Ko Wa Lone (a sinistra) e Kyaw Soe Oo

Ko Wa Lone (a sinistra) e Kyaw Soe Oo

RANGOON (Myanmar) – Sono stati incriminati e rischiano fino a 14 anni di carcere in Myanmar i due giornalisti birmani della Reuters arrestati un mese fa con l’accusa di aver violato una legge che protegge la segretezza di documenti ufficiali.
Ko Wa Lone, 31 anni, e Kyaw Soe Oom, 27 sono stati arrestati il 12 dicembre per aver acquisito documenti segreti da due poliziotti che avevano lavorato nel Rakhine, lo stato dal quale, dallo scorso agosto, 655.000 musulmani di etnia Rohingya sono fuggiti in Bangladesh per una offensiva dei militari che ha causato già più di 6.000 morti e che l’Onu ha definito una operazione di pulizia etnica. (agi/afp)

LEGGI ANCHE:
Birmania: arrestati due giornalisti della Reuters

 

 

Comments are closed.