Giornalista non pagato, editore condannato

Giornalista non pagato, editore condannato

CASTROVILLARI (Cosenza) – Costretto a dimettersi per giusta causa, perché non pagato da sei mesi, si rivolge al Sindacato Giornalisti della Calabria, ...

leggi...

Accrediti a 20 euro, lo Staff di Gabbani si dissocia

Accrediti a 20 euro, lo Staff di Gabbani si dissocia

CAULONIA MARINA (Reggio Calabria) – Dopo la denuncia di Giornalistitalia.it, che l’11 agosto scorso ha segnalato il caso all’attenzione del Sindacato Giornalisti ...

leggi...

Giornalismo, la differenza la fa il contenuto

Giornalismo, la differenza la fa il contenuto

ROMA – “La differenza, nel giornalismo, la fa il contenuto”. Parola di Paul Steiger, storico direttore del “Wall Street Journal” (dal 1991 ...

leggi...

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

ROMA – Ecco tutte le offerte di lavoro giornalistico per le quali è ancora possibile presentare la propria candidatura. Tra esse tante ...

leggi...
Giornalista non pagato, editore condannato

Giornalista non pagato, editore condannato

Scritto da Redazione il 17 Aug 2017 1
Accrediti a 20 euro, lo Staff di Gabbani si dissocia

Accrediti a 20 euro, lo

Scritto da Redazione il 15 Aug 2017 2
Giornalismo, la differenza la fa il contenuto

Giornalismo, la differenza la fa

Scritto da Lorenzo Del Boca il 14 Aug 2017 3
Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte

Scritto da Redazione il 25 Jan 2017 4
Sono le richieste di rimozione di link dopo il riconoscimento del diritto all’oblio

In 41mila chiedono a Google un colpo di spugna

GoogleROMA – Google ha ricevuto dai cittadini europei più di 41mila richieste di rimozione di link a loro riferiti, dopo che l’azienda ha reso disponibile, venerdì scorso, un modulo da compilare online (https://support.google.com/legal/contact/lr_eudpa?product=websearch) per inoltrare le richieste. Lo rende noto il Financial Times, che ha interpellato fonti vicine alla compagnia americana.
Google ha introdotto il meccanismo di richieste online di rimozione di informazioni personali dopo la sentenza della Corte Europea del

leggi...
Dichiarata fallita la concessionaria pubblicitaria del quotidiano Epolis

I vertici di PubliEpolis arrestati per bancarotta

EpolisCAGLIARI – Sono stati arrestati per bancarotta fraudolenta i vertici di PubliEpolis, la società cagliaritana concessionaria e intermediaria di servizi pubblicitari editrice del quotidiano Epolis, dichiarata fallita da tribubale di Cagliari nel giugno del 2011. La guardia di finanza ha notificato gli ordini di custodia cautelare in carcere al presidente del consiglio d’amministrazione della società

leggi...
Un quarantenne succede al dimissionario Bombonato. Segretario Luca Molinari

Odg Emilia Romagna: Olivio Romanini presidente

Olivio Romanini

Olivio Romanini

BOLOGNA – È Olivio Romanini, 40 anni, caposervizio politico dell’edizione di Bologna del Corriere della Sera, il nuovo presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna. Lo ha eletto, ieri, il Consiglio regionale con 6 voti a favore, 2 schede bianche e 1 astensione dal voto.
Nato a Parma il 23 giugno 1973, Romanini è iscritto nell’elenco professionisti dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna dal 22 luglio 2003, vive a Bologna ed ha tre figli.
La carica di segretario

leggi...
Alpinista e giornalista per Ski Alper, aveva 27 anni. Con lui Enrico Broggi

E’ di Tagliabue il corpo recuperato sull’Alpemayo

La foto di Matteo Tagliabue che sostituisce stamane l’home page del sito di Ski Alper

La foto di Matteo Tagliabue che sostituisce stamane l’home page del sito di Ski Alper

