Collaboratrice storica di Bologna ex art. 2 reintegrata con il riconoscimento dell’art. 1

Licenziamento ritorsivo: condannata Rcs

Corriere BolognaBOLOGNA – Una sentenza importante, che dimostra come il ricorso al giudice dopo anni di precariato possa dare esito positivo. Il giudice unico di Bologna Carlo Sorgi ha ritenuto ritorsivo il licenziamento di una collaboratrice storica del Corriere di Bologna e ne ha disposto il reintegro ex articolo 1 del Contratto di lavoro giornalistico con la condanna della società Rcs al pagamento di una indennità commisurata alle retribuzioni dovute dal momento del licenziamento a quello della effettiva reintegrazione e al versamento in favore dell’Inpgi dei relativi contributi assistenziali e previdenziali dovuti, con interessi legali e rivalutazione monetaria. Il giudice ha altresì

leggi...
Francesco Fiorentino (Cometa Radio) assistito dal Sindacato Giornalisti della Calabria

Giornalista non pagato, editore condannato

Francesco Fiorentino

Francesco Fiorentino

CASTROVILLARI (Cosenza) – Costretto a dimettersi per giusta causa, perché non pagato da sei mesi, si rivolge al Sindacato Giornalisti della Calabria, fa causa all’azienda e ottiene dal giudice il riconoscimento delle proprie spettanze.
Protagonista dello “scatto di dignità” davanti ad una situazione lavorativa non tollerabile, è il giornalista Francesco Fiorentino, 39 anni, in servizio dal 31 maggio 2014 nell’emittente Cometa Radio di Corigliano Calabro, con contratto a tempo indeterminato Fnsi-Aeranti-Corallo, part-time 50%, con la qualifica di teleradiogiornalista.
Esasperato dal mancato pagamento degli stipendi, non corrisposti dal mese di luglio 2016, Fiorentino si è rivolto al

leggi...
Processo penale in prescrizione, prosegue la causa civile al Tribunale di Catania

“Zona mista” libera o vietata ai giornalisti ?

Catania-CalcioROMA – Dopo 9 anni si é chiuso in Cassazione con un nulla di fatto per prescrizione – per il decorso inesorabile del tempo – il processo penale a carico dell’allora amministratore delegato del Catania Calcio, Pietro Lo Monaco, che era stato condannato in appello per violenza privata (art. 610 del codice penale) per avere, nella sua qualità, impedito al giornalista accreditato della Gazzetta dello Sport Alessio D’Urso di accedere alla Sala Stampa in occasione delle conferenze stampa dopo due partite ufficiali giocate al Cibali tra il 20 aprile e il 4 maggio 2008.
La vicenda giudiziaria proseguirà ora in appello davanti alla

leggi...
La Suprema Corte conferma l’illegittimo licenziamento del tecnico Pasquale Malara

Reggio Tv, Alfa Gi condannata in Cassazione

Pasquale Malara

Pasquale Malara

ROMA – La Corte Suprema di Cassazione ha confermato l’illegittimità del licenziamento del tecnico Pasquale Malara e condannato la società Alfa Gi Produzioni Editoriali Integrate srl, editrice dell’emittente televisiva Reggio

leggi...
Smentita Alfa Gi: nessuna “trattativa di composizione”. Gli atti saranno impugnati

Reggio Tv licenzia il giornalista Fausto Pedullà

Fausto Pedullà

Fausto Pedullà

Reggio TVVILLA SAN GIOVANNI (Reggio Calabria) – Dopo Mario Meliadò è toccato ad un altro volto storico di Reggio Tv, il giornalista Fausto Pedullà, ricevere la lettera di licenziamento dall’emittente televisiva fondata dall’editore Eduardo Lamberti Castronuovo, già assessore alla legalità della Provincia di Reggio Calabria.
In ferie forzate dal 23 al 30 luglio 2017, Pedullà aveva inviato, l’altro ieri, all’azienda Alfa Gi una Pec per conoscere il calendario di servizio di questa settimana, ma ieri, per tutta risposta, si è visto notificare la lettera di licenziamento, che gli sarebbe stata

leggi...
Il Tribunale di Chieti condanna l’emittente che l’aveva licenziata in modo illegittimo

