Bando agenzie di stampa: assegnati 9 lotti su 10

Bando agenzie di stampa: assegnati 9 lotti su 10

ROMA – Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noti i risultati, in aggiudicazione provvisoria, del ...

leggi...

Osservatorio sui Conflitti cerca addetto stampa

Osservatorio sui Conflitti cerca addetto stampa

ROMA – Avviso pubblico di selezione per il conferimento di un incarico libero professionale per lo svolgimento di attività di comunicazione presso ...

leggi...

Mosul, morta la giornalista Véronique Robert

Mosul, morta la giornalista Véronique Robert

PERCY (Francia) – La giornalista Véronique Robert, 54 anni, non ce l’ha fatta, pertanto salgono a tre le vittime dell’esplosione della mina che, ...

leggi...

Turchia, la Fnsi: “Non spegniamo i riflettori”

Turchia, la Fnsi: “Non spegniamo i riflettori”

ROMA – Appena rientrato da Istanbul, dove ieri ha partecipato, in rappresentanza della Ifj, la Federazione internazionale dei giornalisti, alla prima udienza del ...

leggi...
Bando agenzie di stampa: assegnati 9 lotti su 10

Bando agenzie di stampa: assegnati

Scritto da Redazione il 25 Jun 2017 1
Osservatorio sui Conflitti cerca addetto stampa

Osservatorio sui Conflitti cerca addetto

Scritto da Redazione il 25 Jun 2017 2
Mosul, morta la giornalista Véronique Robert

Mosul, morta la giornalista Véronique

Scritto da Redazione il 24 Jun 2017 3
Turchia, la Fnsi: “Non spegniamo i riflettori”

Turchia, la Fnsi: “Non spegniamo

Scritto da Redazione il 20 Jun 2017 4
Il presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti colto da malore durante un’animata riunione a Bologna

Odg Emilia Romagna: Bombonato in rianimazione

BOLOGNA – Gerardo Bombonato, presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, è stato ricoverato d’urgenza dopo avere avuto un malore, poco prima delle 13, nel corso di una riunione nella sede dell’Ordine e dell’Associazione della Stampa dell’Emilia Romagna.
Bombonato, 62 anni, giornalista de “Il Resto del Carlino-Qn” ed ex direttore dell’ufficio stampa dell’assemblea legislativa regionale, è stato

leggi...
Confermati presidente, vicepresidente e segretario. Assente per protesta Giacomo Clemenzi, si è astenuta Gisella Cicciò

Odg di Sicilia: elette le cariche per il prossimo triennio

Odg SiciliaPALERMO – Il Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia ha eletto le cariche per il triennio 2013-2016.
Confermati il presidente Riccardo Arena (professionista), il vice presidente Teresa Di Fresco (pubblicista) ed il segretario Concetto Mannisi (professionista). L’unica novità riguarda il tesoriere: al posto del pubblicista Salvatore Li Castri

leggi...
“Stampa Libera e Indipendente” invoca massima chiarezza nell’unità della categoria e si organizza tra i professionisti

Odg Campania nella bufera: i pubblicisti non ci stanno

Odg CampaniaNAPOLI – Ordine dei giornalisti della Campania nella bufera con denunce e durissimi scambi di accuse tra vincenti e perdenti della componente professionisti. All’origine della contesa ci sarebbe la presunta partecipazione al ballottaggio di elettori che non ne avrebbero avuto la titolarità, avendo sanato la morosità soltanto dopo il primo turno. Accuse, naturalmente, respinte dall’Odg campano che, rassicura, sulla regolarità del voto.
In attesa di chiarimenti, il “Movimento Unitario Giornalisti per la Campania” che aderisce a “Stampa Libera e Indipendente” si è riunito, oggi, in assemblea alla presenza dei 14 pubblicisti eletti a furor di popolo al primo turno, quindi non interessati alla polemica scaturita dal ballottaggio.
Alla riunione, coordinata dal leader campano di “Stampa Libera e Indipendente”, Mimmo Falco (950 preferenze su 1024 voti validi al primo turno), componente della Giunta Esecutiva Fnsi e vicepresidente regionale uscente dell’Odg, hanno partecipato i 10 pubblicisti eletti al

leggi...
In segno di protesta nei confronti di quanti lo hanno attaccato “in maniera infamante, meschina e vergognosa”

