I giornalisti dicono basta agli articoli sottopagati e al taglio dei rimborsi spese

Sciopero delle firme dei collaboratori di Libertà

PIACENZA – Da oggi, domenica 15 luglio, e per una settimana, i giornalisti non dipendenti del quotidiano Libertà hanno deciso di astenersi dalla firma degli articoli proclamando insieme ad Aser e Fnsi uno stato di agitazione che prevede come prima iniziativa di protesta lo sciopero delle firme qualora l’azienda non riprenda il tavolo sindacale per affrontare, e risolvere, i problemi sollevati da sindacato e collaboratori.
Il Comitato di Redazione di Libertà è al fianco dei colleghi.
I giornalisti dicono basta ai “servizi di

leggi...
L’Aser: “Totale indisponibilità, invece, di Editoriale Libertà. Via allo sciopero delle firme”

Gazzetta di Parma: riprende il confronto sui precari

BOLOGNA – «A Parma riprenderà il confronto, con l’Ad di Gazzetta di Parma srl, Matteo Montan, disponibile a convocare il sindacato per discutere nel merito i problemi dei giornalisti non-dipendenti entro fine luglio».

leggi...
Odg Emilia Romagna contro l’Indisponibilità offensiva di Gazzetta di Parma e Libertà

I giornali rispettino la dignità dei collaboratori

Giovanni Rossi, presidente Odg Emilia Romagna

BOLOGNA – Continua la polemica a distanza tra gli organismi di rappresentanza dei giornalisti e le aziende editoriali che stampano i quotidiani Libertà di Piacenza e Gazzetta di Parma, che parlano di stupore dopo gli interventi di Fnsi

leggi...
“Entro il 13 luglio per risolvere le criticità dei giornalisti parasubordinati e autonomi”

Gazzetta di Parma, i precari: “Si riapra il tavolo”

PARMA – I lavoratori giornalisti non-dipendenti di Editoriale Libertà e Gazzetta di Parma srl, riuniti in Assemblea a Parma il 3 luglio 2018 alla presenza della presidente Aser Serena Bersani e del componente di Segreteria Fnsi

leggi...
Grazie al Cdr l’editore sospende il grave provvedimento. Domani la decisione

Il Resto del Carlino: licenziamento contestato

BOLOGNA – Giornalista del quotidiano Il Resto del Carlino licenziata in tronco “per aver modificato i fogli di presenza a suo favore”, ma il provvedimento disciplinare è stato sospeso dalla Poligrafici Editoriale in attesa dell’incontro con la rappresentanza sindacale fissato per domani, mercoledì 4 luglio, alle ore 11.
l’Editore ha, così, accolto la richiesta del Coordinamento dei Comitati di redazione del Gruppo che era immediatamente intervenuto in difesa della collega licenziata giudicando il provvedimento “frettoloso e soprattutto errato perché non supportato da prove (anche informatiche) che dimostrino in

leggi...
Rinasce a Ravenna lo storico marchio che ha scritto la storia degli annunci economici

Secondamano, nuova vita con Edit Italia

RAVENNA – Le storiche testate del comparto “Secondamano®” sono state acquisite dall’azienda ravennate Edit Italia, già attiva nel settore con La Pulce, Il Fé e il Rigattiere. A partire da “Secondamano®” (vero precursore del

leggi...
Collaboratore della Gazzetta di Modena, poi addetto stampa del Comune di Pavullo

Muore a 58 anni il giornalista Giancarlo Cappellini

Giancarlo Cappellini

MODENA – Se n’è andato a 58 anni, compiuti proprio oggi, Giancarlo Cappellini, dopo aver combattuto, negli ultimi mesi, contro la malattia. Nato il 1 luglio 1960 a Pavullo nel Frignano, nel Modenese, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dell’Emilia Romagna il 27 maggio 1996, il giornalista aveva trascorso la sua vita, anche professionale, per lo più tra le sue montagne.
Per anni collaboratore della Gazzetta di Modena, Cappellini aveva lavorato per numerosi enti del territorio montano. Tra le sue ultime esperienze,  l’incarico di addetto stampa per il Comune di Pavullo.
Oggi, domenica 1 luglio, alle 17.30, sarà recitato il

leggi...
Modificata l’impaginazione, ridotto lo spazio informativo e “rimodulati” i compensi”

Libertà e Gazzetta di Parma: Sos collaboratori

BOLOGNA – I quotidiani Gazzetta di Parma e Libertà di Piacenza modificano l’impaginazione, riducono lo spazio informativo e “rimodulano” i compensi” penalizzando i colleghi, anche quelli che da dieci o quindici anni prestano

leggi...
Giornalista pubblicista, è stato autore di Rai Storia e funzionario ministeriale

Corecom Emilia Romagna: Cuppi presidente

Stefano Cuppi, nuovo presidente del Corecom Emilia Romagna

BOLOGNA – È il giornalista Stefano Cuppi il nuovo presidente del Corecom dell’Emilia Romagna. Proposto dal Partito democratico, è stato eletto dal Consiglio regionale con 33 voti. Cuppi è, dal 2016, autore per Rai Storia, dal

leggi...
Impegno assunto dal segretario Fnsi, Lorusso, con i giornalisti in sciopero ad oltranza

Il caso Telesanterno all’attenzione del Governo

BOLOGNA – Il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, porterà all’attenzione del Governo anche il caso della storica emittente Telesanterno. “Le emittenti televisive e radiofoniche locali – ricorda Lorusso – ricevono sostanziose provvidenze pubbliche la cui erogazione deve essere rigorosamente sottoposta a controlli e vincolata non soltanto alla regolarità contributiva, ma anche a quella retributiva. È una condizione che il Sindacato dei giornalisti chiede da anni”.
Anche a questo Governo, come ai precedenti, la Fnsi ripete che “è arrivato il momento di trasformare quella richiesta in una norma di legge.

leggi...
design   emme21