Rete 8, reintegrata la giornalista Barbara Orsini

Barbara Orsini

Barbara Orsini

CHIETI – Licenziata dall’emittente televisiva Rete 8, la giornalista Barbara Orsini è stata reintegrata sul posto di lavoro dal Tribunale di Chieti, che ha anche condannato l’azienda al risarcimento del danno. Il giudice del Lavoro del Tribunale di Chieti, Ilaria Prozzo, ha infatti accolto “in toto” il ricorso della giornalista licenziata, lo scorso 20 maggio, con un atto immotivato e pretestuoso che il giudice ha ritenuto anche illegittimo, come peraltro il Sindacato Giornalisti Abruzzesi aveva puntualmente rilevato in tutte le fasi

leggi...
“Inaccettabile licenziamento da Hearst Marie Claire. L’azienda ritiri il provvedimento”

Fnsi al fianco della giornalista Clara Settimo

Marie ClaireMarie ClaireROMA – “Un nuovo oltraggio al diritto al lavoro che non può passare sotto silenzio e che, ancora una volta, attesta come nel panorama dell’editoria italiana ci sia chi, senza riguardo alcuno, passa sopra a diritti e dignità dei giornalisti”. La Giunta esecutiva della Fnsi, riunita oggi a Roma con la Consulta delle Associazioni Regionali di Stampa, giudica così il licenziamento della

leggi...
L’editrice dell’agenzia di stampa: “Sul bando europeo ha fatto scadere i termini”

Il Velino: “Grave silenzio del Consiglio di Stato”

Il VelinoROMA – «Mentre l’Unione Europea avvia la procedura sul ricorso contro il bando europeo delle agenzie di stampa, voluto dal ministro Luca Lotti, il massimo organo della Giustizia amministrativa italiana fa scadere termini». La la Fsc Communications, editrice de “il Velino/Agv news”, commenta così «l’assordante silenzio del Consiglio di Stato» su un fatto «mai accaduto prima! E questo – denuncia il Velino – in una Repubblica che, con amara ironia, viene indicata come “basata sul precedente” la dice lunga sul fatto che dopo la scadenza dei termini non sia stata ancora depositato nessun

leggi...
La Cassazione: legittimo il decreto ingiuntivo per il recupero in caso di transazione

Contributi Inpgi: condannata la Conti Editore

inpgiROMA – La Sezione lavoro della Corte di Cassazione (presidente Umberto Berrino) ha rigettato il ricorso della Conti Editore avverso sentenza della Corte d’appello di Roma che aveva confermato il giudizio di primo grado sul rigetto dell’opposizione al decreto ingiuntivo dell’Inpgi per contributi dovuti su quanto corrisposto in sede di conciliazione ad otto giornalisti suoi dipendenti.
La Cassazione ha, inoltre, condannato la Conti Editore a pagare 11 mila euro di spese legali. La decisione è stata assunta udite le relazioni del consigliere Luigi Cavallaro, del Pm Marcello Matera e degli avvocati della Conti Editore e dell’Inpgi.
Conti Editore aveva fatto ricorso in Cassazione dopo la

leggi...
Ufficio Stampa di Reggio Calabria: accolto il ricorso del giornalista Massimo Calabrò

Abuso di contratti a termine: Comune condannato

Massimo Calabrò

Massimo Calabrò

Comune di Reggio CalabriaREGGIO CALABRIA – Il giudice del lavoro del Tribunale di Reggio Calabria ha accolto il ricorso del giornalista Massimo Calabrò condannando il Comune di Reggio Calabria per abuso di contratti a termine.
Calabrò, difeso dall’avvocato Rosella Macrì, dal 2002 al 2010 ha lavorato all’Ufficio Stampa del Comune di Reggio Calabria, con contratti di collaborazione autonoma, ma di fatto svolgendo sempre

leggi...
design   emme21