Picchiato e schernito con 50 euro per un articolo non gradito da un imprenditore

Brutale aggressione al giornalista Beppe Grossi

Beppe Grossi

Beppe Grossi

VALMADRERA (Lecco) – Brutale aggressione al giornalista Beppe Grossi del quotidiano La Provincia di Lecco. È finito al Pronto Soccorso dell’Ospedale Manzoni di Lecco per le percosse ricevute, poco dopo le 11 di ieri mattina, da un imprenditore che aveva insistentemente chiesto di incontrarlo dopo la pubblicazione di un articolo sull’edizione di ieri del giornale.
Nato il 3 novembre 1971 a Lecco, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Lombardia dal 19 settembre 1994, Giuseppe Grossi è assunto con

leggi...
Dalla Procura di Trapani che convoca come teste il giornalista Maurizio Macaluso

Diffamazione: chiesto il giudizio per il vescovo

Mons. Francesco Miccichè

Mons. Francesco Miccichè

TRAPANI – La Procura di Trapani insiste sulla richiesta di rinvio a giudizio dell’ex vescovo Francesco Micciché accusato di diffamazione e calunnia aggravata. Lo ha fatto nel corso dell’udienza preliminare in merito al contenuto di alcune interviste rilasciate dall’ex prelato a un settimanale locale in cui venivano ricostruite le vicissitudini della Curia trapanese.
In aula i legali dell’ex vescovo hanno disconosciuto alcune dichiarazioni riportate nelle interviste e il giudice ha disposto la testimonianza del giornalista autore degli articoli, Maurizio Macaluso, che verrà ascoltato il 6 giugno. Il fascicolo è affidato al sostituto procuratore Marco Verzera e nell’udienza il Gup Emanuele Cersosimo ha riconosciuto la costituzione di parte

leggi...
Dopo il Tribunale di Caltanissetta anche quello di Trapani ne riconosce il diritto

Segreto professionale: pubblicista assolto

Marco Bova

Marco Bova

TRAPANI – “I giornalisti pubblicisti possono avvalersi del segreto professionale”. È questo il contenuto della sentenza di assoluzione emessa dal tribunale di Trapani nei confronti del giornalista pubblicista Marco Bova, collaboratore dell’Agi, imputato per “false informazioni al pm” dopo essersi avvalso del segreto professionale durante un interrogatorio.
Il giudice monocratico Piero Grillo lo ha assolto “perché il fatto non costituisce reato”. In aula l’accusa aveva richiesto l’assoluzione perché “il fatto non sussiste”. Una analoga conclusione aveva portato all’assoluzione, mesi fa, di due giornalisti di Enna.
Il processo scaturiva dalla mancata rivelazione

leggi...
Lidia e Christian De Angelis picchiati selvaggiamente da una decina di persone

Calci e pugni a due fratelli giornalisti

Lidia De Angelis

Lidia De Angelis

AVERSA (Caserta) – I fratelli Lidia e Christian De Angelis, giornalisti pubblicisti di 36 e 32 anni iscritti all’Ordine della Campania, sono stati aggrediti e picchiati con calci e pugni da un gruppo di persone ad Aversa.
Verso mezzogiorno avevano appena parcheggiato la loro autovettura in piazza Principe Amedeo, nei pressi della Villa Comunale, quando una decina di persone li hanno circondanti e aggrediti picchiandoli selvaggiamente.
Botte anche al padre dei due giornalisti, intervenuto in loro difesa. Per le ferite riportate, tutti sono finiti all’Ospedale Moscati di Aversa a bordo di un’ambulanza del 118.
Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale, mentre ad indagare sull’episodio sono i

leggi...
Per 3 trienni presidente dell’Ordine dell’Umbria e capo della Nazione, aveva 83 anni

