Con Anna Rita Tateo in un immobile di Bari dove convivono senzatetto e immigrati

Aggredita la giornalista Giancarla Rondinelli

Giancarla Rondinelli e Anna Rita Tateo

Giancarla Rondinelli e Anna Rita Tateo

BARI – Questa mattina Anna Rita Tateo, responsabile pari opportunità Ncs in Puglia e la giornalista Mediaset Giancarla Rondinelli, mentre si accingevano a girare un servizio per Quinta Colonna a Villa Roth, a Bari, immobile pubblico dove convivono forzatamente 6-7 senzatetto italiani e circa 40 immigrati, sono state minacciate verbalmente e aggredite con lancio di oggetti dagli immigrati presenti. Solo il tempestivo intervento dei Carabinieri ha scongiurato il peggio.

leggi...
Il giornalista dell’Espresso in Commissione di inchiesta sugli infortuni sul lavoro

Caporalato: in Parlamento l’inchiesta di Gatti

Il Cara di Borgo Mezzanone

Il Cara di Borgo Mezzanone

Fabrizio Gatti

Fabrizio Gatti

ROMA – Il giornalista Fabrizio Gatti, 50 anni, sarà ascoltato oggi, alle ore 13.30, dalla Commissione parlamentare di inchiesta sugli infortuni sul lavoro. Al centro dell’audizione, il suo reportage giornalistico pubblicato lo scorso 11 settembre sul settimanale

leggi...
Nata ad Ancona da genitori siriani è la vincitrice del prestigioso Premio di Otranto

“Giornalisti del Mediterraneo” ad Asmae Dachan

Asmae Dachan

Asmae Dachan

OTRANTO (Lecce) – È la giornalista italo-siriana Asmae Dachan, iscritta all’Ordine dei giornalisti delle Marche, la vincitrice del Premio della giuria al prestigioso festival “Giornalisti del Mediterraneo” di Otranto.

leggi...
Direttore del Quotidiano Italiano, un tumore se l’è portava via in due mesi a soli 62 anni

Addio Fortunata Dell’Orzo, la “signora di Telebari”

Fortunata Dell’Orzo

Fortunata Dell’Orzo

BARI – Lutto nel mondo del giornalismo pugliese. Dopo una lunga malattia ed una dolorosa agonia è morta, oggi, la giornalista Fortunata Dell’Orzo, 62 anni. Da due mesi combatteva con un tumore che l’aveva costretta al ricovero al Policlinico di Bari. Per sostenere le spese per l’assistenza e le cure aveva lanciato, con un video girato dal suo letto d’ospedale, una campagna di raccolta fondi alla quale avevano risposto in tanti. “Ho il cancro, non mi abbandonate”, aveva detto e, nel momento in cui si era resa conto che le rimaneva ormai poco da vivere, ha deciso di devolvere il ricavato a quanti si trovano in difficoltà.
Nata a Bari il 24 settembre 1953, era giornalista professionista iscritta

leggi...
Danneggiamenti ad opera di ignoti anche in un’azienda agricola di Castellaneta

Dopo i vigneti di Vespa, la mala colpisce ancora

Bruno Vespa

Bruno Vespa

TARANTO – Dopo i 70 ceppi di vigneto di Primitivo tagliati nella parte alta tra venerdì e sabato scorsi in una proprietà agricola del giornalista Bruno Vespa a Lizzano, un altro episodio analogo si è verificato a Castellaneta, in un altro versante della provincia di Taranto. Lo denunciano Cia e Confagricoltura Taranto in due interventi.
In particolare, rende noto la Cia, “vi sono stati danneggiamenti da parte di ignoti ai vigneti di uva da tavola di un’azienda in contrada San Domenico. Sono stati tagliati i tiranti, per una superficie di sette ettari, che sostengono la struttura stessa del vigneto, con l’obiettivo di far cadere al suolo il prezioso carico di uva. Fortunatamente la struttura realizzata con pali in cemento

leggi...
Si ipotizza una ritorsione da parte di vitivinicoltori concorrenti o lavoratori esclusi

