Marco Giovannelli (presidente Anso): «Un importante successo per i nostri giornali»

Bonus pubblicità esteso alle testate on line

Marco Giovannelli

Marco Giovannelli, presidente Anso

ROMA – Testate on line inserite a pieno titolo nel decreto legge del Consiglio dei ministri a sostegno dell’editoria, che riconosce un credito d’imposta al 75% per le imprese e i lavoratori autonomi che investono in campagne pubblicitarie su quotidiani e periodici, emittenti televisive e radio locali. Agevolazione che arriva al 90% se a investire sono piccole e medie imprese, microimprese e start-up innovative. A sollecitare l’inserimento delle testate on line nel provvedimento è stata l’Anso, Associazione Nazionale Stampa Online, presieduta da Marco Giovannelli, che in merito alla questione ha incontrato il ministro Luca Lotti, il quale è stato sollecitato telefonicamente anche dal direttore

leggi...
Dal Consiglio dei ministri incentivi per la pubblicità, ma non contro il precariato

Editoria, neppure 1 euro per l’occupazione

Raffaele Lorusso

Raffaele Lorusso, segretario generale Fnsi

ROMA – L’introduzione di incentivi fiscali per gli investimenti pubblicitari nei mezzi di informazione, approvata dal Consiglio dei ministri, è una misura che va nella direzione del sostegno alle imprese editoriali e al ruolo della stampa libera e autorevole nel sistema democratico.
Con questo provvedimento, che giunge dopo lo stanziamento di ulteriori 45 milioni per favorire i processi di ristrutturazione aziendali attraverso i pensionamenti anticipati, il Governo mantiene uno degli impegni assunti nei confronti del settore.
In tutta la partita che ha accompagnato la legge di riforma dell’editoria promossa dal ministro Luca Lotti continuano, però, a

leggi...
Nel nuovo regolamento approvato dal Governo che trasferisce le competenze al Mise

Contributi Tv: stretta ai furbetti, ma il lavoro latita

digitale terrestreROMA – Il Consiglio dei Ministri, riunito a Palazzo Chigi, ha approvato, su proposta del presidente Paolo Gentiloni, del ministro per lo sport con delega all’editoria Luca Lotti e del ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda

leggi...
In nove tirano un sospiro di sollievo. Fuori Askanews, Fcs-Il Velino e Mf Down Jones

Bando agenzie di stampa: assegnati 9 lotti su 10

agenzie di stampaPresidenza del ConsiglioROMA – Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noti i risultati, in aggiudicazione provvisoria, del bando per l’assegnazione dei fondi alle agenzie di stampa nazionali. Lo ha reso noto il direttore dell’agenzia di stampa Dire, Nico Perrone, precisando che “la comunicazione è arrivata in occasione della seduta pubblica della commissione aggiudicatrice del dipartimento Editoria” e che “nei prossimi giorni verranno rese note le cifre definitive delle varie aggiudicazioni”.
Assegnati 9 lotti su 10 – il secondo è andato deserto – alle agenzie

leggi...
Contributo di 25mila euro a due iniziative editoriali ritenute di interesse regionale

Il Friuli Venezia Giulia investe su libri e tradizioni

Regione Friuli Venezia GiuliaUDINE – La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessore alla Cultura, Gianni Torrenti, ha approvato il contributo a due iniziative editoriali ritenute di interesse per l’Amministrazione.
La prima riguarda l’acquisto, per un importo massimo di 5.600 euro, della pubblicazione “Niente è perduto/Nuie al è pierdût”, a cura di Guido Sut con le illustrazioni di Otto D’Angelo, che raccoglie storie e caratteristiche del folclore e dei riti della civiltà contadina friulana.
La seconda prevede, invece, per un importo massimo di 20mila euro, la pubblicazione di un libro dal titolo: “La cultura del cibo legame con la terra

leggi...
Fino al 90% su quotidiani, periodici e tv e radio locali analogiche e digitali

Credito d’imposta per chi fa pubblicità

pubblicità FiegROMA – Arriva, dal 2018, un credito d’imposta del 75% (del valore incrementale degli investimenti effettuati) per le imprese e i lavoratori autonomi che investono in campagne pubblicitarie su quotidiani, periodici e sulle emittenti tv

leggi...
Le novità sui contributi diretti a quotidiani e periodici e sul Consiglio nazionale

Riforma editoria e Odg: disco verde del Governo

rotativaOrdine dei giornalistiROMA – Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Paolo Gentiloni e del ministro per lo sport con delega all’editoria Luca Lotti, ha approvato un decreto legislativo che, in attuazione della legge 26 ottobre 2016, n. 198,

leggi...
Approvato dal Consiglio dei ministri il ddl per quotidiani, periodici, radio e tv

Contributi editoria: ecco tutte le novità

rotativaROMA – Il Consiglio dei ministri, su proposta del presidente Paolo Gentiloni e del ministro per lo sport con delega all’editoria Luca Lotti, ha approvato oggi, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione della

leggi...
Prepensionamenti: anzianità contributiva da 18 a 25 anni e benefici per l’Inpgi

Giornalisti: nuove regole per gli stati di crisi

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio dei Ministri, è giornalista professionista dal 15 febbraio 1990

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio dei Ministri, è giornalista professionista dal 15 febbraio 1990

ROMA – Il Governo Gentiloni cambia le regole per l’accesso ai trattamenti di pensione di vecchiaia anticipata dei giornalisti e per il riconoscimento degli stati di crisi delle imprese editrici. Un allineamento alle altre aziende del

leggi...
Il sottosegretario Antonello Giacomelli assicura l’avvio delle procedure di erogazione

Mise: tempi brevi per i contributi alle tv locali

Antonello Giacomelli

Antonello Giacomelli

ROMA – Il sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle telecomunicazioni, Antonello Giacomelli, assicura che “l’avvio delle procedure di erogazione dei contributi annuali per le emittenti locali avverrà in tempi brevi”.
“Sono consapevole del ritardo per l’entrata in vigore dei decreti di riparto a livello regionale dello stanziamento, ma i tempi non sono imputabili a noi”, chiarisce Giacomelli spiegando che “secondo l’attuale regolamento, solo dopo l’approvazione delle graduatorie da parte di tutti i Corecom regionali, alcuni dei quali hanno deliberato con forte ritardo, è possibile la formulazione dei decreti”.

leggi...
design   emme21