Inpgi, approvati i bilanci consuntivi 2016

Inpgi, approvati i bilanci consuntivi 2016

ROMA – Disco verde del Consiglio Generale dell’Inpgi ai bilanci consuntivi della Gestione Principale e della Gestione Separata dell’Istituto Nazionale di Previdenza ...

leggi...

Annullata la sospensione di Giuseppe Di Pietro

Annullata la sospensione di Giuseppe Di Pietro

CAMPOBASSO – Il Consiglio Nazionale di disciplina dell’Ordine dei Giornalisti ha annullato la sospensione dall’albo professionale del presidente dell’Assostampa del Molise, Giuseppe Di ...

leggi...

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

ROMA – Ecco tutte le offerte di lavoro giornalistico per le quali è ancora possibile presentare la propria candidatura. Tra esse tante ...

leggi...

Libertà di stampa: il 3 maggio a Reggio Calabria

Libertà di stampa: il 3 maggio a Reggio Calabria

ROMA – Anche quest’anno la Federazione Nazionale della Stampa Italiana sceglie Reggio Calabria per celebrare la XXIV Giornata mondiale della libertà di ...

leggi...
Inpgi, approvati i bilanci consuntivi 2016

Inpgi, approvati i bilanci consuntivi

Scritto da Redazione il 27 Apr 2017 1
Annullata la sospensione di Giuseppe Di Pietro

Annullata la sospensione di Giuseppe

Scritto da Redazione il 27 Apr 2017 2
Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte di lavoro

Giornalisti: concorsi, selezioni e offerte

Scritto da Redazione il 25 Jan 2017 3
Libertà di stampa: il 3 maggio a Reggio Calabria

Libertà di stampa: il 3

Scritto da Redazione il 12 Apr 2017 4
Storia di Stanislav Evgrafovich Petrov: ha salvato il mondo, ma vive nell’indigenza

Giacobbo e “L’uomo che fermò l’apocalisse”

Layout 1MILANO – “L’uomo che fermò l’apocalisse” (Rai-Eri, pagine 238, euro 18), la vera storia del soldato che ha impedito la terza Guerra mondiale, è il nuovo libro che Roberto Giacobbo presenta oggi, domenica 23 aprile, in anteprima assoluta a “Tempo di Libri”, la nuova Fiera dell’editoria italiana che si chiude oggi a Milano.
È la storia di Stanislav Evgrafovich Petrov, una persona anziana che vive in indigenza nella degradata periferia di Mosca. Ma anche l’uomo che ha salvato il mondo dall’annientamento: il militare russo che, all’alba del 26 settembre 1983, di fronte al segnale inequivocabile di un attacco di missili nucleari americani, decise di non fare la telefonata che avrebbe allertato i vertici, e che avrebbe dato inizio alla risposta sovietica scatenando la Terza guerra mondiale.
Un eroe, ma un eroe disubbidiente: degradato e allontanato dall’esercito, avrebbe pagato caro quel gesto mancato. Lo sta pagando tuttora, nel silenzio

leggi...
Pensionato catanese in carcere grazie al coraggio di una ragazza oggi diciannovenne

Abusata, con le Iene fa arrestare il suo aguzzino

L’uomo

Marco Maisano de “Le Iene” con il pensionato catanese nel servizio del 12 aprile scorso

CATANIA – I carabinieri della stazione di Librino hanno arrestato un ex commerciante catanese di 74 anni per violenza sessuale su una ragazza oggi diciannovenne: per anni, per il timore di perdere l’appartamento che

leggi...
Campo Dall’Orto striglia Report e difende il giornalismo scientifico e investigativo

La Rai: “I vaccini conquista del nostro tempo”

Antonio Campo Dall'Orto

Antonio Campo Dall’Orto

ReportTRIESTE – “I vaccini sono una conquista ufficiale del nostro tempo. La Rai potenzierà i contenuti scientifici e il giornalismo investigativo resterà fra i pilastri del servizio pubblico”. In un colpo solo il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, ha messo in chiaro i due aspetti che in questi giorni sono stati al centro di polemiche originate dalla puntata di Report lunedì scorso, con un servizio che era appunto dedicato ai vaccini e al tempo stesso denotava

leggi...
“Libertà di un nastro - Lettera 22” nel 107° anniversario della nascita del giornalista