Odg di Sicilia nel caos: Clemenzi minaccia le dimissioni

Giacomo Clemenzi

Giacomo Clemenzi

Odg SiciliaPALERMO – Alla vigilia dell’insediamento del Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, il primo degli eletti, Giacomo Clemenzi, annuncia le dimissioni in segno di protesta nei confronti di quanti “in maniera infamante, meschina e vergognosa”, lo hanno attaccato nei giorni scorsi.
“Domani – spiega Clemenzi – non parteciperò alla seduta per un motivo molto semplice: richiamare l’attenzione sull’elemento giuridico che dovrebbe rappresentare la pietra miliare della nostra professione: nessuno è colpevole fino alla condanna definitiva, ma soprattutto chi è condannato non può pretendere di essere considerato innocente”.
Nato a Castelvetrano (Trapani) il 1° agosto 1937, residente a Palermo, laureato in Giurisprudenza, già praticante procuratore legale, Giacomo Clemenzi ha iniziato l’attività giornalistica nel 1956 con il “Giornale 
di Sicilia”.
Iscritto all’Ordine dei giornalisti dal 21 ottobre 1967, è stato vice segretario, tesoriere dell’Associazione Siciliana della Stampa e, quindi, consigliere e

leggi...
Il movimento di Giuseppe Gallizzi conquista 15 consiglieri nazionali nella lista che ne ha fatti propri ben 27 su 32

Elezioni Odg: Lombardia, sbanca “Stampa Libera e Indipendente”

Paolo Pirovano

Paolo Pirovano

MILANO – “Stampa Libera e Indipendente”, rappresentata in Lombardia dal “Movimento Liberi Giornalisti” di Giuseppe Gallizzi, conquista 15 consiglieri nazionali dell’Odg e consente alla lista con “Nuova Informazione” e “Senza Bavaglio” di farne propri addirittura 27 su 32.
Il risultato del ballottaggio per i consiglieri nazionali dell’Ordine dei giornalisti conferma, dunque, la bontà dell’accordo vincente al Consiglio Regionale dell’Odg lombardo, esteso al “Nazionale” solo dopo la decimazione della truppa di “Nuova Informazione”, che al primo turno ha perso addirittura 10 dei suoi 18 candidati.
La lista formata da “Stampa Democratica”, “Quarto Potere” e “Mil”, l’unica che al primo turno era riuscita a far strappare il biglietto per il ballottaggio a tutti i propri 36 candidati, si è così dovuta accontentare di appena 5 consiglieri nazionali. E pensare che, al primo turno, lo schieramento aveva addirittura fatto ipotizzare il “cappotto” tra

leggi...
“ContrOrdine” conquista 5 consiglieri su 6 al Regionale e 13 su 16 al Nazionale. Iacopino soltanto quarto

Elezioni Odg: Lazio, una “Caporetto” per Bruno Tucci

Roberta Serdoz

Roberta Serdoz

Odg-lazio-300x70ROMA – Dopo 19 anni di incontrastato governo, Bruno Tucci è costretto a cedere la presidenza del Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti del Lazio.
Se da un lato, al “ballottaggio” è riuscito a ottenere un onorevole secondo posto, a 44 lunghezze da Paola Spadari, dall’altro è, infatti, rimasto un autentico generale senza esercito.
Dei sei professionisti eletti in Consiglio Regionale, è infatti il solo ad appartenere alla lista “Indipendenti per la riforma” che, nel Lazio, era guidata dal presidente uscente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino. Una Caporetto:

leggi...
Consiglio Regionale: il siluramento, nel segreto dell’urna, di Fabio Benati rischia di aprire le porte a nuovi scenari

Elezioni Odg: in Lombardia tutto facile, anzi complicato

Franco Abruzzo

Franco Abruzzo

Letizia Gonzales

Letizia Gonzales

MILANO – Il ballottaggio per il Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia rimette in discussione quella che, alla vigilia del voto, appariva come una certezza assoluta: la conferma di Letizia Gonzales alla presidenza.
Il siluramento, nel segreto dell’urna, di Fabio Benati rischia, infatti, di aprire le porte a nuovi scenari a causa della modifica degli assetti in campo.
Di certo ci sono la conferma della maggioranza assoluta del “Mlg-Stampa Libera e Indipendente” di Giuseppe Gallizzi tra i pubblicisti (senza storia l’en-plain con Massimo Cherubini che va ad aggiungersi agli eletti al primo turno Stefano Gallizzi e Roberto Di Sanzo) e il maggior numero di consensi raggiunto da Franco Abruzzo tra i professionisti che serve, comunque, a poco, considerato che in Consiglio il presidente emerito dell’Odg lombardo si ritrova solo in compagnia di

leggi...
Il Consiglio Regionale elegge vicepresidente Natale Labia, segretario Rossella Grandolfo e tesoriere Anna De Feo

