A larghissima maggioranza dal Consiglio generale che ha confermato il voto del Cda

Inpgi, approvati i bilanci consuntivi 2016

Da sinistra: il vicepresidente Giuseppe Gulletta, il presidente Marina Macelloni e il direttore generale Mimma Iorio

Da sinistra: il vicepresidente Giuseppe Gulletta, il presidente Marina Macelloni e il direttore generale Mimma Iorio

ROMA – Disco verde del Consiglio Generale dell’Inpgi ai bilanci consuntivi della Gestione Principale e della Gestione Separata dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani. Dopo il via libera del Consiglio di

leggi...
25 aprile e 1° maggio, due feste per riflettere: per i Sindacati è tempo di autonomia

Una nuova stagione per i diritti dei lavoratori

Il segretario generale della Cisal, Franco Cavallaro (giornalista consigliere nazionale Fnsi)

Il segretario generale della Cisal, Francesco Cavallaro (giornalista consigliere nazionale Fnsi)

ROMA – Non si può celebrare degnamente l’anniversario della Liberazione nazionale senza ricordare che diverse disposizioni della Carta Costituzionale che ne fu l’esito, in particolare l’articolo 39, sono ancora in attesa di piena

leggi...
Gestione principale in rosso di 114,3 milioni, ma con un utile di gestione di 9,4 milioni

Inpgi: il Cda approva i bilanci consuntivi 2016

inpgiROMA – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi ha approvato oggi – con 12 voti favorevoli e 2 contrari – il bilancio 2016 che chiude con un utile di gestione di 9,4 milioni di euro. Il risultato si confronta, però, con un disavanzo della gestione previdenziale pari a 114,3 milioni. Tale disavanzo deriva dal complessivo perdurare dell’andamento negativo degli indicatori principali dell’attività caratteristica dell’ente: anche quest’anno, infatti, il numero degli attivi registra una diminuzione di ulteriori 802 unità, che porta il numero totale degli stessi sotto i 16 mila (con una flessione del 4,96% rispetto allo stesso dato del 2015). Ciò nonostante si evidenzia una contribuzione IVS corrente in 

leggi...
Agrusti: “Aumenta il costo del personale per la politica di ricambio generazionale”

Giornalisti Rai: 28 milioni di incentivi all’esodo

RaiROMA – “L’esercizio 2016 migliora in modo sostanziale rispetto al precedente, ma anche rispetto a quello del 2014, anch’esso gravato dagli oneri legati ai grandi eventi sportivi. Non considerando, infatti, gli impatti straordinari derivanti dalla quotazione della controllata Rai Way per un valore superiore a 220 milioni di euro e da altre partite una tantum, l’esercizio 2014 avrebbe chiuso in perdita per oltre 200 milioni di euro”. È quanto riferisce Raffaele Agrusti, Chief Financial Officer Rai, a seguito dell’approvazione del bilancio 2016 da parte del Consiglio di

leggi...
Contro politiche fiscali e previdenziali che colpiscono soprattutto le fasce più deboli 

Cavallaro: “Patto per restituire dignità al lavoro”

Francesco Cavallaro

Francesco Cavallaro

ROMA – “È arrivato il momento di reagire al declino della nostra società attuando in concreto quel dettato costituzionale, volutamente e ripetutamente ignorato dal legislatore, che vede nel lavoro e nei lavoratori, opportunamente sostenuti, la salvezza dell’economia”. Lo ha dichiarato il segretario generale della Cisal, Francesco Cavallaro, consigliere nazionale Fnsi, intervenendo al convegno su “Il lavoro è la salvezza dell’economia”, organizzato alla Camera dei Deputati dall’associazione culturale “L’Alba del Terzo Millennio”.
La Cisal si propone, infatti, come prima firmataria di un “patto per lo sviluppo economico che non sia carico di vuote

leggi...
Leonardi a Tuttolavoro del Sole 24 Ore: “Tempi lunghi per l’Ape volontaria”. Giovani...

Lavoro: decontribuzione uguale occupazione

Tuttolavoro Il Sole 24 OreMILANO – «L’Ape volontaria avrà tempi più lunghi visto che non dipende solamente da noi, ma dai tempi dell’iter burocratico e dai tempi che richiederà la costituzione di una piattaforma elettronica dove far richiesta». Lo ha

leggi...
La Corte Costituzionale è stata chiamata a decidere sull’effetto retroattivo del reato

Si può depenalizzare l’omissione contributiva?

Corte CostituzionaleROMA – Il 5 aprile la Corte Costituzionale deciderà sulla depenalizzazione con effetto retroattivo dei reati di omesso versamento di ritenute previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti. È una questione di notevole importanza anche per l’Inpgi.
Nell’udienza in Camera di Consiglio di mercoledì prossimo i 14 giudici della Consulta dovranno valutare la legittimità del decreto legislativo 15 gennaio 2016, n. 8. Per il Tribunale di Varese la nuova normativa violerebbe gli articoli 3, 25, 2° comma, e 27 della Costituzione, cioé i principi di uguaglianza, di legalità e irretroattività della pena e di

leggi...
Lo dice il 2° Osservatorio dell’Agcom. Grasso: “Dobbiamo garantire libertà e dignità”

Giornalismo: sempre più precari e barriere

Pietro Grasso

Pietro Grasso

ROMA – Scivolamento della professione verso la precarizzazione, gender gap e barriere all’ingresso per le nuove generazioni: queste alcune tra le principali criticità che emergono dall’Osservatorio sul giornalismo, l’approfondimento sullo “stato di salute” del giornalismo in Italia, realizzato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) e presentato oggi presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani alla presenza, tra gli altri, del presidente del Senato, Pietro Grasso e del presidente dell’Agcom, Angelo Marcello Cardani.
Partendo dal profilo socio-demografico dei giornalisti intervistati (in totale 2.439), il rapporto, giunto alla sua seconda edizione, fotografa ogni componente della professione giornalistica in

leggi...
Co.co.co. con budget tagliato del 10% e meno tutele. Redattori al fianco dei colleghi

Corriere del Veneto, collaboratori depotenziati

Corriere del Veneto

Monica Andolfatto

Monica Andolfatto

VENEZIA – Da una parte i collaboratori che si sono visti tagliare del 10% in maniera unilaterale il budget destinato alle loro prestazioni e si sono organizzati in coordinamento per avviare un dialogo diretto con l’azienda; dall’altro i redattori che, impegnati in un difficile confronto con l’azienda, prendono posizione netta in difesa dei colleghi che considerano a tutti gli effetti, per contributo e professionalità, dei “redattori aggiunti”.
Dentro e fuori, il confine è sempre più labile, opaco, evanescente. È la storia attuale del Corriere del Veneto. Per la prima volta i collaboratori hanno indetto

leggi...
Fnsi: “Lascia perplessi leggere un annuncio simile sul portale di un grande Gruppo”

Rcs, GazzaNet offre lavoro giornalistico: gratis

FantamagazineMILANO – Fantamagazine.com cerca “fantacollaboratori”, ovvero collaboratori che lavorino gratis al “portale d’informazione sul fantacalcio e fiore all’occhiello del marchio Gruppo Esperti, che si è ormai imposto sul

leggi...
design   emme21