Fucecchio, una statua per Indro Montanelli

La statua dedicata ad Indro Montanelli oggi a Fucecchio

La statua dedicata ad Indro Montanelli oggi a Fucecchio

FUCECCHIO (Firenze) – Una statua dedicata al giornalista Indro Montanelli è stata inaugurata oggi a Fucecchio (Firenze), sua città natale, nel giorno del 107° anniversario della nascita. L’opera, realizzata dall’artista Marco

leggi...
Dopo l’appello della Fnsi letto ieri, oggi sono state rese note le cinque terne finaliste

Premio Luchetta, Trieste per Del Grande libero

L’appello a Trieste

L’appello per la liberazione di Gabriele Del Grande al “Link – Premio Luchetta incontra” di Trieste

TRIESTE – L’appello per la liberazione del giornalista Gabriele Del Grande, letto dal presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, presente con il componente della Giunta Esecutiva Carlo Muscatello, presidente

leggi...
Dal 24 aprile per il Vertice che si terrà il 26 e 27 maggio sotto la Presidenza italiana

G7 a Taormina, gli accrediti per i giornalisti

G7 TaorminaROMA – Da lunedì 24 aprile sarà possibile accreditarsi al Vertice G7 che si terrà il 26 e 27 maggio a Taormina, sotto la Presidenza italiana. Il G7 è un foro di dialogo di massimo livello tra i leader delle principali democrazie industrializzate del mondo: Canada (primo ministro Justin Trudeau), Francia (presidente della Repubblica Francois Holland), Germania (cancelliere federale Angela Merkel), Giappone (primo ministro Shinzo Abe), Italia (primo ministro

leggi...
La radio di Sesto Fiorentino fondata dal giornalista Daniele Calieri festeggia 40 anni

Antenna Libera Toscana, dall’etere al web

Antenna Libera ToscanaSESTO FIORENTINO (Firenze) – Video killed the radio star, cantavano i Buggles nel 1980. Ma si sbagliavano di grosso. Infatti, secondo i dati diffusi dall’Unesco in occasione del #WorldRadioDay, la Giornata mondiale della radio che si è celebrata il 13 febbraio scorso, la radio è ancora oggi il mass media più utilizzato al mondo.
Oggi, sabato 22 aprile, a Sesto Fiorentino si parlerà proprio della radio, a partire da una esperienza locale che ancora oggi resta nei ricordi popolari: quella della nascita nel 1976 di una delle prime radio

leggi...
Libertà di espressione: amministrazione Trump decisa a calpestare il I emendamento

Wikileaks: Usa pronti ad incriminare Assange

Julian Assange

Julian Assange

HOUSTON (Usa) – Le autorità americane stanno preparando le accuse per incriminare il fondatore di Wikileaks, Julian Assange. Lo riporta la Cnn, citando fonti vicine al dossier. L’avvio dell’indagine del dipartimento di Giustizia Usa su Assange risale ad almeno il 2010, quando Wikileaks pubblicò decine di migliaia di documenti militari americani sulla guerra in Iraq, che gli erano stati consegnati dall’ex analista d’intelligence transgender Chelsea Manning (allora Bradley Manning).
Tra questi file, anche quelli che hanno rivelato gli abusi dell’esercito americano, soprattutto durante gli interrogatori di detenuti iracheni, e sul tentativo di coprire l’uccisione di

leggi...
Il presidente del Parlamento Europeo sollecita la liberazione di Gabriele Del Grande

Tajani: “Il bavaglio allontana la Turchia dalla Ue”

Gabriele Del Grande

Gabriele Del Grande

Antonio Tajani

Antonio Tajani

MILANO – Su Gabriele Del Grande, giornalista e regista italiano detenuto in Turchia “il Parlamento europeo ha fatto sentire forte la sua voce”, secondo Antonio Tajani, neoeletto presidente dell’assemblea comunitaria, che si augura che questi “interventi possano accelerare

leggi...
I giornalisti rivendicano il pagamento delle spettante arretrate e garanzie per il futuro