ROMA – E’ di Matteo Tagliabue, 27 anni, di Cantù, alpinista e giornalista – collaborava con la rivista Ski Alper – il corpo recuperato dai soccorritori sull’Alpemayo, in Perù. Lo riferiscono i responsabili peruviani delle operazioni di salvataggio, secondo i quali il riconoscimento è stato effettuato dai

leggi...
Avvicendamento alla Segreteria del Sindacato giornalisti marchigiani

Sigim: esce Mencarini, entra Rossi

SigimANCONA – Si è riunito ieri, 4 giugno, il Consiglio direttivo del Sindacato giornalisti marchigiani che, “nell’ambito del processo unitario avviato nel 2012 – spiegano i colleghi del Sigim – ha provveduto al previsto avvicendamento alla Segreteria e ringraziato Roberto Mencarini per l’appassionato e qualificato lavoro svolto”.
All’unanimità è stato, quindi, eletto segretario Giovanni

leggi...
Angela Napoli intervistata nella redazione occupata dal direttore Regolo che assicura:

“Non è l’Ora della resa. Torneremo in edicola”

Luciano Regolo e Angela Napoli ieri nella redazione occupata dell’Ora della Calabria

Luciano Regolo e Angela Napoli ieri nella redazione occupata dell’Ora della Calabria

RENDE (Cosenza) – Sono trascorsi 47 giorni dalla brutale chiusura dell’Ora della Calabria (18 aprile), ma né i cinghiali, né i corvi e gli avvoltoi sono riusciti a piegare i coraggiosi giornalisti che, assieme al direttore Luciano Regolo, da 40 giorni occupano la redazione centrale di Rende in una battaglia, di dignità e di riscatto, contro una vergognosa ingiustizia ai danni della libera informazione.
“Andiamo avanti nella nostra battaglia”, assicura fiducioso Luciano Regolo che,

leggi...
Da anni denuncia gli orrori del Sinai: centinaia di connazionali rapiti, torturati e uccisi

Meron, una giornalista contro i trafficanti di uomini

Meron Estefanos

Meron Estefanos

ROMA – Meron Estefanos è una giornalista di origine eritrea che vive in Svezia. Da anni si batte per denunciare gli orrori del Sinai, regione dell’Egitto dove centinaia di suoi connazionali vengono rapiti e torturati da bande di trafficanti con lo scopo di ottenere un riscatto.
Dalla Svezia Meron conduce un programma radio al cui interno tenta di mantenere un contatto quotidiano con gli ostaggi e con le loro famiglie

leggi...
“La riduzione del finanziamento non può prescindere da missione e organizzazione”

Rai, l’Ebu ci impone di rivedere il servizio pubblico

Franco Siddi

Franco Siddi

Ingrid Delterne

Ingrid Delterne

ROMA – L’avviso del direttore generale dell’EBU (European Broadcasting Union), Ingrid Delterne, sul prelievo di 150 milioni di euro alla Rai, è un motivo di più perché, senza e fuori dalla propaganda, sommessamente si affrontino tutte le questioni in campo relative all’assetto di oggi e al futuro del servizio pubblico radiotelevisivo in Italia.

leggi...
Se prevarranno i modelli di Bruxelles l’ufficio stampa non avrà vita lunga

Legge 150, 14 anni di occasioni perdute

Gino Falleri

Gino Falleri

ROMA – Ha solo quattordici anni ed è già vecchia e decrepita. Stiamo parlando della celeberrima legge 150/2000 sulle “Attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni”, salutata non appena approvata dal parlamento, era il 7 giugno 2000, con grande entusiasmo. Mancava solo la Marcia trionfale dell’Aida per magnificarla per le occasioni di lavoro che avrebbe offerto ai giornalisti. Restate comunque allo status quo ante. Come peraltro il profilo dell’addetto stampa e la sua regolamentazione. Senza la Cgil la Fnsi non va lontano.
Senza dubbio la 150 è da

leggi...
L’Assostampa Basilicata contrasterà la selezione umiliante per la professione

