Quella trasmessa da Canale 5 è un capolavoro sulla storia di una famiglia perbene

Mario Francese, la sentenza non è una fiction

A sinistra Mario Francese e, a destra, Claudio Gioè, che lo interpreta nella fiction “Delitto di mafia, Mario Francese”

PALERMO – «Si è già detto dei rapporti provati che legavano gli ARDIZZONE, proprietari ed editori del “Giornale di Sicilia”, a parecchi esponenti mafiosi, tra cui Michele GRECO e Tommaso SPADARO e della scelta operata dagli

leggi...
Oggi su Canale 5 la storia del cronista ucciso a Palermo nel 1979 e del figlio Giuseppe

Mario Francese, la colpa di essere un Giornalista

Mario Francese (Claudio Gioè)

Claudio Gioè nei panni di Mario Francese, il giornalista ucciso dalla mafia nel 1979 a Palermo

PALERMO – Mario Francese era un cronista del “Giornale di Sicilia”, che aveva intuito prima di ogni altro il salto di qualità che la mafia si apprestava a fare alla fine degli anni Settanta. Aveva raccontato l’avidità dei Corleonesi, scesi

leggi...
La Stampa celebra il suo più grande direttore. Il segreto? Cura maniacale dei dettagli

Il “quotidiano popolare” di Giulio De Benedetti

Giulio De Benedetti

Giulio De Benedetti

TORINO – La Stampa commemora il suo direttore Giulio De Benedetti, in occasione dei quarant’anni dalla sua morte, avvenuta nella notte tra il 14 e 15 gennaio 1978. Il ricordo è affidato alla firma di Alberto Sinigaglia, presidente

leggi...
Il giornalista lucano, 37 anni, dipendente della Fao, proposto da Mairead Maguire

Enzo Cursio candidato al Nobel per la Pace

Enzo Cursio

Enzo Cursio

POTENZA – Un giornalista lucano di 37 anni candidato nientemeno che al Premio Nobel per la Pace 2018: si tratta di Enzo Cursio, originario di Tramutola (Potenza), che ha lasciato nel 1988 per Roma. Giornalista pubblicista e attivista

leggi...
Il ricordo del Presidente della Repubblica nel 25° del brutale assassinio del giornalista

Beppe Alfano, esempio di verità e democrazia

Beppe Alfano

Beppe Alfano

ROMA – Nel venticinquesimo anniversario del brutale assassinio, per mano mafiosa, di Beppe Alfano, desidero rendere il mio partecipe e commosso omaggio alla sua memoria.

leggi...
Vicedirettore e curatore delle storiche rubriche Tv7 e Speciale Tg1. Lunedì i funerali

Addio Romano Tamberlich, veterano del Tg1

Romano Tamberlich

Romano Tamberlich

ROMA – Ancora un lutto in casa Rai. Il giornalista Romano Tamberlich, già vicedirettore del Tg1 e curatore delle storiche rubriche Tv7 e Speciale Tg1, è morto ieri a Roma. Pensionato dal 1° dicembre 1999, mercoledì scorso aveva compiuto 80 anni.
Nato a Roma il 3 dicembre 1938, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 1° dicembre 1963.
Romano ha iniziato la carriera giovanissimo ed è cresciuto professionalmente in Rai dove ha lavorato per trent’anni, diventando caporedattore del politico e poi vicedirettore del Tg1, occupandosi di vicende

leggi...
Nipote del Presidente della Repubblica, ha scritto per La Stampa e la Repubblica

Addio alla giornalista Lea Mattarella, 54 anni

Lea Mattarella

Lea Mattarella

ROMA – Si è spenta oggi, a soli 54 anni, la giornalista Lea Mattarella, nipote del presidente della Repubblica, stimata docente di Storia dell’Arte, nelle accademie di Napoli, Macerata, L’Aquila e Roma, e critico dell’arte dei

leggi...
Mattarella: “Un grande giornalista”. Maggioni e Orfeo: “Con lui giornalismo e libertà”

Addio Albino Longhi, storico direttore del Tg1

Albino Longhi

Albino Longhi

ROMA – Il giornalista Albino Longhi, storico direttore del Tg1, è morto oggi a Roma. Aveva 88 anni ed aveva diretto la testata della rete ammiraglia della Rai dal 1982 al 1987 e nel 1993. Nato a Mantova il 6 settembre 1929, era

leggi...
Da correttore di bozze a caporedattore centrale “con la maglia rosa cucita sulla pelle”

La Gazzetta dello Sport piange Daniele Redaelli

Daniele RedaelliMILANO – Un grave lutto ha colpito oggi la Gazzetta dello Sport. È morto il giornalista Daniele Redaelli, 65 anni, caporedattore centrale del quotidiano Rcs. Si è spento alle 14.52 all’Ospedale di Vimercate. Nato a Sesto San

leggi...
Storico corrispondente del Secolo XIX fondò Tele Ovada e collaborò a Telecity

Addio Bruno Mattana, incoronò “il Reuccio”

Bruno Mattana

Bruno Mattana

BELFORTE MONFERRATO (Alessandria) – Lutto al quotidiano Il Secolo XIX e all’emittente Telecity per la scomparsa del giornalista Bruno Mattana, per oltre 50 anni, storico corrispondente da Ovada. È stato lui, il 18 novembre 1956, ad incoronare Claudio Villa “Re della canzone italiana” che, da allora, fu per tutti “il Reuccio”.
Bruno Mattana è morto ieri pomeriggio, all’età di 85 anni, nella sua casa al numero 8 di via Chiarli, a Belforte Monferrato, a causa di una malattia che l’aveva colpito nei mesi scorsi costringendolo, più volte, in ospedale.
Nato a Genova il 1° giugno 1932, era giornalista pubblicista iscritto all’Ordine del Piemonte dal 22 aprile 1966. La Stampa lo ricorda come «un

leggi...
design   emme21