolto il ricorso del Sindacato Giornalisti della Calabria: Cosenza Calcio condannato

Illegittimo licenziamento della giornalista Perito

Iole Perito

Iole Perito

L’avv. Mariagrazia Mammì

L’avv. Mariagrazia Mammì

COSENZA – Il Tribunale di Cosenza ha dichiarato illegittimo il licenziamento “orale” della giornalista Iole Perito, ad opera del “Cosenza Calcio 1914”, riconoscendo la natura subordinata a tempo indeterminato e full-time del rapporto di lavoro nelle mansioni di capo ufficio stampa con la qualifica di caporedattore prevista dal contratto nazionale di lavoro giornalistico Fieg-Fnsi.
In pieno accoglimento delle tesi difensive dell’Ufficio Legale del Sindacato Giornalisti della Calabria, rappresentato dall’avv. Mariagrazia Mammì, il giudice del lavoro Silvana Ferrentino, ha inoltre  riconosciuto alla giornalista le spettanze retributive e contributive dalla data del licenziamento fino alla dichiarazione del fallimento, oltre al risarcimento danni.
“Una sentenza – afferma Carlo Parisi, vicesegretario nazionale Fnsi e segretario del Sindacato Giornalisti della Calabria – che rende giustizia alla giornalista e, nel contempo, conferma – se ce ne fosse ancora bisogno – l’irrinunciabile necessità dei giornalisti, al pari di tutti gli altri lavoratori, di non abbassare la testa davanti ai soprusi ed alle prepotenze

leggi...
Consiglio regionale contro l’accorpamento deciso dal Governo Renzi “per risparmiare”

Regione Veneto: “Giù le mani dalle sedi Rai”

Tgr VenetoVENEZIA – Il Veneto farà da capofila tra le Regioni d’Italia per difendere l’informazione regionale della Rai e chiedere al governo di fare marcia indietro rispetto all’accorpamento delle attuali sedi regionali. E’ l’impegno assunto dal presidente del Consiglio, Clodovaldo Ruffato, dai due vicepresidenti Matteo Toscani e Franco Bonfante e dai capigruppo (Lucio Tiozzo per il Pd, Federico Caner per la Lega e Pietrangelo Pettenò per Sinistra veneta, presente anche il consigliere Bruno Pigozzo), al termine dell’incontro con i giornalisti

leggi...
design   emme21