Addetto stampa al ribasso: il Parco Lucano insiste

Ente Parco Appennino LucanoPOTENZA – L’Associazione della Stampa di Basilicata apprende con rammarico della volontà di espletare il bando per l’affidamento di un incarico di addetto stampa presso l’Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Angri Lagonegrese, nonostante i rilievi mossi sull’opportunità di un’offerta “al ribasso” e sui tempi e modi della pubblicazione del bando stesso.
A nulla sono serviti gli inviti al buon senso e alla correttezza espressi dal sindacato dei giornalisti nei confronti della

leggi...
A Roma la premiazione delle scuole vincitrici del concorso promosso dal Miur

“News contro le mafie” nel ricordo di Fava

Giuseppe Fava

Giuseppe Fava

ROMA – Fare propria la lezione del giornalista Giuseppe Fava, ucciso dalla mafia a Catania il 5 gennaio 1984, e raccontare illegalità e ingiustizie inferte al proprio territorio attraverso foto, articoli e video in grado di stimolare il senso civico e il proprio impegno contro le mafie.
È l’obiettivo del concorso promosso dalla direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione del Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Fava, in collaborazione con l’Ansa, che ieri a Roma, nella sede del Miur, ha premiato le scuole vincitrici.
Il bando, dedicato a Fava e intitolato “News contro le mafie. Apri la finestra sulla tua città e raccontaci dove vedi la mafia,

leggi...
Il presidente dei Cronisti Romani aveva 8 anni quando Roma divenne “città aperta”

Romano Bartoloni: “Il mio 4 giugno di 70 anni fa…”

4 giugno 1944: Roma è libera

4 giugno 1944: Roma è libera

ROMA – Quando Roma venne dichiarata città aperta, anche noi di un quartiere fuori mano, il Delle Vittorie di piazza Mazzini, vivemmo il nostro quarto d’ora di storia. La sera del 3 giugno 1944 sfilarono lungo via Prestinari, una strada con giardinetti da sempre fra ponte Risorgimento e

leggi...
Per un’inchiesta sugli “asili nido coranici”. Premi anche ad un egiziano e un siriano

Tunisina, studi in Italia, vince il Samir Kassir

Jiselle Khoury, vedova del giornalista a cui è intitolato il premio pewr la libertà di stampa Samir Kassir

Jiselle Khoury, vedova del giornalista a cui è intitolato il premio per la libertà di stampa Samir Kassir

BEIRUT (Libano) – Ha studiato in Italia e scrive anche in italiano una dei tre vincitori del premio giornalistico arabo-mediterraneo per la libertà di stampa Samir Kassir finanziato dall’Unione Europea: la tunisina Hanene Zbiss si è aggiudicata la prestigiosa onorificenza nella categoria

leggi...
Il sottosegretario Luca Lotti illustra le linee guida: 45 milioni di euro entro fine giugno

Con il Fondo Editoria mille nuovi assunti in tre anni

Luca Lotti

Luca Lotti

ROMA – Mille nuovi posti di lavoro per giornalisti a tempo indeterminato e determinato in tre anni. E’ l’obiettivo che si pone Luca Lotti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, nel mettere a punto il decreto della presidenza del Consiglio che definisce le linee guida per l’erogazione del fondo straordinario all’editoria.
A quanto si apprende da fonti di governo, stamane Lotti ha illustrato tali linee alla riunione dei parlamentari Pd, indicando in 45 milioni l’entità del fondo per il 2014, di cui circa 20, da replicare nei due anni successivi, dedicati alla nuova occupazione. Poco meno della metà del fondo andrà in ristrutturazioni e prepensionamenti

leggi...
Fnsi soddisfatta dagli impegni del Governo e dal ripristino delle sedi regionali

La vicenda Rai esce dalla propaganda urlata

Franco Siddi

Franco Siddi

ROMA – Piano piano la vicenda Rai esce dalla propaganda urlata e viene incanalata sul confronto di merito per il futuro del servizio pubblico. Ieri l’impegno del Governo, con il sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli, ad aprire subito la discussione sul rinnovo della concessione del servizio pubblico dal 2016.
Oggi importante passo avanti in sede parlamentare, con il ripristino chiaro della norma che conferma l’obbligo di solide strutture

leggi...
design   emme21