Il presidente del Tribunale: “Il diritto all’informazione è protetto dalla Costituzione”

Aemilia, i giornalisti rimarranno in aula

Il Tribunale di Reggio Emilia

Il Tribunale di Reggio Emilia

REGGIO EMILIA – “Inammissibile procedere a porte chiuse, il diritto all’informazione è protetto dalla Costituzione”. Il presidente del Tribunale di Reggio Emilia, Francesco Maria Caruso, replica così agli imputati del maxi-processo di ’ndrangheta “Aemilia” che, con una lettera letta da Sergio Bolognino, avevano chiesto la celebrazione del dibattimento a porte chiuse, senza giornalisti e scolaresche, per evitare il “linciaggio

leggi...
Dopo 11 anni il giudice mette fine al contenzioso ai danni di Marilù Mastrogiovanni

Niente diffamazione: cronista ha detto la verità

Marilù Mastrogiovanni

Marilù Mastrogiovanni

LECCE – Marilù Mastrogiovanni, autrice dell’articolo “Pagliaro. L’impero virtuale”, pubblicato il 1 dicembre 2005 sul mensile Il Tacco d’Italia, ha scritto la verità. Lo ha sancito la Seconda Sezione Civile del Tribunale di Lecce rigettando la citazione in giudizio della giornalista per diffamazione, da parte della “Comunicazioni e Servizi srl”, e la riconvenzionale nei confronti dell’editore Paolo Pagliaro, legale rappresentante di Tele Rama e Radio Rama.
Dopo 11 anni di contenzioso civile il Tribunale di Lecce ha messo, dunque, la parola fine alla vicenda per la quale, negli anni scorsi, è stata archiviata anche la causa penale.
Paolo Pagliaro, ritenendosi diffamato, aveva infatti citato in giudizio Marilù Mastrogiovanni, direttore responsabile de “Il

leggi...
A 1 anno e 3 mesi di reclusione per omesso versamento di ritenute dovute o certificate

La Voce di Romagna: condannato Gianni Celli

Gianni Celli

Gianni Celli

RIMINI – Si abbatte una nuova tegola sull’ex editore della Voce di Romagna, dal 2015 indagato dalla procura di Rimini per bancarotta fraudolenta e malversazione ai danni dello Stato nell’ambito dell’inchiesta “Undertone”

leggi...
Così Giulietti, Lorusso e Parisi costituendosi parte civile al fianco di Federica Angeli

La Fnsi: “Lottiamo insieme ai giornalisti sotto tiro”

Un momento della conferenza stampa di stamane alla Fnsi

Un momento della conferenza stampa di stamane alla Fnsi

ROMA – «I colleghi non sono soli». Il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, ha voluto ribadirlo ancora una volta nel corso della conferenza stampa in cui è stata presentata la costituzione di parte civile della Federazione

leggi...
Quella realtà oscura e oppressiva che mina la libera informazione in Calabria

Oragate: false perizie, “signali” e silenzio

Carlo Parisi e Luciano Regolo con i giornalisti dell’Ora davanti alla Prefettura di Cosenza durante l’occupazione

COSENZA – Surreale, pirandelliana, paradossale… Si fa fatica a trovare un aggettivo che descriva sino in fondo la situazione riemersa, ieri al Tribunale di Cosenza, all’udienza del processo che vede imputato lo stampatore

leggi...
Parte civile al fianco della giornalista nel processo contro i suoi presunti aggressori

Fnsi in Tribunale al fianco di Federica Angeli

Federica Angeli

Federica Angeli

Fnsi

ROMA – La Federazione nazionale della stampa italiana si costituirà parte civile al fianco della giornalista Federica Angeli nel processo contro gli esponenti del clan Spada di Ostia accusati di aver rivolto minacce di morte alla collega del quotidiano “la Repubblica” mentre era al lavoro per documentare e denunciare il malaffare nel litorale romano.
La costituzione di parte civile sarà presentata domani, martedì 17 gennaio, alle ore 12, nella sede della Fnsi, nel corso di una conferenza stampa. 

leggi...
Arrestati una settimana fa a Roma per una presunta attività di cyberspionaggio

I fratelli Occhionero restano in carcere

Francesca Maria Occhionero

Francesca Maria Occhionero

Giulio Occhionero

Giulio Occhionero

ROMA – Restano in carcere i fratelli Giulio e Francesca Maria Occhionero, arrestati una settimana fa per una presunta attività di cyberspionaggio. Il gip Maria Paola Tomaselli, che aveva firmato l’ordinanza di custodia cautelare, ha respinto l’istanza con la quale i difensori

leggi...
Clamoroso colpo di scena al processo De Rose. Parisi: “Dichiarazione inquietante”

Guasto all’Ora: “Stilato un rapporto falso”

Ora della CalabriaCOSENZA – Non ha avuto un attimo di esitazione Davide Maxwell. «Quel giorno non erano riusciti a stampare il giornale di un editore – dice – e mi chiesero di fare un rapporto dove ho attestato che la macchina non funzionava. Si può dire che ho stilato un rapporto falso».
L’editore in questione è Alfredo Citrigno, chi doveva stampare è Umberto De Rose e il giornale è “L’Ora della Calabria”, diretto da Luciano Regolo. Maxwell è un tecnico che si occupa del funzionamento delle rotative usate per la carta stampata, fra i suoi clienti c’è lo

leggi...
Alle prese con un incidente stradale sull’autostrada Messico-Toluca: 1 morto

Furgone falcia 6 giornalisti e altre 10 persone

Il momento in cui il furgoncino falcia le persone e le auto in sosta per un altro incidente

Il momento in cui il furgoncino falcia le persone e le auto in sosta per un altro incidente

LERMA (Messico) – È di un morto e 15 feriti, tra cui alcuni sei giornalisti e due poliziotti, il bilancio di un doppio incidente stradale in Messico. A documentarlo sono state le telecamere di video sorveglianza al chilometro 45

leggi...
Il malware che avrebbero usato i fratelli Occhionero per spiare politici e istituzioni

Cyberspionaggio, come EyePyramid controlla il pc

malwareROMA – Un dispositivo infettato con “EyePyramid” –  il malware usato secondo l’accusa dai fratelli Occhionero per spiare politici e istituzioni – entra “nel pieno controllo” dell’attaccante, che da remoto può seguire persino il testo

leggi...
design   emme21