Tre giorni di sciopero contro l’ipotesi di dimezzare il personale dell’emittente umbra

Tele Radio Gubbio minaccia 7 licenziamenti

Tele Radio GubbioGUBBIO (Perugia) – Tre giorni di sciopero per dire no all’ipotesi di licenziamento di 7 dipendente su 15 di Tele Radio Gubbio, l’emittente umbra con redazioni a Gubbio, Città di Castello e Foligno.
Lo sciopero, proclamato per le giornate di domani, venerdì 20 gennaio, sabato 21 e lunedì 23 gennaio, è stato deciso dai dipendenti di Tele Radio Gubbio che, riuniti in Assemblea, hanno rigettato e contestato, insieme all’Associazione Stampa Umbra ed alla Slc Cgil, il contenuto del documento con il quale l’azienda radiotelevisiva ha ufficialmente comunicato, nella serata di ieri, la

leggi...
Intervista alla Rai solo con domande poste dall’addetto stampa. Protesta la Fnsi

Torino, il giornalista non è un Appendino

Chiara Appendino

Chiara Appendino

RaiROMA – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana, l’Usigrai e l’Associazione Stampa Subalpina esprimono la loro piena solidarietà al collega della sede Rai di Torino vittima di una “intollerabile discriminazione professionale” da parte del capo ufficio stampa del sindaco Chiara Appendino.
“Se un tempo l’arroganza delle politica si limitava alla richiesta di domande compiacenti, oggi – denuncia il sindacato – siamo arrivati alla pretesa che le domande nelle interviste vengano

leggi...
Il segretario generale Raffaele Lorusso: “Le regole ci sono e vanno rispettate”

Fnsi al fianco dei giornalisti di Sky Italia

Raffaele Lorusso

Raffaele Lorusso

SkyROMA – “Ha ragione l’amministratore delegato di Sky, Andrea Zappia: in Italia ci sono regole obsolete. Soltanto in Italia, infatti, viene consentito ad un operatore come Sky di operare nel mercato della raccolta pubblicitaria, sostanzialmente senza limiti sottraendo risorse agli altri operatori della radiotelevisione e alla carta stampata”.
Lo afferma il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, denunciando che “per il resto, l’ad di Sky deve prendere atto che

leggi...
Così Giulietti, Lorusso e Parisi costituendosi parte civile al fianco di Federica Angeli

La Fnsi: “Lottiamo insieme ai giornalisti sotto tiro”

Un momento della conferenza stampa di stamane alla Fnsi

Un momento della conferenza stampa di stamane alla Fnsi

ROMA – «I colleghi non sono soli». Il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, ha voluto ribadirlo ancora una volta nel corso della conferenza stampa in cui è stata presentata la costituzione di parte civile della Federazione

leggi...
Lorusso e Parisi ad Osman: “Combattiamo le stesse battaglie per la libertà di stampa”

Giornalisti: la Fnsi incontra i colleghi della Somalia

Raffaele Lorusso e Carlo Parisi, segretario generale e segretario generale aggiunto della Fnsi, con la delegazione somala

ROMA – Una delegazione di giornalisti somali guidata dal segretario e dal tesoriere del sindacato della Somalia, Omar Faruk Osman e Farah Mohammed Yusuf, e dal tesoriere della Confederazione nazionale dei lavoratori

leggi...
Quella realtà oscura e oppressiva che mina la libera informazione in Calabria

Oragate: false perizie, “signali” e silenzio

Carlo Parisi e Luciano Regolo con i giornalisti dell’Ora davanti alla Prefettura di Cosenza durante l’occupazione

COSENZA – Surreale, pirandelliana, paradossale… Si fa fatica a trovare un aggettivo che descriva sino in fondo la situazione riemersa, ieri al Tribunale di Cosenza, all’udienza del processo che vede imputato lo stampatore

leggi...
Parte civile al fianco della giornalista nel processo contro i suoi presunti aggressori

Fnsi in Tribunale al fianco di Federica Angeli

Federica Angeli

Federica Angeli

Fnsi

ROMA – La Federazione nazionale della stampa italiana si costituirà parte civile al fianco della giornalista Federica Angeli nel processo contro gli esponenti del clan Spada di Ostia accusati di aver rivolto minacce di morte alla collega del quotidiano “la Repubblica” mentre era al lavoro per documentare e denunciare il malaffare nel litorale romano.
La costituzione di parte civile sarà presentata domani, martedì 17 gennaio, alle ore 12, nella sede della Fnsi, nel corso di una conferenza stampa. 

leggi...
Il 20 gennaio con Bertolone, Gaspari, Parisi, Soluri e Regolo che presenta l’ultimo libro

A Catanzaro la Giornata dei giornalisti cattolici

Giornata Giornalisti CattoliciCATANZARO – È Catanzaro la città ospite dell’edizione 2017 della “Giornata regionale dei giornalisti cattolici della Calabria” organizzata, come da tradizione, in occasione della Festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti. Lo ha deciso la Sezione “Natuzza Evolo” dell’Ucsi Calabria, che annualmente organizza la manifestazione con l’Ordine e il Sindacato Giornalisti della Calabria, quest’anno d’intesa con la Commissione Regionale per la Cultura e le Comunicazioni Sociali

leggi...
La Fnsi auspica che il Governo Gentiloni cancelli tutte le forme di lavoro atipico

I voucher del giornalismo si chiamano co.co.co.

Raffaele Lorusso

Raffaele Lorusso

ROMA – Non serve un maquillage al Jobs act per evitare il referendum. È auspicabile che il governo intervenga in profondità e con decisione per cancellare tutte le forme di lavoro atipico che forniscono un quadro di legalità a situazioni di sfruttamento e precarietà dilagante.
L’intervento sui voucher non basta: è necessario correggere la normativa sui contratti di collaborazione coordinata e continuativa, diventati i voucher del settore giornalistico.
La facilità di accesso a questo strumento continua a creare abusi consentendo a molti editori di mascherare lavoro giornalistico subordinato aggirando le norme del contratto nazionale e lo  

leggi...
Inaccettabile procedura collettiva. “Renzi dica cosa vuole fare di questo giornale”

Non c’è pace per l’Unità: pronti i licenziamenti

L’UnitaROMA – “Il Pd, socio di minoranza dell’Unità con il 20% delle quote, faccia sentire la sua voce”, sui licenziamenti dei redattori annunciati oggi unilateralmente dal proprietario del pacchetto di maggioranza. Lo ha detto il direttore

leggi...
design   emme21