Addio a Bruno Brunori, “padre” di tanti giornalisti

Bruno Brunori

Bruno Brunori

PERUGIA – Giornalismo umbro in lutto per la scomparsa, a 83 anni, di uno dei suoi maestri, Bruno Brunori, per ben 3 trienni presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria (dopo esserne stato consigliere e segretario) e per diversi lustri responsabile della redazione regionale del quotidiano La Nazione.
«Bruno ha fatto la storia del nostro mestiere – ricorda Roberto Conticelli, attuale presidente dell’Odg Umbria e responsabile della redazione umbra de La Nazione – avviando alla professione intere generazioni di cronisti che lo considerano giustamente un maestro».
«Con Bruno – sottolinea Conticelli, che più di altri è stato allievo di Brunori, al giornale e all’Ordine, – se ne va una

leggi...
Preoccupati Fnsi e Sugc: “Non vorremmo fosse uno strumento per istituzionalizzarle”

De Magistris apre lo sportello per le querele

Luigi de Magistris

Luigi de Magistris

ROMA – «Mentre la Federazione della Stampa porta avanti una battaglia di civiltà per ottenere dal Parlamento una legge contro le querele temerarie, il sindaco Luigi de Magistris apre uno sportello per querelare chi, secondo lui, offende la città».
È quanto affermano Federazione nazionale della stampa italiana e Sindacato unitario giornalisti della Campania.
«Non vorremmo che questa iniziativa –

leggi...
L’appello rilanciato in apertura della sessione statutaria oggi a Roma e da Il Tirreno

Congresso Fnsi: “Liberate Gabriele Del Grande”

I delegati al Congresso straordinario della Fnsi rilanciano l’appello per la liberazione di Gabriele Del Grande

ROMA – Si è aperta con l’invito alla mobilitazione, lanciato già nei giorni scorsi dalla Federazione nazionale della stampa italiana, per chiedere la liberazione di Gabriele Del Grande, il giornalista rinchiuso in un carcere della Turchia

leggi...
Nuova tegola sul programma Rai: il premio Oscar nega i finanziamenti pubblici

Benigni querela Report: “Falsità e diffamazione”

Roberto Benigni e la moglie Nicoletta Braschi

Roberto Benigni e la moglie Nicoletta Braschi

ROMA – È ancora bufera su “Report”. Due i fronti di polemica: uno riguarda i vaccini (in particolare, come riferito ieri, il vaccino contro il papilloma virus, ndr), l’altro l’inchiesta sui finanziamenti allo spettacolo con la querela di Roberto

leggi...
Proboviro del Sindacato Giornalisti, fondò nel ’72 quella che poi divenne Telediogene

Addio Elio Diogene, padre di radio e tv di Crotone

Elio Diogene

Elio Diogene

CROTONE – All’età di 72 anni il giornalista Elio Diogene è deceduto a Crotone all’Ospedale civile San Giovanni di Dio, dov’era ricoverato. Diogene lascia la moglie Donatella Coppola, anche lei giornalista, la mamma in età molto avanzata e due sorelle.
Giornalista professionista iscritto all’Ordine della Calabria dal 9 aprile 1992, dal 2006 era componente del Collegio dei Probiviri del Sindacato Giornalisti della Calabria. Elio Diogene aveva cominciato a scrivere sul periodico cittadino “Magna Grecia”. Intanto, come corrispondente da Crotone, avviava le prime collaborazioni col quotidiano “Il Mattino”. Successivamente fu corrispondente per “La Gazzetta del Sud” e “Oggi Sud” (presso il quale successivamente svolse il praticantato) e “Il Domani”. Scrisse per il settimanale “Cronaca Vera”, collaborò alla testata giornalistica di “Telespazio” e,

leggi...
Il giornalista telefona alla compagna: “Inizio stasera”. La Fnsi: “Appello in Congresso”

Gabriele Del Grande: “Sciopero della fame”

Gabriele Del Grande

Gabriele Del Grande

ROMA – «Sto bene, non mi è stato torto un capello ma non posso telefonare liberamente, hanno sequestrato il mio cellulare e le mie cose, sebbene non mi venga contestato nessun reato». Lo ha detto al telefono Gabriele Del

leggi...
design   emme21