Il Comune di Orvieto lo vorrebbe per il Teatro Mancinelli. Insorge l’Assostampa Umbra

Cercasi non giornalista per ufficio stampa

Il Teatro Luigi Mancinelli di Orvieto

Il Teatro Luigi Mancinelli di Orvieto

ORVIETO (Terni) – “Spiace dover constatare come ancora una volta in Umbria, da parte di alcuni enti locali – in questo ultimo caso il Comune di Orvieto – vi sia una assoluta mancanza di riconoscimento del lavoro giornalistico e delle norme che lo regolano anche nell’ambito della Pubblica Amministrazione”. Il riferimento dell’Associazione Stampa Umbra, presieduta da Marta Cicci, è al Capitolato Speciale d’oneri per

leggi...
L’Associazione Stampa Umbra denuncia l’inaccettabile situazione lavorativa

Trg: dai licenziamenti all’abusivismo nel Tg

Tele Radio GubbioGUBBIO (Perugia) – “Dai licenziamenti all’esercizio abusivo della professione giornalistica”. L’Associazione Stampa Umbra non usa mezzi termini per denunciare la “situazione inaccettabile” di Tele Radio Gubbio che, “dopo aver mandato a casa la metà della redazione, utilizza personale amministrativo nella realizzazione di servizi televisivi e nella conduzione del Tg”.
Nel chiedere all’azienda di tornare al tavolo delle trattative, il sindacato dei giornalisti umbri, presieduto da Marta Cicci, stigmatizza “l’uso improprio di personale

leggi...
Esce oggi il libro del giornalista Fabrizio Colarieti sul sisma del 24 agosto 2016

Tre e trentasei, storie e immagini del terremoto

Tre e trentaseiROMA – “Tre e trentasei. Storie e immagini del sisma del 24 agosto 2016” (Funambolo edizioni, pagine 154, euro 15), il libro del giornalista reatino Fabrizio Colarieti da oggi in libreria e su Amazon e Ibs.
Tre e trentasei è un omaggio alle donne e agli uomini che hanno soccorso le comunità di Amatrice e Accumoli durante l’emergenza terremoto dell’estate 2016.
Il libro seleziona e riporta le testimonianze di alcuni protagonisti di quelle drammatiche ore. La straordinaria opera dei Vigili del Fuoco, ricostruita dalla prima chiamata al 115; il racconto degli agenti della Polizia di Stato, tra i primi a giungere ad

leggi...
Per cinque giorni contro l’annunciato licenziamento di 7 dipendenti su 15

Sciopero immediato a Tele Radio Gubbio

Tele Radio GubbioGUBBIO (Perugia) – Cinque giorni di “sciopero immediato”. Giornalisti e tecnici di Tele Radio Gubbio, ieri, hanno risposto così all’azienda che, al tavolo della Regione Umbria, ha ribadito la volontà di procedere al licenziamento di tre giornalisti, tre tecnici e un amministrativo. All’incontro tra azienda e lavoratori erano presenti l’Associazione Stampa Umbra al fianco dei giornalisti ed il sindacato Slc-Cgil che assiste il personale non giornalistico.
In una nota congiunta, le organizzazioni sindacali

leggi...
On line da domani con notizie dalle 4 regioni colpite dal terremoto dall’agosto 2016

Debutta il portale Ansa Sisma e Ricostruzione

Terremoto Arquata del Tronto

Un’immagine del terremoto ad Arquata del Tronto nelle Marche

ROMA – Nasce il portale dell’Ansa Sisma e Ricostruzione: sarà on line da domani e si propone di dar conto di tutte le attività successive ai terremoti che, a più riprese, hanno colpito l’Italia centrale a partire dal mese di agosto dello

leggi...
Per 3 trienni presidente dell’Ordine dell’Umbria e capo della Nazione, aveva 83 anni

