La Santanchè annuncia la liquidazione. Il Cdr: “Inaffidabile, ci appelliamo a Berlusconi”

Scure sul gossip: chiudono Visto e Novella 2000

Daniela Santanchè

Daniela Santanchè

MILANO – L’onorevole Daniela Santanchè vuole lasciare a casa i giornalisti della sua società editrice Visibilia. Lo denuncia il cdr dei settimanali Novella 2000 e Visto che si appellano a Silvio Berlusconi affinché non la candidi mai

leggi...
Il tavolo sindacale differisce solo il trasferimento. Il Cdr: “Nero su bianco le mansioni”

Libero chiude Roma: dal 1° ottobre a Milano

LiberoMILANO – Il mancato accordo tra la Società Editoriale Libero assistito dalla Fieg ed il Cdr assistito dalla Fnsi con le associazioni regionali di stampa di Lazio e Lombardia, rende sempre più concreto il rischio di chiusura della

leggi...
Il Cdr replica a muso duro al Fatto Quotidiano: “Accanimento inaccettabile”

Rainews24: “Non siamo un marchettificio”

Rainews 24Il Fatto QuotidianoROMA – “Rainews24 non è un marchettificio, ma una testata allnews del servizio pubblico che, secondo le valutazioni dei principali osservatori sul pluralismo, ha sempre garantito grande equilibrio dando voce a tutte le forze

leggi...
Fnsi e Cdr La Stampa: “Inaccettabili modalità d’intervento della Guardia di Finanza”

Perquisiti casa e ufficio del giornalista Paolucci

Gianluca Paolucci

Gianluca Paolucci

TORINO – Il Comitato di redazione de La Stampa, interpretando le preoccupazioni e l’allarme di tutti i colleghi, manifesta “la più profonda inquietudine per le modalità con cui la Guardia di Finanza è intervenuta nei confronti del nostro collega Gianluca Paolucci che ha subìto una perquisizione a casa e in redazione con il sequestro di tutti gli strumenti di lavoro e materiale privato”.
L’operazione della Guardia di Finanza, su mandato della procura di Torino, è avvenuta per l’ipotesi di rivelazione del segreto istruttorio, in relazione a due articoli pubblicati su La Stampa la settimana scorsa sulle manovre di

leggi...
Nata da Finegil, La Stampa, il Secolo XIX avvia la sperimentazione su carta e digitale

Gruppo Gedi, obiettivo 400mila copie

GediROMA – Il coordinamento dei Comitati di redazione della Finegil ha incontrato il direttore delle risorse umane del gruppo Gedi Roberto Moro, il direttore generale Finegil Marco Moroni, il direttore editoriale Finegil Roberto Bernabò e il direttore Romeo Marrocchio per un esame della situazione dopo il perfezionamento della fusione per incorporazione del gruppo Itedi in Gedi.
Il 27 giugno 2017, ha riferito l’azienda, c’è stato il conferimento di Itedi in Gedi. Le prossime operazioni in calendario sono: il conferimento del centro stampa di Torino di Itedi in Rotocolor; la fusione tra PK (concessionaria pubblicità di Itedi) e Manzoni; la scissione delle attività Elemedia (radio e digitale) e la creazione di

leggi...
Al piano editoriale presentato dal direttore del settimanale don Antonio Rizzolo

Famiglia Cristiana: sospeso il voto di fiducia

Don Antonio Rizzolo

Don Antonio Rizzolo

MILANO – L’assemblea dei giornalisti di Famiglia Cristiana ha deciso, all’unanimità, di sospendere il voto di fiducia al piano editoriale presentato mercoledì scorso dal direttore, don Antonio Rizzolo.
A giudizio dei giornalisti “la buona volontà, purtroppo, non basta” perché “il piano editoriale, presentato a distanza di sette mesi e mezzo dall’insediamento ufficiale, è un’occasione mancata e dà corpo a tutte le nostre preoccupazioni e inquietudini per il futuro di Famiglia 

leggi...
Nello spaventoso passivo delle società fallite 15 mensilità non pagate ai giornalisti

La Voce di Romagna, “buco” di 32 milioni

La VoragineRIMINI – Un giornale, una intera redazione, un progetto editoriale ventennale, completamente distrutti. Nove società dichiarate fallite dal Tribunale di Rimini nel giro di 29 mesi. Altre società conferite all’interno di un concordato di gruppo di cui è stata chiesta la revoca. Un passivo accumulato di circa 32 milioni di euro (dato provvisorio). Beni immobili e conti correnti sequestrati dalle Fiamme Gialle per oltre 9 milioni di euro. Arresti domiciliari ed altre misure cautelari preventive. Una condanna in primo grado a un anno e 3 mesi di reclusione, per omesso versamento di ritenute dovute o certificate. Due condanne per comportamento antisindacale e licenziamento discriminatorio-ritorsivo. Una complessa indagine penale tuttora in corso, con più indagati.
Questo il panorama di rovine – ma il

leggi...
“Tramontati i tempi dell’uomo solo al comando: il lavoro si salva con la condivisione”

Periodici San Paolo: azienda pronta al dialogo

Don Rosario Uccellatore, amministratore delegato del Gruppo San Paolo

Don Rosario Uccellatore, amministratore delegato del Gruppo San Paolo

MILANO – «Prendendo positivamente spunto dal mandato dato dall’Assemblea dei giornalisti al Cdr “di avviare immediatamente una trattativa” a fronte di “una reale volontà dell’Azienda di apertura e di dialogo”, ribadiamo la

leggi...
Affidati dall’assemblea dei giornalisti laici al Cdr con il mandato di riaprire il dialogo

Periodici San Paolo: altri 12 giorni di sciopero

San Paolo PeriodiciMILANO – Un ulteriore pacchetto di 12 giorni di sciopero, che vanno ad aggiungersi ai 12 già approvati (all’unanimità) dalla precedente assemblea del 1° marzo 2017: lo ha approvato all’unanimità l’assemblea dei giornalisti laici della Periodici San Paolo, che

leggi...
Dopo il licenziamento di 14 poligrafici, i giornalisti temono carichi di lavoro impossibili

Il Mattino in sciopero, domani non esce

Il Mattino di NapoliNAPOLI – I giornalisti del quotidiano Il Mattino di Napoli sono in sciopero, fino alle ore 9 di domani, domenica 18 giugno, a seguito del licenziamento di quattro poligrafici che vanno, così, ad aggiungersi agli altri dieci lavoratori già mandati a casa dal Gruppo Caltagirone nel corso dell’ultimo anno.
“Saranno inevitabili – afferma, infatti, il Comitato di redazione – anche le ripercussioni sul lavoro della redazione, già oberata da carichi ormai difficilmente sostenibili e che sta affrontando un doloroso percorso di ammortizzatori sociali dal marzo del 2015”.
Nel proclamare la giornata di sciopero che

leggi...
design   emme21