Valentino Losito nuovo presidente dell’Odg di Puglia

Valentino Losito

Valentino Losito

BARI –  E’ Valentino Losito il nuovo presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia. Lo ha eletto oggi il Consiglio Regionale dell’Ordine riunitosi, a Bari, per l’insediamento. Succede a Paola Laforgia che, candidata al consiglio nazionale, ha rinunciato al ballottaggio in favore di Michele Partipilo, comunque non eletto.
Cinquantasettenne di Bitonto, Valentino Losito è giornalista professionista dal 30 settembre 1991. Caporedattore del quotidiano pugliese “La Gazzetta del Mezzogiorno” è sposato con Rita e papà di Caterina, Anna Chiara e Lorenzo. Alle spalle ha già un mandato di consigliere regionale dell’Ordine, nel triennio 2007-2010.
Assieme a lui, il Consiglio ha eletto vicepresidente il pubblicista Natale Labia, il quale si è riservato di accettare la carica annunciando che comunicherà la propria decisione nella prossima seduta, già convocata per il prossimo

leggi...
Dopo la mancata elezione nel Consiglio Nazionale, Maurizio Bekar fuori per un solo voto dal Consiglio Regionale

Elezioni Odg: Friuli Venezia Giulia tra conferme e novità

TRIESTE – I giornalisti del Friuli Venezia Giulia, con il ballottaggio di ieri, hanno completato il quadro dei propri rappresentanti all’Ordine dei giornalisti. In Consiglio Regionale, assieme al già eletto Cristiano Degano, ieri tra i professionisti sono stati promossi Claudio Cojutti, Breda Pahor, Giulio Garau, Renato D’Argenio e Andrea Bulgarelli. Per un solo voto è rimasto fuori Maurizio Bekar, coordinatore della Commissione nazionale lavoro autonomo e candidato dal Coordinamento precari e freelance del Friuli Venezia Giulia, che già una settimana prima era risultato il primo dei
leggi...
Al presidente uscente la maggioranza assoluta dei voti. In Consiglio Nazionale Rebeschini, Cardone, Cascella e Scalabrin

Elezioni Odg: Emilia Romagna nel segno di Bombonato

Gerardo Bombonato

Gerardo Bombonato

BOLOGNA – Un ballottaggio tutto tra professionisti, quello che ha visto, ieri, i giornalisti dell’Emilia Romagna recarsi alle urne nei seggi di Bologna, Cesena e Parma. Hanno votato 303 giornalisti (227 a Bologna, 42 a Parma e 34 a Cesena), 5 in meno rispetto ad una settimana prima e 8 in più rispetto alle elezioni del 2010.
Il più votato in assoluto è stato il presidente uscente del Consiglio Regionale, Gerardo Bombonato, che con 152 preferenze ha superato per 1 voto la maggioranza assoluta dei voti. Eletti con lui Michele Smargiassi, Giuseppe Errani, Olivio Romanini, Antonio Farnè e Mara Cinquepalmi, che vanno ad aggiungersi ai pubblicisti eletti al primo turno, Emilio Bonavita, Luca Molinari e Gianna Zagni.
Nel Revisori dei Conti, invece, i professionisti eletti ieri, Lorenzo Bianchi e Fulvio De Nigris, completano il Collegio nel quale una settimana prima era stato eletto il pubblicista Francesco Arus.
Infine il Consiglio Nazionale. Eletti al primo turno i pubblicisti

leggi...
Fa notizia solo la scarsissima partecipazione al voto (123 professionisti su 1144 e 199 pubblicisti su 3728)

Elezioni Odg: Veneto, nessuna sorpresa al ballottaggio

VENEZIA – Il nuovo Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto per il triennio 2013–2016 è composto da Gianluca Amadori, Martina Zambon, Leopoldo Pietragnoli, Giuseppe Gioia, Giovanni D’Alessio e Massimiliano Crosato in rappresentanza dei 1144 giornalisti professionisti della regione; Michela Canova, Alessandra Sgarbossa e Matteo Guarda in rappresentanza dei 3728 giornalisti pubblicisti.
E’ questo l’esito delle votazioni che si sono concluse con il turno di ballottaggio nel quale sono risultati eletti i professionisti Giovanni D’Alessio (77 voti) e Massimiliano Crosato (71 voti) e il pubblicista Matteo Guarda (120 voti).
Al ballottaggio hanno ottenuti voti, senza risultare eletti, tra i professionisti Mario Repetto (26) e Marco Aldighieri (24); tra i pubblicisti Cinzia Dal Brolo (66).
Al primo turno, domenica 19 maggio, erano già risultati eletti il presidente uscente dell’Ordine regionale, il professionista

leggi...
Il ballottaggio conferma il voto del primo turno che aveva messo le ali al consigliere nazionale Oreste Lo Pomo

