Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

REGGIO CALABRIA – Ennesima intimidazione ai danni di una giornalista calabrese. A denunciarla è la Federazione nazionale della stampa italiana, con il ...

leggi...

Querele temerarie: condannato Scopelliti

Querele temerarie: condannato Scopelliti

REGGIO CALABRIA – “A fronte di una domanda rivelatasi totalmente infondata già alla lettura degli articoli, post informatici e dichiarazioni televisive denunciate, ...

leggi...

Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

ROMA – «Ieri sera mi ha chiamato il presidente del Consiglio Gentiloni e mi ha dato una grande notizia che noi avevamo ...

leggi...

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

LOCRI (Reggio Calabria) – Parole forti, in difesa dei giornalisti e, più in generale, dei lavoratori onesti della Calabria e dell’Italia tutta, ...

leggi...
Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

Calabria, giornalista aggredita dal figlio

Scritto da Redazione il 23 Mar 2017 1
Querele temerarie: condannato Scopelliti

Querele temerarie: condannato Scopelliti

Scritto da Redazione il 22 Mar 2017 2
Concessa la Legge Bacchelli a Riccardo Orioles

Concessa la Legge Bacchelli a

Scritto da Redazione il 21 Mar 2017 3
Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno dello Stato”

Locri, Parisi (Fnsi): “Abbiamo bisogno

Scritto da Redazione il 21 Mar 2017 4
Luca Chianca e Paolo Palermo sequestrati per quattro giorni dai servizi del Congo

Tangenti: saranno sentiti i giornalisti di Report

Luca Chianca e Paolo Palermo

Luca Chianca e Paolo Palermo

MILANO – I pm milanesi che indagano su una presunta tangente Eni e Shell a politici nigeriani per acquisire un giacimento petrolifero, sono intenzionati a sentire, nei prossimi giorni, i due inviati di “Report” liberati dopo essere stati sequestrati dai servizi di sicurezza del Congo.
I due giornalisti, Luca Chianca e Paolo Palermo, sono stati rilasciati dopo 4 giorni e ieri mattina sono sbarcati a Fiumicino dopo un lungo viaggio durato 38 ore. Stando al loro racconto e a una prima ricostruzione riportata sul sito del programma televisivo, sono stati arrestati mercoledì scorso a Pointe-Noire in quanto sprovvisti del visto giornalistico.
I due cronisti hanno fatto sapere di aver intervistato un teste

leggi...
Spesso si tratta di ragazzi che si sono reinventati reporter con l’inizio della guerra

Giornalisti, mattanza in Siria: 211 uccisi dal 2011

Giornalisti uccisi in SiriaBEIRUT (Libano) – In principio fu Ahmed Suleiman Daheek, ucciso dai colpi di un carro armato il 5 maggio 2011 a Homs, una delle principali città siriane, soprannominata da alcuni osservatori “la culla della rivoluzione”. Daheek

leggi...
Una scelta azzeccata: vantaggio fiscale e contributo del datore di lavoro dell’1%

Tfr al Fondo Giornalisti: 10 anni positivi

Fondo Giornalisti

Enrico Castelli

Enrico Castelli

ROMA – Dieci anni fa anche i giornalisti sono stati chiamati a decidere dove destinare il proprio Tfr. Un anniversario importante per capire il valore della scelta fatta e per trarre indicazioni di comportamento per il futuro, soprattutto per le giovani generazioni che avranno pensioni più ridotte rispetto alle attuali. Ecco un sintetico bilancio.

leggi...
Presidente dell’Associazione di categoria di Cordoba, freddato davanti a un ristorante

Messico: assassinato il giornalista Ricardo Monlui

Ricardo Monlui

Ricardo Monlui

CITTA’ DEL MESSICO – Un altro giornalista è stato assassinato in Messico nello Stato di Veracruz. Ricardo Monlui, presidente dell’Associazione di categoria di Cordoba e collaboratore di vari quotidiani e riviste, è stato freddato mentre usciva da un ristorante con la moglie e il figlio a Yanga, vicino Cordoba. La polizia ha immediatamente avviato una mobilitazione per cercare i responsabili dell’omicidio. Il Messico è uno dei cinque Paesi più pericolosi per i giornalisti, secondo l’ultimo rapporto dell’Unesco.
Tra il 2011 e il 2016 nel solo stato di Veracruz i giornalisti uccisi sono stati 16, tutti durante la gestione del governatore Javier Duarte che ha concluso da

leggi...
Campo Dall’Orto: “Gli errori si fanno e le scuse non bastano. La mission Rai è un’altra”

“Parliamone sabato”: la Rai chiude il programma

Paola Perego e il suo “Parliamone sabato”

Paola Perego e il suo “Parliamone sabato”

ROMA – La Rai ha deciso la chiusura di “Parliamone Sabato”, il programma pomeridiano in onda su Rai 1 e condotto da Paola Perego finito nel vortice delle polemiche dopo l’infelice servizio di sabato scorso, 18 marzo, sulle donne

leggi...
Una svastica sull’auto, l’ultimo episodio ai danni del cronista. La Fnsi: “Vai avanti”

