Dall’8 gennaio in distribuzione il libro dell’ex vicedirettore vicario Carlo Gambalonga

Casa Ansa, da 70 anni il diario del Paese

Libri : Casa Ansa da settan'anni il diario del Paese

Carlo Gambalonga

Carlo Gambalonga

ROMA – Il 15 gennaio 2015 l’Ansa compirà settant’anni. Tanti ne sono passati da quando la prima notizia sui bombardamenti alleati in Germania, nelle battute finali della Seconda Guerra Mondiale, venne trasmessa.
Da allora, giorno dopo giorno, la cooperativa nata per iniziativa dei quotidiani pubblicati nelle regioni liberate d’Italia tesse il racconto della storia, finendo per esserne in molti casi partecipe.
Carlo Gambalonga, ex vicedirettore vicario dell’Ansa, ripercorre quei settant’anni come solo chi ci ha vissuto per quasi quarant’anni nell’agenzia può fare.
“Casa Ansa” (Centro di Documentazione Giornalistica, pagine 235, euro 20), in distribuzione dall’8 gennaio, non è

leggi...
Nel libro di Davide De Zan il complotto, il delitto, l’onore del grande campione

Pantani è tornato, un’indagine sconvolgente

Marco Pantani

Davide De Zan

Davide De Zan

MILANO – Tutti ricordano le immagini di Marco Pantani scortato dai carabinieri a Madonna di Campiglio il 5 giugno 1999. Un numero, 53, il valore del suo ematocrito al controllo, gli costa un Giro d’Italia condotto trionfalmente. Per qualcuno, quel giorno crolla un mito. Per Pantani è il mondo stesso a crollare. Insieme alla maglia rosa gli sfilano l’onore, e un gran pezzo di vita. È una discesa agli inferi, che il Pirata compie scalino dopo scalino e si consuma il 14 febbraio di cinque anni dopo nel residence di Rimini dove viene trovato morto. Overdose è il verdetto del giudice. Qualcosa di molto simile a un suicidio per il resto del mondo. Qualcuno continua a nutrire dubbi su

leggi...
Martedì 16 la presentazione dell’ultimo libro del presidente dei Cronisti Romani

Le confessioni del sessantottino Romano Bartoloni

Confessioni di un sessantottinoROMA – “Una cosa è certa, inequivocabile. Romano Bartoloni, giornalista e presidente del Sindacato cronisti romani, è un vulcano. Come il mitico Vulcano che forgiava i metalli, incontrato nella Mitologia e in Omero, ha sempre qualcosa di nuovo da proporre, da realizzare”. Inizia così la prefazione di Gino Falleri, altro storico giornalista del Belpaese, classe 1926, vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti di Roma, alla nuova fatica editoriale di Romano Bartoloni (classe 1936), “Confessioni di un sessantottino”, sottotitolo “Panchinari mai” (182 pagg., 14,50 euro; Edizioni Memori, collana Diario Minimo).
Sarà la Sala Azzurra della sede del Sindacato Cronisti Romani (Corso Vittorio Emanuele II, 349, primo piano, a Roma) ad ospitare la presentazione del libro, in occasione della Festa del cronista, martedì prossimo, 16 dicembre, alle ore 11: accanto all’autore, interverranno

leggi...
A Firenze si presenta il libro scritto da giornalisti, docenti e autori internazionali

100 volte Bartali per aiutare chi ha bisogno

Cento volte BartaliFIRENZE  – Un teatro che si trasforma in libreria, un libro che serve per ricordare uno degli sportivi più amati in italia, uno sportivo e un libro che consentiranno di aiutare tante persone. E’ l’appuntamento in programma oggi, martedì 9 dicembre, alle 21, al Teatro Verdi di Firenze, dove sarà presentato “Cento volte Bartali. 1914-2014”, libro strenna di 264 pagine con un’ampia iconografia, scritto da 84 tra giornalisti, professori universitari, scrittori di rilievo nazionale che hanno offerto gratuitamente il loro impegno in occasione del centenario della nascita del ciclista fiorentino.
Stampato in 2000 copie, il volume sarà venduto per finanziare le opere di Giglio Amico, l’associazione fondata da Marco Viani nel 1996. Da allora il ricavato di tutte le manifestazioni e le iniziative

leggi...
E’ il messaggio chiave dell’ultimo libro del giornalista, presentato a Catanzaro

Regolo: “Contro Il Diavolo vale solo la fede in Dio”

Luciano Regolo e Don Giovanni Scarpino

Luciano Regolo e Don Giovanni Scarpino

CATANZARO – «L’allarmismo non serve e la paura non è affatto di aiuto, contro il demonio invece bisogna opporre la fiducia in Dio e la speranza, quell’eterna speranza che si ricava dal Vangelo».
Questo il messaggio chiave del libro “Il Diavolo”, edito Mondadori, nelle parole del

leggi...
A Gubbio con il figlio Gian Marco, Gianni Letta, Paolo Corsini e Giacomo Marinelli