Addio a Bruno Brunori, “padre” di tanti giornalisti

Bruno Brunori

Bruno Brunori

PERUGIA – Giornalismo umbro in lutto per la scomparsa, a 83 anni, di uno dei suoi maestri, Bruno Brunori, per ben 3 trienni presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria (dopo esserne stato consigliere e segretario) e per diversi lustri responsabile della redazione regionale del quotidiano La Nazione.
«Bruno ha fatto la storia del nostro mestiere – ricorda Roberto Conticelli, attuale presidente dell’Odg Umbria e responsabile della redazione umbra de La Nazione – avviando alla professione intere generazioni di cronisti che lo considerano giustamente un maestro».
«Con Bruno – sottolinea Conticelli, che più di altri è stato allievo di Brunori, al giornale e all’Ordine, – se ne va una

leggi...
Data Stampa ha analizzato gli aspetti di interscambio per l’hastag ufficiale

Il Festival del Giornalismo su Twitter #ijf17

Data MediaROMA – Archiviata l’undicesima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo 2017, la manifestazione che per 5 giorni (dal 5 al 9 aprile) a Perugia ha tenuto incollati alle sedie e agli smartphone, giornalisti, editori e tutti coloro che sono interessati al mondo dei media.
Lo staff Web e Social della Data Stampa, azienda specializzata nel monitoraggio dei media, tramite la piattaforma proprietaria Picoweb, ha analizzato agli aspetti di interscambio su Twitter per l’hashtag ufficiale #ijf17.
Il totale dei tweet in lingua italiana che hanno utilizzato l’hashtag ufficiale sono stati oltre 13.900, in lingua inglese oltre

leggi...
Americana stava rientrando in albergo dopo il Festival. Arrestato un tunisino

Giornalista aggredita nel centro di Perugia

La centralissima via Pinturicchio nel centro storico di Perugia

La centralissima via Pinturicchio nel centro storico di Perugia

PERUGIA – Giornalista americana aggredita nel centro di Perugia da un pregiudicato tunisino. Teatro dell’aggressione, avvenuta verso le ore 2.30 di ieri, la centralissima via Pinturicchio, nel centro storico. La giornalista stava rientrando in albergo dopo la cena seguita ad uno degli eventi del Festival internazionale di giornalismo, quando le si è avvicinato l’uomo che ha iniziato ad importunarla e schiaffeggiarla.
La scena ha attirato l‘attenzione di alcuni passanti che hanno immediatamente chiamato il 113, mentre uno di essi, un perugino

leggi...
A Perugia appello dei genitori che bacchettano i giornali “scorretti e invadenti”

Giulio Regeni non è un caso isolato

Claudio e Paola Regeni, i genitori di Giulio, ucciso in Egitto

Claudio e Paola Regeni, i genitori di Giulio, ucciso in Egitto tra gennaio e febbraio 2016

PERUGIA – “Giulio è stato sequestrato, torturato in modo ripetuto e ucciso. Dobbiamo dare alle cose il loro nome. La nostra famiglia e gli amici di Giulio stanno facendo i conti con queste verità da 14 mesi”. Lo ha dichiarato Paola

leggi...
L’avv. Cristina Vicarelli sulle garanzie giuridiche e tecniche per il whistleblower

Giornalisti, buona fede e protezione delle fonti

Cristina Vicarelli

Cristina Vicarelli

PERUGIA – “La protezione dell’identità del whistleblower, la fonte che rivela episodi di irregolarità, corruzione e illeciti amministrativi nell’interesse pubblico, dipende anche dalla buona fede e dall’interesse che ha spinto la fonte a denunciare”. Così l’avvocato Cristina Vicarelli nell’ambito del panel “Whistleblowing: le garanzie giuridiche e tecniche per le fonti, nell’ambito del Festival del Giornalismo di Perugia.
“Il legislatore – ricorda l’avvocato – assegna al whistleblower un grado di protezione commisurato al livello di diffusione della notizia. I giornalisti possono non rivelare il nome del whistleblower facendo

leggi...
design   emme21