Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

REGGIO CALABRIA – Ennesima intimidazione ai danni di una giornalista calabrese. A denunciarla è la Federazione nazionale della stampa italiana, con il ...

leggi...

Querele temerarie: condannato Scopelliti

Querele temerarie: condannato Scopelliti

REGGIO CALABRIA – “A fronte di una domanda rivelatasi totalmente infondata già alla lettura degli articoli, post informatici e dichiarazioni televisive denunciate, ...

leggi...

Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

ROMA – «Ieri sera mi ha chiamato il presidente del Consiglio Gentiloni e mi ha dato una grande notizia che noi avevamo ...

leggi...

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

LOCRI (Reggio Calabria) – Parole forti, in difesa dei giornalisti e, più in generale, dei lavoratori onesti della Calabria e dell’Italia tutta, ...

leggi...
Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

Calabria, giornalista aggredita dal figlio

Scritto da Redazione il 23 Mar 2017 1
Querele temerarie: condannato Scopelliti

Querele temerarie: condannato Scopelliti

Scritto da Redazione il 22 Mar 2017 2
Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

Concessa la Legge Bacchelli a

Scritto da Redazione il 21 Mar 2017 3
Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno

Scritto da Redazione il 21 Mar 2017 4
Il settimanale diocesano fondato nel ‘45 da domani sarà un inserto del quotidiano

Mantova: La Cittadella sposa Avvenire

La CittadellaMANTOVA – “La Cittadella, settimanale storico della diocesi di Mantova, si prepara a un passaggio epocale: da domani, infatti, uscirà come inserto domenicale di Avvenire nell’edizione del quotidiano dei cattolici diffusa localmente”, spiega oggi su “Avvenire” Roberto Dalla Bella, giornalista de “La Cittadella”, settimanale diocesano di Mantova fondato nel 1945.
“La collaborazione – prosegue – nasce lungo due binari: autorevolezza e popolarità, ovvero ricerca di notizie qualificate e volontà di rivolgersi a un pubblico variegato, con un occhio di riguardo per l’attualità locale”.
Il nuovo corso della testata è stato presentato in una conferenza stampa cui hanno partecipato il vescovo, monsignor Marco Busca, e il direttore di Avvenire Marco Tarquinio.
“Le parole riempiono i giornali – ha detto mons. Busca – e hanno valore in base alla loro autorevolezza. Con La Cittadella vogliamo raccontare la vita dei cattolici

leggi...
Filo rosso con la Calabria: il 21 marzo un palinsesto dedicato alle vittime delle mafie

Giornata della memoria a Locri: la Rai con Libera

LocriROMA – Da ben 22 anni l’associazione “Libera” di Don Ciotti celebra il 21 marzo la Giornata nazionale della memoria e dell’impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Nel primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, la

leggi...
A 1 anno e 6 mesi per l’affidamento della rassegna stampa del Comune di Brindisi

Condannato Consales, ex sindaco giornalista

Cosimo Consales

Cosimo (Mimmo) Consales

BRINDISI – È stato condannato a un anno e sei mesi per abuso d’ufficio il giornalista Cosimo Consales, detto Mimmo, ex sindaco di Brindisi del Pd. Assolto dalle ipotesi di concussione e truffa. La pubblica accusa, rappresentata dal pm Giuseppe De Nozza, aveva chiesto per lui la condanna a 6 anni e 10 mesi di reclusione, contestando i reati di truffa, abuso d’ufficio e concussione. Il processo riguardava l’affidamento del servizio di rassegna stampa e call center da parte del Comune di Brindisi alla News Sas, società di cui Consales aveva detenuto la maggioranza delle quote fino a pochi mesi prima dell’elezione avvenuta nel maggio 2012.
Inoltre, secondo l’ipotesi accusatoria, l’ex primo cittadino insieme all’ex direttore dell’agenzia di Brindisi di Equitalia, Giuseppe Puzzovio, avrebbe costretto alcuni dipendenti dell’agenzia a mettere a

leggi...
Prepensionamenti: anzianità contributiva da 18 a 25 anni e benefici per l’Inpgi

Giornalisti: nuove regole per gli stati di crisi

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio dei Ministri, è giornalista professionista dal 15 febbraio 1990

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio dei Ministri, è giornalista professionista dal 15 febbraio 1990

ROMA – Il Governo Gentiloni cambia le regole per l’accesso ai trattamenti di pensione di vecchiaia anticipata dei giornalisti e per il riconoscimento degli stati di crisi delle imprese editrici. Un allineamento alle altre aziende del

leggi...
Cardani (Agcom) invita i social al tavolo delle “face news”, ma si appella alla scuola

Bufale: più che leggi occorre educazione civica

Angelo Cardani

Angelo Cardani

ROMA –  L’Agcom ha invitato Facebook, Twitter e altri social network a partecipare ad un tavolo sulle cosiddette “fake news”, cioè le notizie prive di fondamento che circolano sul web. Lo ha detto all’Agi il presidente dell’Agcom, Angelo Marcello Cardani, a margine del convegno “L’impatto delle piattaforme web sulla libertà d’informazione e il pluralismo nel settore dei media. Fake news e altre sfide regolatori e”, che si è tenuto oggi a Roma, nella sede dell’Agcom.
“Vogliamo sentire cosa ci dicono su questo tema, che é relativamente nuovo”, ha spiegato Cardani precisando che “se il tavolo va avanti come previsto” entro la fine di quest’anno l’Agcom pubblicherà un rapporto “che sarà

leggi...
Il giornalista arrestato paga la tensione dei rapporti tra Turchia e Germania