Minacce neonaziste al giornalista Paolo Berizzi

Paolo Berizzi

ROMA – Provvedimenti immediati ed esemplari nei confronti dei componenti della formazione neonazista che minaccia il giornalista Paolo Berizzi di Repubblica. Li chiedono il segretario generale e il presidente della Federazione nazionale della stampa italiana, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, dopo che il ministero dell’Interno ha disposto misure di protezione nei confronti del giornalista.
«Dopo aver più volte minacciato il collega per le sue inchieste sull’attività dei gruppi neonazisti in alcune zone della Lombardia

leggi...
«Con don Ciotti, vittima di vili attacchi, domani a Locri per la manifestazione di Libera»

Fnsi: l’ira della ‘ndrangheta non ci fermerà

Fnsi in CalabriaLOCRI (Reggio Calabria) – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana esprime “solidarietà a don Luigi Ciotti, all’associazione Libera e alle migliaia di cittadini che in questi giorni sono a Locri per contrastare mafie e

leggi...
Bufera sul servizio di “Parliamone sabato”. Siddi: “In Rai ci vuole responsabilità”

Paola Perego e la sua idea delle donne dell’Est

Franco Siddi

Franco Siddi

Paola Perego

Paola Perego

ROMA – “Perdonano i tradimenti”, “Sono tutte mamme ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo” e ancora “Sono disposte a far comandare il loro uomo”, “Sono sempre sexy, niente tute né pigiamone”. Ecco alcuni dei motivi per i quali gli uomini italiani dovrebbero scegliere una fidanzata dell’Est. O almeno secondo la trasmissione di Paola Perego,

leggi...
All’Università romana interessante tavola rotonda con poeti, scrittori, giornalisti

Alla Lumsa la Giornata mondiale della poesia

giornata-mondiale-poesia-lumsa-2017ROMA – Domani, martedì 21 marzo, in occasione della Giornata mondiale della poesia, il Dipartimento di Scienze umane della Lumsa (Libera Università Maria Santissima Assunta) organizza una tavola rotonda dal titolo “Crescere in

leggi...
I due giornalisti di Report “segregati per 3 giorni”. Indagavano su presunte tangenti Eni

Congo: liberati Luca Chianca e Paolo Palermo

Paolo Palermo (a sinistra) e Luca Chianca appena arrivati all’aeroporto di Fiumicino

ROMA – Sono stati liberati e sono arrivati alle 4.30 di stamane all’aeroporto di Fiumicino Luca Chianca e Paolo Palermo, i due inviati di “Report” fermati mercoledì scorso in Congo, dove si erano recati per indagare su una serie di

leggi...
Il dittatore turco attacca la Merkel minacciando vendette sul giornalista della Die Welt

Deniz Yucel, l’ultima vergogna di Erdogan

Deniz Yucel

Recep Tayyip Erdogan

ISTANBUL (Turchia) – Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, è tornato ad attaccare la cancelliera tedesca, Angela Merkel, accusandola di adottare “misure naziste” contro i “concittadini e i ministri fratelli” che volevano tenere comizi in Germania. In un

leggi...
Da -175 milioni a +3,5 in un anno: tagliare gli sprechi e far crescere l’occupazione

La cura Cairo fa bene a Rcs: torna in utile

Urbano Cairo

Urbano Cairo

MILANO – La cura Cairo fa bene al Gruppo Rcs Media Group che, nel 2016, torna in utile e nel 2017 prevede di realizzare una crescita dell’utile netto e del flusso di cassa netto, mentre per il margine operativo lordo l’obiettivo è

leggi...
Il 19 aprile all’Ergife la prova scritta: su 309 candidati 139 non sono ancora in regola

Esame giornalisti: gli ammessi alla 125ª sessione

La prova scritta all’Ergife Palace Hotel di Roma

La prova scritta all’Ergife Palace Hotel di Roma

OdgROMA – Sono 309 (170 in regola e 139 con riserva per documentazione incompleta) i candidati iscritti alla prova scritta della 125ª sessione dell’esame di idoneità professionale per l’iscrizione nell’elenco dei giornalisti

leggi...
Sono 150 dall’“Alitinonfo” di Scaruffi sulla prima moneta unica ai “Problemi” di Spinelli

In mostra al Senato i libri che hanno fatto l’Europa

Uno dei 150 libri in mostra al Senato

Uno dei 150 libri in mostra al Senato

ROMA – Pagine di carta resa delicata dal tempo, solcate da un inchiostro che il tempo però non è riuscito a rendere  tenue; un flusso di parole che attraversa secoli e Paesi, prendendo corpo in lingue antiche; pensieri moderni espressi

leggi...
Caporedattore di Al-Ahram, ha battuto Yehia Qallash sotto processo per proteste

Sindacato giornalisti egiziani: Salama presidente

Abdel Mohsen Salama

Abdel Mohsen Salama

Sindacato giornalisti egizianiIL CAIRO (Egitto) – È Abdel Mohsen Salama, caporedattore del quotidiano statale Al-Ahram, il nuovo presidente del Sindacato dei giornalisti egiziani. È stato eletto con 2457 voti su 4631 votanti, degli 8600 aventi diritto al voto, contro i 1890 dell’uscente Yehia Qallash, mentre i rimanenti 284 voti sono andati agli altri cinque candidati.

leggi...
design   emme21