Piccoli dispositivi, i Token, “bloccheranno i tentativi di accesso non autorizzati”

Google: più protetti gli account dei giornalisti

GoogleROMA – Un programma di protezione avanzata per account sensibili come quelli di politici, giornalisti e imprenditori “che ritengono di essere ad alto rischio di attacchi”: Google annuncia nuovi strumenti nel mese della sicurezza informatica e a pochi giorni dalla violazione dell’account

leggi...
La giornalista, compagna dell’attore Claudio Santamaria, vittima dell’odio sul web

Francesca Barra: “Minacciava di ardermi viva”

Francesca Barra

Francesca Barra

ROMA – «Quando è venuta alla luce la mia storia d’amore con Claudio Santamaria sono stata subissata di minacce anche di morte. Una valanga di fango su di me e sui miei figli. Ero scioccata. Ma poi ho avuto paura che dalle parole si arrivasse ai fatti quando un utente con il nome falso ha iniziato a minacciarmi di morte, parlava di farmi ardere viva e cose simili. Mi sono sentita di colpo violentata nei miei affetti più cari, nei sentimenti».
Così Francesca Barra, giornalista e scrittrice, parla per la prima volta al settimanale “Chi” della assurda situazione nella quale si è venuta a trovare quando è

leggi...
I 28 ministri degli Affari europei contro le bufale ed a tutela dell’informazione

Ue a sostegno del giornalismo di alta qualità

EuropaLUSSEMBURGO – Anche se le notizie false sono sempre circolate da quando esiste l’informazione, è solo oggi che chiunque ha la possibilità di diffondere bufale ad un pubblico praticamente illimitato in una frazione di secondo. Ed è la ragione per cui anche l’Unione europea ha affrontato la questione al Consiglio Affari generali a Lussemburgo, in una particolare sessione dedicata al “dialogo sullo stato di diritto”.
I 28 ministri degli Affari europei (per l’Italia

leggi...
Il direttore Giuli e l’ex Amicone: “Una scelta traumatica, ma obbligata”

Tempi dice addio alla carta e trasloca sul web

TempiMILANO – “Nessun uomo è così vecchio da non immaginare di poter vivere un anno ancora, ammetteva Cicerone. Nessun direttore è così avveduto da non illudersi di poter restare in edicola una settimana di più”. Sono le amare considerazioni di Alessandro Giuli, direttore di Tempi, il settimanale di matrice cattolica che dice addio alla carta per rimanere in vita sul web. Un addio forzato, come spiega Giuli nel suo editoriale, ripercorrendo le ragioni della scelta.
“Poi arriva il momento in cui bisogna fare i conti con la realtà: dopo ventitré anni di onorata presenza, dopo nove mesi (una gestazione) di spericolato rilancio, Tempi si sveste del suo abito cartaceo e trasloca online. Ragioni economiche, anzitutto, – scrive il direttore – inducono a una scelta a modo suo traumatica ma obbligata. Le premesse della ripartenza erano chiare: il settimanale doveva viaggiare con le proprie gambe in termini di vendite, abbonamenti e fatturato

leggi...
Progetto di riforma per il rinnovamento del quotidiano sia cartaceo che digitale

Ok a Calabresi, la Repubblica cambia forma

la Repubblica L’Espresso

Tommaso Cerno

Tommaso Cerno

ROMA – Disco verde del Gruppo editoriale Gedi, editore de “la Repubblica”, al progetto di riforma presentato dal direttore Mario Calabresi per il rinnovamento del quotidiano nella sua edizione cartacea e digitale.
Entro fine anno il quotidiano si

leggi...
Università, industriali e polizia postale: “La più recente si chiama ‘Man in the middle’”

Minacce dal web: “Non aprire quella email”

Carlo Robiglio

Carlo Robiglio

NOVARA – Attenzione alle mail che arrivano nella posta del computer. Dietro un mittente apparentemente accettabile può nascondersi un hacker, capace di danneggiare, distruggere o rubare l’intera memoria.
Se n’è parlato all’Università del Piemonte nord-orientale di Novara di fronte ad un pubblico di studenti e giornalisti. Che sono le due categorie più interessate all’argomento. Gli studenti saranno dei professionisti che dovranno tutelare il loro patrimonio professionale. E i giornalisti conservano nei loro archivi gli appunti dei loro articoli che, in quanto a tutela, rappresentano argomenti super sensibili.
La minaccia si chiama “Man in the middle” – uomo nel

leggi...
Marco Giovannelli (presidente Anso): «Un importante successo per i nostri giornali»

Bonus pubblicità esteso alle testate on line

Marco Giovannelli

Marco Giovannelli, presidente Anso

ROMA – Testate on line inserite a pieno titolo nel decreto legge del Consiglio dei ministri a sostegno dell’editoria, che riconosce un credito d’imposta al 75% per le imprese e i lavoratori autonomi che investono in campagne pubblicitarie su quotidiani e periodici, emittenti televisive e radio locali. Agevolazione che arriva al 90% se a investire sono piccole e medie imprese, microimprese e start-up innovative. A sollecitare l’inserimento delle testate on line nel provvedimento è stata l’Anso, Associazione Nazionale Stampa Online, presieduta da Marco Giovannelli, che in merito alla questione ha incontrato il ministro Luca Lotti, il quale è stato sollecitato telefonicamente anche dal direttore

leggi...
Il disservizio dalle 17 circa di oggi, ora italiana, sembra sia a macchia di leopardo

Facebook e Instagram: è blackout mondiale

FacebookROMA – Blackout di Facebook e Instagram, più o meno dalle 17 di oggi, in Italia, come in diversi altri Paesi del mondo. Un disservizio lamentato da numerosi utenti su Twitter – l’unico social network che, dei tre, al momento funziona – e che sembra, da quanto scrivono gli utenti, a macchia di leopardo.
Ci sono difficoltà ad aggiornare i due

leggi...
Bergoglio sempre più social: vola su Twitter, ma va forte anche su Instagram

Papa Francesco supera i 40 milioni di follower

Papa Francesco

Papa Francesco

CITTA’ DEL VATICANO (Stato del Vaticano) – L’account Twitter di Papa Francesco in 9 lingue @Pontifex ha superato in queste ore i 40 milioni di follower. Ne dà notizia oggi la Segreteria per la comunicazione della Santa Sede,

leggi...
A Capri Giorgio De Rita con il direttore Riccardo Luna e il ministro Marianna Madia

Il dilemma digitale nel 2° Diario Agi Censis

agi_logo

Marianna Madia

Marianna Madia

CAPRI (Napoli) – Cosa pensano gli italiani della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione? Sono soddisfatti della fatturazione elettronica? E, più in generale, pensano che i tanti progetti in corso abbiano portato loro un beneficio? Sono stati questi alcuni dei temi al centro del Secondo Diario dell’Innovazione Agi/Censis “Il dilemma digitale: Italia, nuove tecnologie e la PA

leggi...
design   emme21