Erdogan nega ai tedeschi la visita a Yücel

Deniz Yücel

Deniz Yücel

BERLINO (Germania) – Ankara impedisce ai diplomatici tedeschi di visitare in carcere il giornalista della Welt, Deniz Yucel. Lo scrive lo Spiegel, secondo cui la Turchia continua a negare l’assistenza consolare che la

leggi...
Lorusso, Giulietti e Martellotta hanno sottolineato l’impegno contro minacce e querele

Fnsi a Bari al fianco di Marilù Mastrogiovanni

Marilù Mastrogiovanni e Raffaele Lorusso

Marilù Mastrogiovanni e Raffaele Lorusso

BARI – “Ascoltare Marilù Mastrogiovanni qui a Bari è stata una scelta voluta per rimarcare una direzione di marcia che ci siamo dati quando abbiamo constatato la situazione di tanti colleghi e colleghe in tutta Italia

leggi...
La Cassazione dà ragione alla Rai: “In pensione a 65 anni salvo accordo con l’editore”

Giornalisti: non è un diritto lavorare fino a 70 anni

Corte di CassazioneROMA – I giornalisti che hanno maturato i requisiti per la pensione di vecchiaia, dal punto di vista dell’età e dei contributi, non possono pretendere di rimanere al loro posto fino a settanta anni se il datore non è d’accordo nel far proseguire il rapporto di lavoro. Lo sottolinea la Cassazione accogliendo il ricorso della Rai contro la sentenza con la quale la Corte di Appello di Milano nel 2014, confermando il verdetto emesso dal Tribunale milanese nel 2012, aveva dichiarato illegittimo il licenziamento di una giornalista messa forzatamente “a riposo” al compimento dei 65 anni di età quando aveva maturato i requisiti assicurativi e contributivi per

leggi...
“Oltre al dolore l’umiliazione dei formali ossequi da chi nasconde la verità”

Luciana Alpi: “Giustizia incapace, mi fermo”

Ilaria Alpi

Ilaria Alpi

ROMA – Non solo “dolore”, ma anche «l’umiliazione di formali ossequi»: Luciana Alpi, madre di Ilaria, la giornalista uccisa in Somalia il 20 marzo 1994, getta la spugna e annuncia: «Ho deciso di astenermi d’ora in avanti dal

leggi...
I Cdr convocano assemblee di redazione in contemporanea il 21 marzo alle 14

Agenzie di stampa: tutte contro la gara europea

Luca Lotti

Luca Lotti, ministro dello Sport con delega all’Editoria

ROMA – Preoccupazione e allarme: questi i sentimenti univoci e generalizzati all’intero delle redazioni delle agenzie di stampa, che si mobilitano per difendere il lavoro e organizzare le prossime mosse dopo l’annuncio da parte del governo di voler seguire la strada della gara europea per l’assegnazione dei fondi alle aziende di informazione primaria.
Pubblichiamo, di seguito, i comunicati dei Cdr che hanno convocato assemblee di redazione in contemporanea per il 21 marzo, alle ore 14.

leggi...
A Taranto completamente distrutta la Bmw del direttore del Corriere del Giorno

A fuoco l’auto del giornalista Antonio De Gennaro

L’auto di Antonio De Gennaro distrutta dall’incendio

L’auto di Antonio De Gennaro distrutta dall’incendio

TARANTO – Un incendio ha distrutto la notte scorsa l’auto (una Bmw, ndr) di Antonio De Gennaro, direttore del sito di informazione “ilcorrieredelgiorno.it”. Si sospetta l’origine dolosa.

leggi...
Rebecca Morelle: “Alcuni hanno riportato ferite alla testa, altri bruciature o taglietti”

L’Etna erutta: giornalisti della Bbc colpiti dai lapilli

Rebecca Morelle della Bbc mostra il suo piumino bucato dai lapilli dalla lava dell‘Etna

CATANIA – Si era risvegliato qualche settimana fa e da due giorni era in attività, ma oggi una reazione di lava e neve ha fatto eruttare per la prima volta da un anno l’Etna, i cui lapilli hanno colpito una troupe della Bbc e una decina di

leggi...
Per alcuni colleghi ex Voce è un servizio alla “casta dei giornalisti”: “Inaccettabile”

La Voce di Romagna, l’Ordine difende la Casagit

CasagitOdgROMA – Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, riunito a Roma, esprime solidarietà ai vertici della Casagit, oggetto di un ingiustificato attacco da parte di ex collaboratori del quotidiano “La Voce di Romagna”.

leggi...
Il 21 marzo la Giornata nazionale della memoria delle vittime innocenti delle mafie

Libertà di stampa: Fnsi a Locri col ministro Orlando

Il ministro Andrea Orlando

Il ministro Andrea Orlando

FnsiLOCRI (Reggio Calabria) – “Libertà di stampa minacce mafiose e querele temerarie. Il contributo dei giornalisti italiani nella lotta alle mafie” è il tema del seminario, in programma a Locri martedì 21 marzo, che vedrà la partecipazione della Federazione Nazionale Stampa Italiana e del Sindacato Giornalisti della Calabria alla XXII Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata, nella cittadina calabrese, dall’associazione Libera di don

leggi...
Il segretario di Stato vaticano ai giornalisti: “Non manipolate. Costruite ponti”

Parolin: “Notizie strumentalizzate dal potere”

Il cardinale Pietro Parolin

Il cardinale Pietro Parolin

ROMA – “Vi auguro di trasmettere sempre un’informazione autentica, senza manipolazioni di sorta, promuovendo ciò che unisce più di quel che divide”. Con queste parole il segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Pietro Parolin, si è rivolto al Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di via Sommacampagna a Roma.
Parolin ha denunciato il “rischio di strumentalizzazione delle notizie d

leggi...
design   emme21