Il social network utilizza la tecnologia per integrare le segnalazioni degli utenti

Terrorismo: Twitter sospende 636.248 account

twitterNEW YORK (Usa) – Twitter intensifica gli sforzi nella lotta al terrorismo. La società che cinguetta ha sospeso 636.248 account dalla seconda metà del 2015 sospettati di promozione del terrorismo o legami con l’Isis. E la battaglia si è intensificata lo scorso anno: 376.000 account sono stati sospesi nella seconda metà del 2016, in media 63.000 al mese, contro i 235.000 account sospesi nei primi sei mesi dello stesso anno.
La sospensione degli account è stata stabilita da filtri interni creati da Twitter per la sua piattaforma. Il 74% dei 376.000 account sospesi nel secondo semestre del 2016 è, infatti, stato bloccati da

leggi...
Da -175 milioni a +3,5 in un anno: tagliare gli sprechi e far crescere l’occupazione

La cura Cairo fa bene a Rcs: torna in utile

Urbano Cairo

Urbano Cairo

MILANO – La cura Cairo fa bene al Gruppo Rcs Media Group che, nel 2016, torna in utile e nel 2017 prevede di realizzare una crescita dell’utile netto e del flusso di cassa netto, mentre per il margine operativo lordo l’obiettivo è

leggi...
Cardani (Agcom) invita i social al tavolo delle “face news”, ma si appella alla scuola

Bufale: più che leggi occorre educazione civica

Angelo Cardani

Angelo Cardani

ROMA –  L’Agcom ha invitato Facebook, Twitter e altri social network a partecipare ad un tavolo sulle cosiddette “fake news”, cioè le notizie prive di fondamento che circolano sul web. Lo ha detto all’Agi il presidente dell’Agcom, Angelo Marcello Cardani, a margine del convegno “L’impatto delle piattaforme web sulla libertà d’informazione e il pluralismo nel settore dei media. Fake news e altre sfide regolatori e”, che si è tenuto oggi a Roma, nella sede dell’Agcom.
“Vogliamo sentire cosa ci dicono su questo tema, che é relativamente nuovo”, ha spiegato Cardani precisando che “se il tavolo va avanti come previsto” entro la fine di quest’anno l’Agcom pubblicherà un rapporto “che sarà

leggi...
Tim Berners Lee fa appello ai ricercatori: “Soluzioni pratiche contro le notizie false”

ll papà del web dichiara guerra alle “bufale”

Tim Berners Lee

Tim Berners Lee

LONDRA (Gran Bretagna) – Sir Tim Berners Lee, lo scienziato informatico britannico che 28 anni fa ideò il web, lancia il suo piano per contrastare la proliferazione delle cosiddette “fake news”, notizie false o comunque non verificate, attraverso la rete.
Ma ammette che si tratta di una sfida “di lungo termine”, dall’esito incerto, e mette in guardia dal rischio che gli allarmi diventino alla fin fine un pretesto per attribuire poteri di censura o di controllo a governi e autorità varie.

leggi...
Simona Vicari: “Ancora molto lavoro per ridurre il ‘gap’ con gli uomini e tra nord e sud”

Donne sempre più digitali, ma poche al comando

Donne e internetROMA – “La donna è il motore della società nella battaglia quotidiana. Ogni giorno è alle prese con il problema di dover coniugare i molteplici impegni familiari e di lavoro. Pertanto, diventa più che mai strategico il ruolo della mobilità e della sicurezza in città, asset fondamentali di una smart city”.
Non usa mezzi termini Simona Vicari, sottosegretario ai Trasporti e alle Infrastrutture, intervenuta al convegno

leggi...
L’Fbi vuole scovare l’autore della fuga di notizie sullo spionaggio tramite telefono e tv

Cia, è caccia alla “talpa” della soffiata a Wikileaks

CIANEW YORK (Usa) – L’Fbi ha aperto la caccia alla talpa che ha fornito a Wikileaks migliaia di file della divisione cibernetica della Cia, da cui emerge l’uso di sofisticati sistemi di spionaggio attraverso i cellulari e gli apparecchi tv.
La fuga di notizie ha messo in agitazione l’amministrazione Usa e l’industria tecnologica, anche perchè i

leggi...
In “Back to Iraq” sperimentate le nuovissime tecniche di ripresa cinematografica

Rai1, a Petrolio il primo reportage di guerra in 4k

IraqROMA – Da più di 13 anni al centro della storia, l’Iraq è il difficile teatro in cui Petrolio, il settimanale di approfondimento di Rai1, ha scelto di sperimentare per la prima volta in zona di guerra, le nuovissime tecniche di

leggi...
Assange: “8.761 documenti ne rivelano la capacità di hackeraggio globale”

Wikileaks: “La Cia ci sorveglia urbi et orbi”

Julian Assange e il suo Wikileaks

Julian Assange e il suo Wikileaks

NEW YORK (Usa) – Wikileaks ha diffuso quasi 9mila documenti sulla divisione della Cia che sviluppa software e hardare per le operazioni di spionaggio. Si tratta dei primi di una nuova serie di fughe di notizie, nome in codice “Vault 7”.
Si tratta, ha spiegato Julian Assange ripreso dall’Indipendent, di una mole di materiale ben più ampia di quella fatta trapelare a suo tempo da Edward Snowden sulle attività di spionaggio dell’Agenzia per la Sicurezza Nazionale americana (Nsa) e altre agenzie similari.
Gli 8.761 documenti riguardano “l’intera capacità

leggi...
L’8 marzo a Roma un convegno dedicato alle donne a al digitale, binomio vincente

“Digital Women”: il futuro è qui

AidrROMA – “Digital Women” è il tema del convegno che si terrà mercoledì 8 marzo, a Roma, con inizio alle ore 16.30, nella Biblioteca della Camera dei deputati (Palazzo San Macuto, Sala del Refettorio) in via del Seminario 76.
L’incontro, promosso dall’associazione Italian Digital Revolution in collaborazione con la fondazione “I Sud del mondo” onlus e in partnership con “Venice.com”, “Service-Tech” ed “Echopress”, rappresenta il primo appuntamento

leggi...
Firmato un accordo con Fondazione Cotec e Censis sui temi del Made in Italy

Agi scommette sulla cultura dell’innovazione

Claudio Roveda, Riccardo Luna e Giorgio De Rita firmano l’accordo

Claudio Roveda (Cotec), Riccardo Luna (Agi) e Giorgio De Rita (Censis) firmano l’accordo

ROMA – Agi Agenzia Italia e Censis, con il patrocinio e la promozione istituzionale della Fondazione Cotec, realizzeranno nel corso del triennio 2017-2019 una ricerca permanente sui temi dell’innovazione Made in Italy.

leggi...
design   emme21