L’ultimo lavoro del giornalista e storico: “La storia di un massacro inumano”

La “Maledetta guerra” raccontata da Del Boca

Maledetta Guerra

Lorenzo Del Boca

Lorenzo Del Boca

ROMA – “Maledetta guerra” è un racconto – nato, ancora una volta, dall’amore per la ricerca e la verità storica di Lorenzo Del Boca (Piemme Edizioni, in libreria da domani) – che concede poco alla retorica dell’Eroismo, della Patria, del Sacrificio, della Nazione e del Sacro Suolo: tutto con abbondanza di lettere maiuscole per assicurare un’appropriata ampollosità alle parole.
Non c’è la Gloria, non c’è la Vittoria non c’è il Riscatto Supremo (tutto con lettere maiuscole). E non

leggi...
Pungolante e arguto saggio del gesuita, giornalista della Civiltà Cattolica

Padre Occhetta sulle soglie del giornalismo

Padre Francesco Occhetta

Padre Francesco Occhetta

ROMA – Sarà perché è un giornalista professionista serio e preparato. E un critico arguto con il dono, impagabile di questi tempi, della sintesi, perseguita con chiarezza e semplicità. Sarà perché è un gesuita,

leggi...
Il libro di Gambalonga “non è un romanzo d’amore, ma il libro di un innamorato”

Anselmi: “L’Ansa resta garanzia di pluralismo”

Sergio Lepri, Giulio Anselmi e Luigi Contu

Sergio Lepri, Giulio Anselmi e Luigi Contu

Libri : Casa Ansa da settan'anni il diario del Paese

ROMA – “Questo non è un romanzo d’amore, è il libro di un innamorato”. Così Carlo Gambalonga ha definito il suo libro “Casa Ansa: da 70 anni il diario del Paese”, presentato nella sede Fieg davanti a molti attuali ed ex redattori dell’agenzia, a partire dallo storico direttore Sergio Lepri in prima fila accanto a

leggi...
80 scatti del fotoreporter commentate da Davide Enia a 25 anni dalle stragi di Palermo

“Una guerra”, una storia siciliana di Tony Gentile

Tony GentileROMA – “Finalmente, ci siamo. Dopo una lunga ricerca durata quasi 2 anni tra le scatole piene di negativi, alcuni dei quali mai stampati, siamo riusciti a mettere insieme circa 80 fotografie che raccontano 8 anni di storie

leggi...
L’ex vicedirettore vicario ripercorre i 70 anni dell’Agenzia: ricordi e particolari inediti

Carlo Gambalonga ci fa entrare a Casa Ansa

Casa AnsaROMA – Il 15 gennaio 2015 l’Ansa ha compiuto settant’anni. Tanti ne sono passati da quando la prima notizia sui bombardamenti alleati in Germania, nelle battute finali della Seconda Guerra Mondiale, venne trasmessa. Da allora, giorno dopo giorno, la cooperativa nata per iniziativa dei quotidiani pubblicati nelle regioni liberate d’Italia tesse il racconto della storia, finendo per esserne in molti casi partecipe. Carlo Gambalonga, ex vicedirettore vicario dell’Ansa, ripercorre quei settant’anni come solo chi ci ha vissuto per quasi quarant’anni nell’agenzia può fare.
Il testo, in distribuzione dall’8 gennaio, non è però un libro di ricordi. In un anno di lavoro, tra ricerche documentali e interviste, il giornalista

leggi...
Presentato alla Camera dei deputati il libro di Franz Pira ed Andrea Altinier

La comunicazione deve cambiare verso

Francesco Pira

Francesco Pira

La presentazione del libro alla Camera dei deputati

La presentazione del libro alla Camera dei deputati

ROMA – “Comunicazione pubblica e d’impresa”, il volume di Francesco Pira ed Andrea Altinier, edito da Libreriauniversitaria.it per la collana Economia e management, è stato presentato nella sala “Aldo Moro” della Camera dei Deputati,

leggi...
E’ il bel libro scritto a quattro mani dalla giornalista della Wdr Lilia e dal fratello Attilio

Ancona e le cronache di guerra dei Bevilacqua

10845962_868921736491703_8323883577513558748_nANCONA – “Parlare di guerra? Alla gente che combatte tutti i giorni le sue battaglie per la sopravvivenza? E poi, parlare di una guerra così lontana: la Seconda guerra mondiale? Ciò che avrebbe comportato anche parlare del fascismo, del nazismo. Fantasmi del passato. Contro i quali combatterono i nostri padri e le nostre madri, i nonni e le nonne. Mentre altri scelsero di sostenerli e allearsi con loro”.
Eppure Lilia Bevilacqua, giornalista della tv di Stato tedesca, la Wdr, per la quale ha iniziato a lavorare negli anni Settanta, originaria di Ancona, e il fratello Attilio, che la città dorica, invece, non l’ha mai lasciata, hanno deciso di farlo. Di “puntare il grand’angolo sugli anni della guerra che devastò una città, la nostra, Ancona. E vedere come essa si confrontò con i

leggi...
Il cronista sardo del Corriere della Sera sarà premiato il 24 gennaio a Sassari

A Luigi Offeddu il Premio Pino Careddu

Pino Careddu

Pino Careddu

Sassari SeraSASSARI – Nato a Sassari da famiglia nuorese il 14 marzo 1953 e giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 4 febbraio 1982, Luigi Offeddu, dal 2007 corrispondente del Corriere della Sera per l’Unione Europea, è il vincitore del VII Premio giornalistico Pino Careddu.
La cerimonia di consegna del premio intitolato alla memoria del fondatore e direttore del periodico “Sassari Sera”, è in programma sabato 24 gennaio, alle 18.30, al Teatro Civico di Sassari.
Nella carriera di Offeddu ha avuto un ruolo fondamentale Indro

leggi...
L’ex Procuratore di Napoli, Lepore, si confessa col giornalista Nico Pirozzi

Chiamatela pure giustizia (se vi pare)

Nico Pirozzi

Nico Pirozzi

Chiamatela pure giustiziaREGGIO CALABRIA – La Giustizia italiana vista da chi è stato in Magistratura per cinquant’anni ed è stato alla regia di alcune delle più importanti inchieste della recente storia giudiziaria: l’ex Procuratore della Repubblica di Napoli, Giovandomenico Lepore. E’ quanto propone il libro-intervista “Chiamatela pure giustizia (se vi pare)”, edito da CentoAutori e scritto a quattro mani con il giornalista Nico Pirozzi, in cui Lepore ripercorre la sua carriera e racconta con occhio critico il sistema giudiziario italiano e le sue complesse relazioni

leggi...
Un’integrazione rimane difficilissima, ma torna l’idea di un polo libri con Rcs

Mediaset: il sogno si chiama Telecom Italia

MediasetMILANO – Il sogno si chiama sempre Telecom Italia, anche che se realizzare un’integrazione rimane difficilissimo nonostante gli sviluppi post Telco. La speranza è quella di trovare il partner giusto per Premium, la tv a pagamento sulla quale in molti hanno messo gli occhi. La certezza è che il 2015 – e soprattutto il suo primo trimestre – sarà molto caldo per Mediaset, con il 2014 che comunque si è chiuso con la Borsa in netto recupero.

leggi...
design   emme21