Elezioni Odg: la Basilicata preferisce Pace ad Anzalone

Oreste Lo Pomo

Oreste Lo Pomo

Donato Pace

Donato Pace

POTENZA – Il ballottaggio delle elezioni per l’Ordine dei giornalisti in Basilicata conferma la tendenza del primo turno. In Consiglio Nazionale, dopo aver confermato Oreste Lo Pomo, i giornalisti lucani preferiscono Donato Pace all’uscente Pino Anzalone, ex presidente della Commissione Ricorsi. Confermato, invece, Clemente Carlucci tra i pubblicisti.
Per il Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti, ai professionisti eletti al primo turno (Celeste Rago, Mimmo Sammartino e Rino Cardone) si sono aggiunti Loredana Costanza, Sissi Ruggi e Anna Bruno, mentre tra i pubblicisti il ballottaggio ha premiato Michele Buono, Antonio Lombari e Rocco Sabatella.
Infine, per il Collegio dei Revisori dei Conti, la professionista Rosa Albis (eletta al primo turno), sarà affiancata dalla collega Dora Attubato e dal

leggi...
In Consiglio Regionale passa la squadra del presidente Gattafoni. Pubblicisti: al Nazionale Di Silvestre e Gambucci

Elezioni Odg: Simonetta Marfoglia prima eletta nelle Marche

Simonetta Marfoglia

Aleandro Di Silvestre

ANCONA – Il primo turno aveva promosso solo i due consiglieri nazionali professionisti, Dario De Liberato e Franco Elisei, rimandando tutti gli altri al ballottaggio. Ieri, i giornalisti marchigiani hanno completato il quadro della loro rappresentanza a Roma confermando i pubblicisti uscenti Aleandro Di Silvestre (105) e Luciano Gambucci (76).
Hanno partecipato al ballottaggio 129 professionisti su 484 (erano stati 140 al primo turno), di cui 54 ad Ancona, 28 a Pesaro, 19 a Macerata, 17 ad Ascoli ed 11 a Fermo. Contrariamente ai professionisti, al ballottaggio il numero dei pubblicisti alle urne  è aumentato (212 rispetto ai 178 del primo turno) su 1681 iscritti, dei quali 65 ad Ancona, 50 a Pesaro, 41 ad Ascoli Piceno, 31 a Macerata e 24 a Fermo.
In Consiglio regionale sono stati eletti i professionisti

leggi...
Nel nazionale con Ferina. Nel Regionale: Trevisan, Laugeri, Ballarini, Martinet, Willien, Mosca, Civelli, Meloni e Galli

Elezioni Odg: Berard e Bertello promossi in Valle d’Aosta

Odg Valle d’Aosta

AOSTA – La Valle d’Aosta completa il quadro dei propri rappresentanti eleggendo al ballottaggio i consiglieri nazionali e regionali che vanno ad aggiungersi a Carlo Ferina, Tiziano Trevisan e Pier Paolo Civelli promossi al primo turno.
Per il Consiglio regionale dell’Ordine dei Giornalisti della Valle d’Aosta, tra i professionisti hanno votato 44 degli 86 iscritti (51.16%) eleggendo Claudio Laugeri (25 voti), Viviana Ballarini 22, Enrco Martinet 21, Renato Willien 17 e Beatrice Mosca 16 che, a parità di voti, passa per anzianità d’iscrizione rispetto a
leggi...
Enzo Colimoro entra in Consiglio Regionale, ma il presidente regionale uscente conquista 5 consiglieri su 6

Elezioni Odg: Campania, Lucarelli mantiene la maggioranza

Enzo Colimoro

Enzo Colimoro

Ottavio Lucarelli e Rossana Russo

Ottavio Lucarelli e Rossana Russo

NAPOLI – Enzo Colimoro riesce a farsi eleggere nel Consiglio Regionale dell’Ordine dei giornalisti della Campania, ma la maggioranza resta in mano al presidente uscente Ottavio Lucarelli, promosso al primo turno assieme a Paolo Maniero ed a tutti i pubblicisti della “corazzata” Mimmo Falco aderente a “Stampa Libera e Indipendente”.
Il turno di ballottaggio promuove, infatti, tre uomini di Lucarelli su quattro (il consigliere generale dell’Inpgi Rossana Russo, Vincenzo Esposito e Giuseppe De Martino), mentre Colimoro, presidente dell’Assostampa Campania e fiduciario regionale dell’Inpgi, per un solo voto vede sfumare il sogno di far eleggere il secondo consigliere (Pierpaolo Petino) che avrebbe potuto riaprire i giochi in Consiglio Regionale.
Tra i revisori dei conti, invece, Marzio Di Mezza e Francesco Marolda, hanno avuto la meglio su Iki Notarbartolo e

leggi...
design   emme21