Bruno Vespa: si indaga sui vigneti tagliati

Bruno Vespa con il suo vino

Bruno Vespa con il suo vino

TARANTO – A Lizzano, nell’area orientale della provincia di Taranto, proseguono le indagini dei Carabinieri per scoprire gli autori che hanno reciso la parte alta di 70 ceppi di vigneto di Primitivo che sono in una tenuta di 8 ettari del giornalista Bruno Vespa. Si ipotizza, più che una bravata, un gesto ritorsivo che potrebbe essere venuto o da concorrenti nel settore oppure da persone che non sono state ingaggiate per il lavoro nei campi in queste settimane di vendemmia.
I Carabinieri hanno già fatto sabato un sopralluogo nella proprietà di Vespa danneggiata. Il conduttore della trasmissione “Porta a porta” da alcuni anni è nel Tarantino come viticoltore e tra Lizzano e Manduria (dove ha acquistato anche una masseria da ristrutturare) ha acquistato circa 35 ettari adibiti alla coltivazione dei vitigni Fiano e Primitivo di Manduria.

leggi...
A Lizzano in Puglia, dove il conduttore di “Porta a Porta” ha la sua azienda vitivinicola

Tagliati 70 ceppi delle vigne di Bruno Vespa

Bruno Vespa

Bruno Vespa

LIZZANO (Taranto) – Tagliati nella notte a Lizzano, in provincia di Taranto, settanta ceppi delle vigne di Primitivo coltivate  nel terreno di proprietà del giornalista Bruno Vespa. A sporgere denuncia contro ignoti alla Stazione dei Carabinieri di Lizzano è stato lo stesso conduttore di “Porta a Porta”.
“La Puglia – ha dichiarato Bruno Vespa all’Ansa – ha dato il benvenuto alla mia prima vendemmia nella vigna di Lizzano, acquistata lo scorso anno. Ieri abbiamo tranquillamente vendemmiato il Fiano, stanotte sono stati tagliati 70 ceppi delle vigne di Primitivo. Si tratta evidentemente di opera di piccoli mafiosi locali. Ma stiano pur sicuri che non mi lascio intimidire”.

leggi...
Dal 6 all’11 settembre ad Otranto su “Terrorismo internazionale” e “Libertà di stampa”

8° Festival Giornalisti del Mediterraneo

Festival del MediterraneoOTRANTO (Lecce) – Tutto pronto per l’ottava edizione del Festival Giornalisti del Mediterraneo, in programma a Otranto dal 6 all’11 settembre, dove, fra i numerosi eventi, si terrà la premiazione dei reportage del concorso

leggi...
Dopo l’ennesimo caso, l’Ordine della Puglia chiede il massimo rispetto per chi lavora

No al dileggio e alle intimidazioni ai giornalisti

Valentino Losito

Valentino Losito

Odg Puglia

BARI – “Resistete ancora un anno e mezzo. Tra un anno e mezzo andremo al governo e ci dimenticheremo di tutta questa gente, saranno solo un lontano ricordo”. È la profezia del senatore del M5S Lello Ciampolillo al termine di un videomessaggio di sette minuti di attacchi a due giornaliste e alle loro testate “colpevoli” di aver scritto un articolo sgradito al senatore, a proposito del suo partito. “Una profezia – denuncia l’Ordine dei giornalisti della Puglia presieduto da Valentino

leggi...
Ad Alezio premi anche ad Angelo Maria Perrino, Nico Pillinini e Claudio Scamardella

Premio giornalistico Antonio Maglio a Lino Patruno

Lino Patruno

Lino Patruno

Antonio Maglio

Antonio Maglio

ALEZIO (Lecce) – Serata conclusiva della V Edizione del Premio giornalistico Antonio Maglio domani, sabato 6 agosto, ad Alezio. La manifestazione ha come tema centrale l’irrisolta “questione meridionale” con le sue diverse criticità che confermano e rafforzano storture socio-economiche non più tollerabili. Riflettori puntati anche sul ruolo

leggi...
design   emme21