Alla Presidenza del Consiglio la presentazione del volume di Francesco Di Costanzo

PA Social, nuova frontiera del giornalismo

PA SocialROMA – Una rivoluzione. È quella in corso nel mondo della pubblica amministrazione italiana e nel rapporto tra enti e aziende pubbliche e cittadini. Una rivoluzione portata dal web e dai social network e dal radicale cambiamento che sta vivendo la figura del comunicatore pubblico.
Negli ultimi anni molte cose stanno cambiando, in positivo, la pubblica amministrazione sta lentamente abbandonando la sua immagine burocratica, lenta, lontana, grazie all’impronta che stanno lasciando social e chat (da Facebook a Instagram, da Twitter a You Tube, da Snapchat a WhatsApp fino a Telegram, Facebook Messenger, Linkedin) attraverso nuove figure professionali, nuovi servizi e linguaggi, innovazione.
Stare dove stanno i cittadini, informarli dove preferiscono, essere punto di riferimento sui principali social network, questo è l’obiettivo da raggiungere per un settore pubblico davvero a portata di smartphone.
Servono voglia di fare, professionalità,

leggi...
Il 20 gennaio con Bertolone, Gaspari, Parisi, Soluri e Regolo che presenta l’ultimo libro

A Catanzaro la Giornata dei giornalisti cattolici

Giornata Giornalisti CattoliciCATANZARO – È Catanzaro la città ospite dell’edizione 2017 della “Giornata regionale dei giornalisti cattolici della Calabria” organizzata, come da tradizione, in occasione della Festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti. Lo ha deciso la Sezione “Natuzza Evolo” dell’Ucsi Calabria, che annualmente organizza la manifestazione con l’Ordine e il Sindacato Giornalisti della Calabria, quest’anno d’intesa con la Commissione Regionale per la Cultura e le Comunicazioni Sociali

leggi...
Annuario Istat: 1 su 5 non legge, non balla e diserta musei, mostre, cinema, concerti

Il 54,7% degli italiani non apre mai un giornale

lettori-giornaliROMA – Quasi un italiano su cinque, praticamente il 18,6% della popolazione, non sfoglia un giornale nemmeno una volta alla settimana e in un intero anno, nel 2016, non ha aperto un libro. Non solo, non si è recato al cinema

leggi...
«Comunicazione e media» nel 50° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese

Informazione: boom del digitale anche nella crisi

internetROMA – I consumi mediatici degli italiani nel 2016: il boom del digitale anche nella crisi. Lo rileva il 50° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese.
Nel 2016 la televisione continua ad avere un pubblico sostanzialmente coincidente con la totalità della popolazione (il 97,5% degli italiani). I telespettatori complessivi aumentano ancora (+0,8% nell’ultimo anno), soprattutto

leggi...
Giuliana Covella citata da Giuseppe Misso. Fnsi e Sugc: “Querela temeraria”

Il boss pentito chiede 100mila euro alla giornalista

Giuliana Covella

Giuliana Covella

NAPOLI – Il boss pentito della camorra Giuseppe Misso ha chiesto 100mila euro di danni alla giornalista di Metropolis Giuliana Covella per un articolo pubblicato sul quotidiano il Mattino e per quanto scritto nel suo libro sulla strage del Rapido 409.
La Federazione nazionale della stampa e il Sindacato unitario giornalisti della Campania sottolineano che “nell’articolo riportato negli atti il nome del boss non compare in alcun modo, così come nel libro si precisa che l’ex ras del rione Sanità è stato assolto da ogni accusa (fu condannato in primo grado per detenzione di esplosivo)”.
È evidente, invece, affermano Fnsi e Sugc, che “la denuncia è l’ennesimo tentativo di mettere il bavaglio ad

leggi...
Scritto dai otto giornalisti e premiato nella sala consiliare del Comune di Fiumicino

Premio Piersanti Mattarella al libro “Io non taccio”

La cerimonia del Premio Mattarella nella sala consiliare del Comune di Fiumicino

La cerimonia del Premio Mattarella nella sala consiliare del Comune di Fiumicino

FIUMICINO (Roma) – Un nuovo riconoscimento, il Premio letterario giornalistico “Piersanti Mattarella”, va ad aggiungersi agli altri encomi (tra cui il “Premio Paolo Borsellino”) già concessi al volume “Io non taccio. L’Italia

leggi...
Sabato 19 Lorenzo Del Boca racconterà «come sono andate davvero le cose»

L’esercito dei terroni sbarca ad Osimo

lesercito-dei-terroniOSIMO (Ancona) – Con la voglia e l’energia di raccontare «come sono andate davvero le cose», Lorenzo Del Boca, storico e giornalista, tre volte presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti dopo esserlo stato della Federazione nazionale della stampa italiana, “sbarca” ad Osimo e con lui “L’esercito dei terroni”, ovvero “dall’Isonzo a Caporetto, la tragedia dei nonni del nostro Sud” (si veda, non a caso, “Il sangue dei terroni”, il penultimo libro di Del Boca, edito da Piemme e uscito nel marzo di quest’anno).
L’appuntamento con la storia – ripercorsa senza infingimenti – è per sabato prossimo, 19 novembre, alle ore 17, nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale: è qui che, su impulso del Rotary Club di Osimo, si terrà l’incontro-dibattito con Lorenzo del Boca.

leggi...
Da C1V Edizioni un libro utile per i giornalisti per un’informazione consapevole

Vaccini, complotti e pseudoscienza

vaccini

Armando De Vincentiis

Armando De Vincentiis

ROMA – Sul suo sito ufficiale, il Ministero della Salute sottolinea che la vaccinazione “rappresenta uno degli interventi più efficaci e sicuri a disposizione della Sanità Pubblica per la prevenzione primaria delle malattie infettive”. Però sono ancora tante, troppe, le resistenze e i sospetti a sfavore dei vaccini. Per sfatare le false credenze antiscientifiche serve perciò un’informazione corretta, completa e rigorosa. In questo senso i libri scientifici a carattere divulgativo possono essere d’aiuto anche ai giornalisti, chiamati a distinguere le fonti autorevoli dalle tante “bufale” che circolano soprattutto nel web. Un esempio

leggi...
In “Processo all’obbedienza” Mario Lancisi racconta la storia del priore di Barbiana

Don Milani, giusto disobbedire ad ordini sbagliati

Don Lorenzo Milani e i ragazzi della Scuola di Barbiana

Don Lorenzo Milani e i ragazzi della Scuola di Barbiana

CITTA’ DEL VATICANO – “Dovevo ben insegnare come il cittadino reagisce all’ingiustizia. Come ha libertà di parola e di stampa. Come il cristiano reagisce anche al sacerdote e perfino al vescovo che erra. Come ognuno

leggi...
Dalla Regione ad enti pubblici e privati. 100mila euro per libri e stampa periodica

Sardegna: 70mila euro per tutelare la lingua

Bandiera SardegnaCAGLIARI – La Regione Sardegna attribuirà borse di studio e contributi per 70mila euro a enti pubblici e privati per l’organizzazione di concorsi e premi per elaborati in prosa, poesia e lingua sarda.
Lo ha deciso la Giunta regionale – riporta l’Agi – su proposta dell’assessore della Cultura, Claudia Firino.
Nella stessa riunione della Giunta, sono stati stanziati anche 100mila euro per

leggi...
design   emme21