La VI edizione agli autori di “Teoria delle ombre” (Adelphi) e “Apri gli occhi” (Tea)

Cortina d’Ampezzo premia Maurensig e Righetto

Paolo Maurensig

Paolo Maurensig

Matteo Righetto

Matteo Righetto

CORTINA D’AMPEZZO (Belluno) – Consegnato a Paolo Maurensig, autore del libro “Teoria delle ombre” (Adelphi Edizioni), il VI Premio Cortina d’Ampezzo per la narrativa presieduto da Vera Slepoj. A Matteo Righetto con “Apri gli occhi” (Tea) è andato, invece, il Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo.
La cerimonia di premiazione, condotta da Angela Pederiva, giornalista del Corriere del

leggi...
Lettaratura naturalistica protagonista nella diciannovesima edizione ad Abbateggio

I vincitori del Premio nazionale Parco Majella

Premio Parco MajellaABBATEGGIO (Pescara) – Un’atmosfera suggestiva e un grande calore di pubblico hanno reso ancora più suggestiva la cerimonia del Premio nazionale Parco Majella, svoltasi ad Abbateggio. La tradizionale

leggi...
Aie verso una joint venture con Fiera Milano per implementare il Progetto Promozione

Salone del Libro: Torino addio, andrà a Milano

Salone del libroAieMILANO – Il Consiglio Generale dell’Associazione Italiana Editori (Aie) ha dato mandato al presidente Federico Motta di procedere alla realizzazione di una joint venture con Fiera Milano per l’implementazione del “Progetto Promozione del Libro”.
La nuova società si occuperà di

leggi...
La giornalista si racconta in “Bulletproof Diaries - Storie di una reporter di guerra”

Barbara Schiavulli, io inviata in Afghanistan

Copertina SchiavulliROMA – Sono le 6 di mattina del primo maggio 2011 a Roma quando, a una donna che tranquilla sta dormendo nel suo letto, arriva un sms in cui è scritto solo “Bin Laden è morto”. La reazione è una sola, visto che si tratta di una giornalista inviata di guerra, quella di far le valigie, cambiare dei soldi e chiedere il visto per il Pakistan dove il capo di Al Qaeda è stato ucciso dagli americani. Del resto per Barbara Schiavulli, esperta di quell’aerea e quei problemi, Bin Laden era una vecchia conoscenza se l’11 settembre 2001, giorno dell’attentato alle Torri Gemelle a Manhattan e al Pentagono, capì immediatamente che era opera sua, quando ancora nessuno sapeva chi fosse.
È con questi due episodi, a distanza di dieci anni, che si apre questo “Bulletproof Diaries – Storie di una reporter di guerra” (Round Robin edizioni, pagine 128, euro 15), racconto

leggi...
Nel libro “L’Italia siamo noi” il giornalista racconta l’altra faccia dell’immigrazione

Jacopo Storni e gli immigrati di successo

Libro StorniFIRENZE – Fuad, il primario somalo dell’ospedale. Otto, il finanziere camerunense. Halyna, da badante a imprenditrice. E poi Francesco, il poliziotto nero, Liliam, bambina di strada diventata cake designer, Nelu, da schiavo del mattone a imprenditore edile o Jean Jacques, il prete africano. Sono alcuni dei protagonisti de “L’Italia siamo noi, viaggio tra gli immigrati di successo”, il libro del giornalista Jacopo Storni (edito da Castelvecchi, 150 pagine) che racconta l’Italia dei nuovi immigrati.
È l’altra faccia dell’immigrazione. Storie di successo di immigrati che sono riusciti a inserirsi, a costruirsi posizioni autorevoli e rispettate, che hanno portato le loro competenze in Italia, persone che contribuiscono allo sviluppo economico, italiano ed escono del tutto fuori dallo schema del profugo bisognoso di aiuto

leggi...
Il giornalista ripercorre la rivalità e il conflitto per il capoluogo tra le due città calabresi

