Chiuso 4 anni fa dopo la telefonata del “cinghiale ferito” il giornale non è ancora fallito

Calabria, i giornalisti aspettano l’Ora della giustizia

I giornalisti dell’Ora della Calabria con il direttore Luciano Regolo e il segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, davanti alla Prefettura di Cosenza. Tre anni e mezzo dopo la forzata chiusura del giornale si attende ancora giustizia

I giornalisti dell’Ora della Calabria con il direttore Luciano Regolo e il segretario generale aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi, davanti alla Prefettura di Cosenza. Quattro anni dopo la forzata chiusura del giornale si attende ancora giustizia

COSENZA – Arriverà finalmente l’ora della giustizia e della legalità per tutti i giornalisti travolti dall’orrenda censura ai danni dell’Ora della Calabria e poi dalla chiusura della testata in circostanze mai chiarite?

leggi...
Capita andando in banca: tra le categorie dei professionisti, la nostra non c’è!

I giornalisti, questi sconosciuti

fantasmiROMA – Come se già non bastassero la crisi, la precarietà di stipendi e contratti, l’invadenza onnivora dei social network dove tutti, ma proprio tutti, si sentono in diritto – talvolta quasi in dovere – di dire la propria, ecco che i giornalisti devono incassare un altro colpo. E fare i conti con un’identità sempre più rarefatta, anzi,

leggi...
Paul Steiger dal Wall Street Journal a Propublica: “Mai stancarsi di fare domande”

Giornalismo, la differenza la fa il contenuto

Paul Steiger

Paul Steiger

ROMA – “La differenza, nel giornalismo, la fa il contenuto”. Parola di Paul Steiger, storico direttore del “Wall Street Journal” (dal 1991 al 2007) e poi fondatore di “Propublica” on line, capace di un fatturato di 10 milioni di dollari l’anno.

leggi...
Con Odg, Inpgi, Casagit e Fondo suonano la sveglia a Governo e Parlamento

Fnsi a Montecitorio, Lorusso: «È solo l’inizio»

Michele Albanese, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti in piazza di Montecitorio

Michele Albanese, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti in piazza di Montecitorio

ROMA – «Quello di oggi è stato un importante momento di iniziativa pubblica. Vanno ringraziati il Consiglio nazionale della Fnsi, i vertici degli enti della categoria, tornati a marciare insieme, le associazioni e i colleghi che hanno partecipato. Alla mancanza di risposte sui temi delle querele temerarie, della lotta al precariato e del rilancio dell’occupazione non potrà che seguire una grande mobilitazione di tutta la categoria. L’iniziativa di oggi non resterà isolata, ma è soltanto la prima di una

leggi...
L’editoriale del direttore ad interim: “Il realismo e la forza per guardare avanti”

Guido Gentili e le sfide del Sole 24 Ore

Guido Gentili

Guido Gentili

il-sole-24-oreMILANO – Il Sole 24 Ore attraversa il momento più difficile della sua storia. Di questo occorre prendere atto con realismo e, insieme, con tutta la forza e la determinazione necessarie per guardare avanti.
Sono onorato di poter servire il Sole 24 Ore e sono grato alla società editrice per la fiducia che mi ha accordato. Il mio impegno sarà massimo per riprendere il cammino di un caso unico, e di successo, nel panorama culturale e civile italiano.

leggi...
Dittatura, poteri forti, terrorismo, mafia, criminalità: nemico comune chi dice la verità

Anna Politkovskaja, il prezzo di essere giornalisti

 Anna Politkovskaja

Anna Politkovskaja

ROMA – Sono trascorsi dieci anni da quando Anna Politkovskaja è stata uccisa. Assassinata a colpi di pistola nell’ascensore di casa, a Mosca, il 7 ottobre del 2006. Aveva 48 anni, Anna, ed era una giornalista tenace, come

leggi...
Figura chiave della cultura italiana, è stato direttore generale negli anni del monopolio

Addio Ettore Bernabei, giornalismo di qualità in Rai

Ettore Bernabei

Ettore Bernabei

ROMA – Addio ad una delle figure chiave della cultura e del giornalismo  televisivo italiano. All’età di 95 anni è morto Ettore Bernabei. Nato a Firenze il 16 maggio 1921, laureato in Lettere moderne all’Università di Firenze, si

leggi...
Ovvero una capacità di analisi globale da trasferire al pubblico, parola di Sulzberger

Giornalisti: “Ci resta una sola carta, l’intelligenza”

giornalistiROMA – La ricetta dell’informazione del futuro? Quella “di qualità”, destinata al pubblico più sofisticato e più esigente della “knowledge audience”, con l’obiettivo di fornire una specie di guida attraverso la quantità di fatti che, giornalmente, accadono.
Parola di Arthur Ochs Sulzberger, editore del New York Times, che, a dispetto

leggi...
A chiedere verità è il quotidiano della Cei: “Di quel delitto nessuno sta rispondendo”

Caso Cucchi: “La sua morte resta un grido”

Stefano Cucchi

Stefano Cucchi

ROMA – “La morte di Stefano Cucchi ha sparigliato molte carte, c’è qualcosa di più importante da fare, che macinare altre doverose sentenze su cenci residui. C’è da rifare luce nel mondo della legge, togliendo ogni opacità e ipocrisia. La vita d’un uomo vale la vita del mondo”. A scriverlo, in un editoriale a firma di Giuseppe Anzani, è Avvenire, il quotidiano della Conferenza episcopale italiana.
“Caso Cucchi, un’insostenibile mancanza di giustizia” è il titolo dell’editoriale che compare sul giornale dei vescovi diretto da Marco

leggi...
Intascati i fondi pubblici per l’editoria, il gruppo pretende di violare il contratto di lavoro

La Fieg lo bacchetta e Caltagirone abbandona

Azzurra e Gaetano Caltagirone

Azzurra e Gaetano Caltagirone

ROMA – Il gruppo Caltagirone Editore, dopo 20 anni di partecipazione attiva nella Fieg, la Federazione italiana editori giornali, ha deciso di “abbandonare l’associazione per diversità di vedute in merito al futuro del settore e allo sviluppo

leggi...
design   emme21