È la condanna inflitta all’egiziano Ismail al Iskandarani, arrestato nel 2015

“Minaccia la sicurezza”: 10 anni al giornalista

Ismail al Iskandarani

Ismail al Iskandarani in tribunale

IL CAIRO (Egitto) – Il ricercatore e giornalista investigativo egiziano Ismail al Iskandarani è stato condannato oggi da un tribunale militare dell’Egitto a 10 anni di prigione per appartenenza a un gruppo fuorilegge e per la pubblicazione

leggi...
Con un blitz delle forze di sicurezza, senza mandato, nella sua abitazione del Cairo

Arrestato il giornalista egiziano Wael Abbas

Wael Abbas

Wael Abbas

IL CAIRO (Egitto) – Arrestato nella notte il noto giornalista e blogger Wael Abbas. La notizia è stata data dallo stesso giornalista su Facebook: “Sono in arresto” ha pubblicato alle 4 del mattino. Abbas, che vanta collaborazioni

leggi...
Singolare invito ad una “passeggiata” della sicurezza. La Fnsi si rivolge al Viminale

Forza Nuova minaccia i giornali di Parma

Il proclama contro la Repubblica e L’Espresso

Il proclama di Forza Nuova contro la Repubblica e L’Espresso, nel dicembre scorso a Roma

PARMA – «Aspettiamo una vostra risposta, nel caso contrario provvederemo ad organizzare dei presidi sotto le vostre sedi». Questa l’e-mail ricevuta, ieri, da alcune redazioni giornalistiche di Parma invitate da Forza Nuova ad

leggi...
Vergognosa scritta sul muro della “Sapienza” contro il caporedattore de Il Messaggero

Intimidazione al giornalista Marco Pasqua

La scritta apparsa sul muro dell’Università “La Sapienza” contro Marco Pasqua (nel riquadro)

La scritta apparsa sul muro di cinta dell’Università “La Sapienza”, in via Cesare de Lollis, contro il giornalista de “Il Messaggero” Marco Pasqua (nel riquadro)

ROMA – Una scritta intimidatoria contro il giornalista Marco Pasqua, caporedattore dell’edizione on line del quotidiano Il Messaggero, è apparsa ieri sul muro di cinta dell’Università “La Sapienza” di Roma, in via Cesare de Lollis, nel quartiere San Lorenzo. A darne notizia, sul suo profilo Facebook, è lo stesso giornalista ricordando che “quando, due mesi fa, abbiamo iniziato a denunciare il fenomeno delle feste abusive (con tanto di ingresso a pagamento) organizzate da una minoranza degli studenti all’interno della Sapienza, sapevamo che andavamo a minare degli interessi che alcuni

leggi...
Imputato per il titolo su Libero dopo strage di Parigi contro il giornale Charlie Hebdo

Offese all’Islam, Belpietro: “Ho fatto il giornalista”

La prima pagina di Libero

La prima pagina di Libero dell’8 gennaio 2015 e Maurizio Belpietro

MILANO – “Con quel titolo non volevo offendere nessuno, ma aprire una discussione, un dibattito. Non è questo, in fondo, il mestiere di giornalista?”. Si è difeso così, rendendo dichiarazioni spontanee, il giornalista

leggi...
Condannato a 7 anni e mezzo di carcere scende in campo con il partito filo curdo

Turchia: il giornalista Ahmet Sik candidato Hdp

Ahmet Sik

Ahmet Sik

ANKARA (Turchia) –  Il noto giornalista investigativo del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, Ahmet Sik, scarcerato a marzo dopo 430 giorni in carcere con l’accusa di terrorismo, ha annunciato che si candiderà alle

leggi...
Il 6 luglio il processo. Famiglia del fotoreporter ed Fnsi si sono costituiti parte civile

Omicidio Rocchelli: rinviato a giudizio Markiv

Andrea Rocchelli (a destra) e Andrei Mironov

Andrea Rocchelli (a destra) e Andrei Mironov

PAVIA – È stato rinviato a giudizio Vitaly Markiv, il 29enne ucraino accusato dell’omicidio del fotoreporter pavese Andy Rocchelli e del tentato omicidio del giornalista francese William Raguelom. Nell’agguato, avvenuto il 24 maggio

leggi...
“Il rischio è sottovalutare la cosa e perdere la guerra. La Rai ci aiuti a fare piena luce”

Albanese: “Italia drogata dall’economia criminale”

Michele Albanese, giornalista consigliere nazionale Fnsi responsabile per la legalità

Michele Albanese, giornalista consigliere nazionale Fnsi responsabile per la legalità

ROMA – “L’economia criminale per un giro d’affari di decine e decine di miliardi di euro prodotti ogni anno sta drogando l’economia del nostro Paese e ci sta mettendo a repentaglio”. Il giornalista Michele Albanese,

leggi...
Per la V Sezione Penale della Suprema Corte “dietro Roberto Spada c’è un clan”

Cassazione: “Intimidazione mafiosa a Nemo”

L’arresto di Roberto Spada

L’arresto di Roberto Spada

ROMA – Roberto Spada, nell’aggredire i cronisti di “Nemo”, “si avvalse della forza di intimidazione promanante dall’associazione malavitosa imperante nel territorio, nota come clan Spada, ben presente nella mente dei giornalisti

leggi...
Il giudice di Roma sulle minacce rivolte alla giornalista il 23 maggio del 2013 ad Ostia

Angeli, da Spada “tentata violenza privata”

Federica Angeli nella sede della Fnsi

Federica Angeli nella sede della Fnsi

ROMA – Per il giudice monocratico di Roma le minacce rivolte da Armando Spada alla giornalista Federica Angeli il 23 maggio del 2013 ad Ostia rientrano nel reato della tentata violenza privata. Alla luce di ciò il magistrato ha

leggi...
design   emme21