Cronache delle Calabrie: sciopero ad oltranza

Cronache delle CalabrieCOSENZA – Sciopero ad oltranza dei giornalisti del quotidiano Cronache delle Calabrie, che rivendicano il pagamento delle spettanze arretrate e garanzie per il futuro del giornale. L’assemblea dei giornalisti, riunita oggi a Cosenza, ha infatti deciso che, alla scadenza delle dieci giornate di sciopero proclamate d’intesa con il Sindacato Giornalisti della Calabria, la protesta proseguirà ad oltranza, ovvero fin quando saranno saldate le spettanze pregresse.
Nel contempo, auspicando che la situazione si chiarisca in tempi stretti, l’assemblea si dichiara “disponibile ad incontrare la proprietà sin da subito per programmare

leggi...
A Roma domani davanti al Quirinale per Del Grande e il 2 maggio a Montecitorio

Fnsi in piazza per dire #NoBavaglioTurco

Congresso

L’appello per la liberazione di Gabriele Del Grande lanciato mercoledì scorso a Roma dai delegati al Congresso Fnsi

ROMA – «Quello di Gabriele Del Grande, fermato al confine con la Siria il 9 aprile scorso, è soltanto l’ultimo caso di diritti violati in Turchia. In primo luogo il diritto di esprimere liberamente le proprie opinioni, garantito dalle

leggi...
Per 3 trienni presidente dell’Ordine dell’Umbria e capo della Nazione, aveva 83 anni

Addio a Bruno Brunori, “padre” di tanti giornalisti

Bruno Brunori

Bruno Brunori

PERUGIA – Giornalismo umbro in lutto per la scomparsa, a 83 anni, di uno dei suoi maestri, Bruno Brunori, per ben 3 trienni presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria (dopo esserne stato consigliere e segretario) e per diversi lustri responsabile della redazione regionale del quotidiano La Nazione.
«Bruno ha fatto la storia del nostro mestiere – ricorda Roberto Conticelli, attuale presidente dell’Odg Umbria e responsabile della redazione umbra de La Nazione – avviando alla professione intere generazioni di cronisti che lo considerano giustamente un maestro».
«Con Bruno – sottolinea Conticelli, che più di altri è stato allievo di Brunori, al giornale e all’Ordine, – se ne va una

leggi...
“Perché lo Stato aiuta il cinema e lo spettacolo dal vivo enon le case editrici?”

Il ministro Franceschini: “Il libro va aiutato”

Dario Franceschini

Dario Franceschini

MILANO – “Il settore del libro va aiutato”. È l’appello lanciato da Dario Franceschini nell’intervento per l’inaugurazione di “Tempo di libri”. “Se il libro è importante, perché lo Stato aiuta il cinema e lo spettacolo dal vivo e

leggi...
Sindacato giornalisti e Associazione direttori di giornali per il giornalismo di qualità

La Tunisia contro le degenerazioni dei media

SnjtTUNISI (Tunisia) – L’informazione in Tunisia si dota di un organismo specifico per contrastare le “degenerazioni” di carattere mediatico. Obiettivo del Consiglio della Stampa è la tutela di “un giornalismo di qualità”.
“È un giorno storico – ha dichiarato Neji Bghouri, presidente del Sindacato nazionale dei giornalisti tunisini (Snjt) – non solo per i giornalisti ma anche per la democrazia tunisina e la libertà di espressione in generale”.
Il Consiglio di autoregolamentazione, che era in gestazione da anni, avrà il compito di redigere una carta deontologica. La sua istituzione è stata voluta, oltre che dal Sindacato dei giornalisti

leggi...
Senza la perdita di 294,5 milioni di euro sarebbe stato in pareggio. Paghi i danni

Mediaset: bilancio in rosso per colpa di Vivendi

MediasetCOLOGNO MONZESE (Milano) – Mediaset approva il bilancio e ribadisce la propria strategia nei confronti di Vivendi nell’ambito della vicenda Premium: “La nostra posizione è che i francesi rispettino l’accordo e ci risarciscano i danni”, che ammontano a circa 1,5 miliardi di euro per Mediaset e 500 milioni di euro per Fininvest. A ribadirlo è stato l’amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi a margine del consiglio di amministrazione di Mediaset che ha approvato il bilancio 2016. Anche alla luce della decisione dell’Agcom, l’ad di Mediaset ha sostenuto che sul contenzioso

leggi...
design   emme21