È morto Cino Tortorella, personaggio mitico nel cuore dei bambini di oggi e di ieri

Se n’è andato anche il Mago Zurlì

Felice (Cino) Tortorella alias Mago Zurlì

Felice (Cino) Tortorella alias Mago Zurlì

MILANO – Era uno di quei personaggi che sembra impossibile possano morire, tanto riempiono la fantasia e il cuore di migliaia di bambini. Soprattutto di quelli di ieri. È morto oggi a Milano, all’età di 89 anni, Felice Tortorella, meglio

leggi...
In migliaia al corteo organizzato da Libera in memoria delle vittime delle mafie

Locri: tutti in marcia contro le mafie

In migliaia in marcia a Locri contro le mafie

In migliaia in marcia a Locri contro le mafie

LOCRI (Reggio Calabria) – È partito il corteo con il quale Libera celebra a Locri la XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. In testa al corteo, al fianco di don Luigi Ciotti, del

leggi...
Filo rosso con la Calabria: il 21 marzo un palinsesto dedicato alle vittime delle mafie

Giornata della memoria a Locri: la Rai con Libera

LocriROMA – Da ben 22 anni l’associazione “Libera” di Don Ciotti celebra il 21 marzo la Giornata nazionale della memoria e dell’impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Nel primo giorno di primavera, simbolo di rinascita, la

leggi...
“I processi si fanno nei tribunali”: vero, ma ai giornali spetta il giudizio etico

“Caro Renzi, la critica è figlia della democrazia”

Romano Bartoloni

Romano Bartoloni

ROMA – A sentire il Renzi del Lingotto si dovrebbe mettere la sordina sul libero gioco della critica democratica, quando la giustizia si affaccia al Palazzo del potere. Secondo l’ex premier “i processi si fanno nei tribunali non sui giornali. Le condanne le emettono i giudici non i commentatori”. Vero, ma dietro il risvolto delle circostanze penali da appurare, e che comunque seguono la loro strada, non figurano altre responsabilità agli occhi dei cittadini che giustamente pretendono di diradare ombre e dubbi nell’interesse comune?
Da sempre in democrazia, spetta all’opinione pubblica, e quindi ai giornali, il controllo e il giudizio etico e politico sui comportamenti della classe

leggi...
Con Meryl Streep e Tom Hanks in The Post di Spielberg rispuntano i Pentagon Papers

Tocca agli Oscar difendere la libertà di stampa

Da sinistra: Steven Spielberg, Tom Hanks e Meryl Streep

Da sinistra: Steven Spielberg, Tom Hanks e Meryl Streep

NEW YORK (Usa) – Tom Hanks, Steven Spielberg e Meryl Streep. È un trio che mette insieme la bellezza di otto premi Oscar quello che porterà sul grande schermo il film “The Post”, la pellicola che racconterà il ruolo del

leggi...
È morto ieri a Palermo uno dei giornalisti più amati del nostro Paese. Aveva 79 anni

Giacomo Clemenzi, addio piccolo grande uomo

Giacomo Clemenzi

Giacomo Clemenzi

PALERMO – Il giornalismo italiano perde un piccolo grande uomo: Giacomino Clemenzi, piccolo di statura, ma straordinariamente grande in quanto a  bontà, altruismo, umanità. Doti, purtroppo, sempre più rare in una professione nella quale squali, caini e sciacalli finiscono spesso, troppo spesso, per mortificare il lavoro silente e paziente delle persone perbene.
Grazie a Dio la nostra professione, sempre più amara in quanto a sacrificio, quanto avara di virtù, mantiene intatta l’innocenza di quanti credono ancora nei valori veri del giornalismo. Ideali freschi e immacolati soprattutto tra i tanti ragazzi che sostengono l’esame di idoneità alla professione giornalistica. Quei ragazzi che, in migliaia nel nostro Paese,

leggi...
Messa di suffragio in Duomo con Armani, Valentino, Ferragamo, Missoni e Versace

I big della moda omaggiano Franca Sozzani

Franca Sozzani

Franca Sozzani

MILANO – Il gotha della moda oggi si è riunito in Duomo a Milano per la messa in suffragio di Franca Sozzani, celebrata dall’arciprete del Duomo, monsignor Gianantonio Borgonovo. A circondare d’affetto la famiglia, tra gli altri,

leggi...
Adriano Farano ha fatto fortuna vendendo la sua Watchup alla statunitense Plex.tv

Voleva fare il giornalista, meglio la start up

Adriano Farano

Adriano Farano

ROMA – Nelle interviste ripete che il suo sogno è sempre stato fare il giornalista. Non ci è riuscito, ma ha fatto molto di più: ha creato un’azienda, una startup editoriale. Non solo: l’ha fondata negli Stati Uniti, in quella culla di talenti che

leggi...
Fritz Warschauer si sentiva tedesco fino alle midolla, ma morì ad Auschwitz

La Shoah di nonno Fritz

Romano Bartoloni da bambino con il nonno Fritz

Romano Bartoloni da bambino con il nonno Fritz

ROMA – Mio nonno Fritz, morto nell’inferno di Auschwitz, rivive davanti al portone di via Monte Zebio 40, a Roma, allora abitato dalla sua famiglia romana che lo aveva accolto nel settembre 1941, profugo ebreo da Berlino senza più tetto, senza più

leggi...
45 bambini ospiti della Fondazione in memoria dei giornalisti Luchetta, Ota e D’Angelo

23 anni fa la strage di Mostar, Trieste la ricorda

fondazione LuchettaTRIESTE – Ricorre domani il 23° anniversario della strage di Mostar, in cui persero la vita, per l’esplosione di una granata, i giornalisti Rai Marco Luchetta, Alessandro Sasa Ota e Dario d’Angelo. Li ricorda oggi la Fondazione Luchetta, nata a Trieste in memoria dei giornalisti uccisi con la finalità di ospitare bambini vittime delle guerre che necessitano di cure mediche, facendo il bilancio della

leggi...
design   emme21