“Non è solo un grave attacco alla libertà di stampa, ma denota la paura del regime”

Egitto: oscurato il sito di Reporter Senza Frontiere

Reporter senza frontiereROMA – C’è anche il sito internet di Reporter Senza Frontiere, ora, tra gli oltre 100 portali di informazione oscurati in Egitto. Lo denuncia la stessa organizzazione internazionale, spiegando che la scure della censura si è abbattuta sul sito di Rsf dal 14 agosto.
Il sito “è stato bloccato attraverso tutti i provider – denuncia Reporter Senza Frontiere – compresi Vodafone, Orange, Etisalat e Tedata. Bloccando il nostro sito, – incalza Rsf – l’Egitto si dimostra un Paese non democratico al pari

leggi...
Fanno parte dei 35 arrestati lo scorso 10 agosto. Tra loro anche nomi illustri

Turchia: carcere per 11 giornalisti “golpisti”

Il presidente turco Erdogan

Il presidente turco Erdogan

ISTANBUL (Turchia) – La procura di Istanbul ha emesso, ieri mattina, un ordine di detenzione nei confronti di 11 dei 35 giornalisti arrestati lo scorso 10 agosto (secondo l’agenzia di stampa turca Anadolu, due giornalisti sarebbero

leggi...
28 anni, amica di Ivanka, appena assunta è già la più pagata alla Casa Bianca

Trump: all’ex modella la Comunicazione

Hope Charlotte Hicks

Hope Charlotte Hicks

WASHINGTON (Usa) – In principio fu Sean Spicer con i suoi “fatti alternativi”, secondo la celebre definizione della consigliera del presidente, Kellyanne Conway. Poi fu la volta dell’effimera parabola di Anthony Scaramucci, durato

leggi...
Arrestato l’uomo che ha tenuto in ostaggio una donna per circa un’ora e mezzo

Amsterdam: sequestro lampo nella radio di Stato

La polizia olandese davanti alla sede della Radio Tv di Stato

La polizia olandese davanti alla sede della Radio Tv di Stato

AMSTERDAM (Olanda) – Un uomo è stato arrestato in Olanda dopo aver trattenuto una donna in ostaggio nel palazzo della radio-televisione pubblica olandese (3 Fm Radio, ndr) a Hilversum, nei pressi di Amsterdam, nella parte

leggi...
Per il governo Elias Karram avrebbe “una parte attiva” nel conflitto con la Palestina

Israele revoca l’accredito al capo di Al Jazeera

Elias Karram, capo corrispondente di Al Jazeera a Gerusalemme

Elias Karram, capo corrispondente di Al Jazeera a Gerusalemme

GERUSALEMME (Israele) – Il direttore dell’Ufficio stampa del governo israeliano, Nitzan Chen, ha revocato l’accredito al capo corrispondente in Israele di Al Jazeera, Elias Karram, in attesa che venga ascoltato su alcune

leggi...
Il New York Times afferma che Obama le trasmise all’Italia. Palazzo Chigi nega

Regeni: chi mente sulle “prove esplosive”?

La madre di Giulio Regeni con lo striscione di Amnesty International

La madre di Giulio Regeni con lo striscione di Amnesty International

ROMA – L’Amministrazione Obama era in possesso di “prove esplosive” sulle responsabilità di alcuni “alti papaveri” egiziani nella morte di Giulio Regeni, e questo portò ad un più che burrascoso colloquio tra l’allora

leggi...
Il proprietario del sottomarino affondato Nautilus arrestato con l’accusa di omicidio

Kim Wall, il mistero della giornalista scomparsa

Il Nautilus UC3 ispezionato dalla polizia danese dopo il recupero

Il Nautilus UC3 ispezionato dalla polizia danese dopo il recupero

COPENAGHEN (Danimarca) – Un fitto mistero avvolge la scomparsa della giornalista svedese Kim Wall, 30 anni, che secondo la polizia danese sarebbe stata uccisa dall’inventore Peter Madsen, 46 anni, proprietario del

leggi...
Avrebbe decapitato a Sanliurfa nel 2015 Ibrahim Abdul Qader e Fares Hamadi

Arrestato sospetto killer dei giornalisti anti Isis

Fares Hamadi e Ibrahim Abdul Qader

Fares Hamadi e Ibrahim Abdul Qader

ANKARA (Turchia) – Arrestato il sospetto killer dei giornalisti siriani Ibrahim Abdul Qader, 22 anni, e Fares Hamadi, 20 anni, decapitati nell’ottobre 2015 nella provincia sudorientale turca di Sanliurfa ed i cui corpi furono ritrovati nell’abitazione di un amico.
Ad annunciare l’arresto, da parte delle autorità turche, è stata l’agenzia di stampa ufficiale Anadolu, ricordando che il duplice omicidio era stato rivendicato dall’Isis.
I due giornalisti facevano parte di “Raqqa è massacrata nel silenzio” (Rbss), un gruppo che monitora le atrocità commesse dall’Isis nella sua roccaforte nel nord della Siria, ed in precedenza erano già stati minacciati dai

leggi...
Dopo il rilascio, da parte di Hamas, del giornalista Fouad Jarada legato all’Anp

Palestina: Anp rilascia i giornalisti di Hamas

Fouad Jarada

Fouad Jarada

GAZA (Palestina) – L’Autorità Nazionale Palestinese ha rimesso in libertà sette giornalisti palestinesi vicini ad Hamas arrestati, la settimana scorsa, con l’accusa di avere criticato il governo. Lo rende noto il sindacato palestinese della stampa. I cronisti, cui è stata comminata una multa di 100 diari, circa 1.200 euro, erano stati arrestati il 7 agosto in virtù di una legge voluta a giugno dal presidente Abu Mazen, denominata “legge sui crimini cibernetici” e utilizzata dalle autorità per chiudere una

leggi...
Paul Steiger dal Wall Street Journal a Propublica: “Mai stancarsi di fare domande”

Giornalismo, la differenza la fa il contenuto

Paul Steiger

Paul Steiger

ROMA – “La differenza, nel giornalismo, la fa il contenuto”. Parola di Paul Steiger, storico direttore del “Wall Street Journal” (dal 1991 al 2007) e poi fondatore di “Propublica” on line, capace di un fatturato di 10 milioni di dollari l’anno.

leggi...
design   emme21