Francobaldo Chiocci rimpiange l’inviato speciale

Francobaldo Chiocci

Francobaldo Chiocci

Francobaldo ChiocciGUBBIO (Perugia) – “C’era una volta l’inviato speciale – Memorie e rimpianti di un giornalismo che fu”, il libro del giornalista Francobaldo Chiocci edito da “Il Cerchio” (230 pagine, 19 euro), sarà presentato domenica 26 ottobre, alle ore 17 alla Biblioteca Sperelliana di Gubbio.
Con l’ex direttore de “Il Tempo”, parteciperanno all’evento, organizzato dalla libreria Fotolibri e

leggi...
Nuovo libro della giornalista che trae spunto dalla tormentata storia della sua famiglia

Lilli Gruber, una Tempesta contro l’intolleranza

Lilli Gruber " TEMPESTA "ROMA – “Questo libro è un attacco all’intolleranza. Un appello a trovare il coraggio di ammettere che in ogni tragedia collettiva esiste una responsabilità individuale’”. Così Lilli Gruber, che sta meglio ed è pronta a tornare in tv, parla del suo nuovo libro “Tempesta”, che esce il 22 ottobre per Rizzoli (euro 19).
“Questo libro è un attacco all’intolleranza. Un appello a trovare il coraggio di ammettere che in ogni tragedia collettiva esiste una responsabilità individuale. È più intensamente mio di qualsiasi altra cosa io abbia mai scritto, è un’esplorazione personale del peggiore incubo della nostra memoria collettiva”. Con queste parole Lilli Gruber ci presenta il suo nuovo libro, Tempesta, che esce il 22 ottobre per Rizzoli e segue il successo di “Eredità” uscito sempre per Rizzoli nel 2012 (160.000 copie in 16 edizioni).
“Ma è anche una grande storia d’amore, di sofferenza, di gloria e di segreti nel cuore del Terzo Reich”, ci dice l’autrice.
“È il racconto della tempesta che ha travolto

leggi...
Un libro inquietante quanto prezioso scritto da un giornalista e da un esorcista

Regolo e Padre Talmelli ci svelano il diavolo

Il DiavoloROMA - Per un lungo periodo, anche all’interno degli stessi vertici ecclesiastici, c’è stata la convinzione che il demonio fosse solo una fantasia superstiziosa. Ma da Paolo VI in poi, gli appelli dei pontefici a prendere seriamente in considerazione la lotta contro il Maligno si sono fatti sempre più incalzanti. Fino ai più recenti di papa Francesco.
Che cosa c’è dietro questo serrare le fila contro il principe delle tenebre? È vero che, come diceva Baudelaire, il più grande inganno del demonio è lasciarci credere che lui non esista?
Come si fa a riconoscere la seduzione del male e a proteggersi dall’assalto delle sette? Sono realmente aumentate queste ultime come anche le possessioni diaboliche? Perché la Madonna

leggi...
Successo oltreoceano per Lorenzo Del Boca e la sua Italia bugiarda, english version

Le bugie dell’Italia conquistano New York

Del Boca a New York con l’autore della copertina, l’aretino Marrone

Lorenzo Del Boca a New York con l’autore della copertina di “Italy’s lies”, l’aretino Alessandro Marrone

NEW YORK (Usa) – Per debuttare, in versione inglese, alla John Jay Low University – per capirci, la facoltà universitaria che sforna i futuri magistrati d’America – il libro di Lorenzo Del Boca, edito l’anno scorso per i tipi di Piemme, “L‘Italia bugiarda”, è diventato “Italy’s lies”. Ovvero:

leggi...
Domani alla Provincia di Cosenza la presentazione del libro dei due cronisti calabresi

Il Papa a Cassano, cronaca di Golia e Iannicelli

Copertina libro Golia-IannicelliCOSENZA – Continua il tour di presentazione del libro “Non fatevi rubare la speranza – Papa Francesco a Cassano” (La Rondine Edizioni, pp. 84, euro 10) scritto dai giovani cronisti Veronica Iannicelli e Pasquale Golia e dedicato, appunto, al racconto della visita del Santo Padre nella Piana di Sibari lo scorso 21 giugno. Domani, mercoledì 1° ottobre, il volume sarà presentato a Cosenza nella Sala degli Stemmi del Palazzo della Provincia, alle ore 16.
Il libro è stato, tra l’altro, donato proprio al Santo Padre dai due giovani cronisti calabresi, mercoledì scorso durante l’udienza generale in Piazza san Pietro.
Un legame speciale, quello che  lega la Calabria ai pontefici.
 Era il lontano 1984 quando Giovanni Paolo II scelse come destinataria

leggi...
design   emme21