Catanzaro contro Reggio nel libro di De Virgilio

le quattro giornate di catanzaro

Il 20 giugno la presentazione a Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA – Il conflitto intorno al capoluogo della Calabria esplose nel luglio 1970 con i moti di Reggio contro la designazione di Catanzaro, ma pochi sanno che la contesa ha radici antiche e risale addirittura all’unità d’Italia. Ma già nel Doguerra la rivalità fra Catanzaro e la città dello Stretto arroventò il dibattito politico e fu nella città dei tre colli che si registrò una forte mobilitazione sfociata in disordini.
Il gennaio del 1950, quando il disegno regionalista sembrò materializzarsi con il varo della Costituzione repubblicana, può quindi essere considerato la prova generale di quanto sarebbe successo vent’anni dopo con l’effettiva istituzione delle Regioni e le prime elezioni dei Consigli regionali. La miccia della protesta campanilista era già allora innescata  e si spense solo perché le forze politiche decisero che l’esperimento del decentramento amministrativo era prematuro.
Il libro “Le quattro giornate di Catanzaro, 25-28 gennaio 1950: la città in rivolta per il capoluogo”, (ed. Rubbettino,

leggi...
Asta da record per una rara copia della prima edizione con la firma del filosofo

Il Capitale di Marx venduto per 218mila sterline

La copia della I edizione de Il Capitale battuta all’asta per 218mila sterline

La copia della I edizione de “Il Capitale” battuta all’asta per 218mila sterline

LONDRA (Gran Bretagna) – Prezzo record per “Il Capitale” di Karl Marx (1818-1883). Una rara copia della prima edizione, con la firma del filosofo tedesco e la dedica a un amico, è stata battuta ieri sera all’asta da Bonhams a Londra.
L’esemplare, che era stimato 120mila sterline, ha quasi raddoppiato il prezzo finale, arrivando a toccare 218.500 sterline (circa 276.000 euro).
Si tratta del primo volume del

leggi...
Per qualsiasi altro Paese d’Europa sarebbe un’offesa alla democrazia, se non un reato

Mein Kampf, l’ultima provocazione de Il Giornale

Mein Kampf

Alessandro Sallusti

Alessandro Sallusti

ROMA – Polemiche al calor bianco intorno all’iniziativa de “Il Giornale” di offrire in supplemento a pagamento, Mein Kamps, libro manifesto di Adolf Hitler. “Trovo squallido che un quotidiano italiano regali oggi il Mein Kampf di Hitler. Il mio abbraccio affettuoso alla comunità ebraica” ha scritto su Facebook il premier Matteo Renzi, rilanciando sui social l’asta #maipiù”.
Netta anche la presa di posizione della presidente della Camera, Laura Boldrini: “distribuire Mein Kampf è una decisione grave,

leggi...
Nel libro di Palazzolo gli scritti e le interviste del leader politico morto oggi a 86 anni

Quel Pannella giornalista di Radio Radicale…

Marco Pannella

Marco Pannella

ROMA – È morto, in una clinica di Roma dove era stato ricoverato ieri per l’aggravarsi delle sue condizioni, Marco Pannella. Pannella da anni lottava contro due tumori. Negli ultimi giorni le sue funzioni vitali erano peggiorate. L’annuncio è stato dato in diretta da Radio Radicale che, sempre ieri, aveva dato notizia del ricovero.

leggi...
Partecipato dibattito a Torino attorno al volume curato da Antonio Ruggieri

Il Salone del libro si interroga sul Futuro Digitale

Salone del libro

Il dibattito sul Futuro Digitale al Salone del libro del Torino

TORINO – Palcoscenico speciale per il volume “Il futuro digitale”, curato da Antonio Ruggieri ed edito da Ibc, al Salone internazionale del libro di Torino. Media, convergenza, nuovi contenuti digitali, tecnologia, identità e cultura

leggi...
design   emme21