I giornalisti rivendicano il pagamento delle spettante arretrate e garanzie per il futuro

Cronache delle Calabrie: sciopero ad oltranza

Cronache delle CalabrieCOSENZA – Sciopero ad oltranza dei giornalisti del quotidiano Cronache delle Calabrie, che rivendicano il pagamento delle spettanze arretrate e garanzie per il futuro del giornale. L’assemblea dei giornalisti, riunita oggi a Cosenza, ha infatti deciso che, alla scadenza delle dieci giornate di sciopero proclamate d’intesa con il Sindacato Giornalisti della Calabria, la protesta proseguirà ad oltranza, ovvero fin quando saranno saldate le spettanze pregresse.
Nel contempo, auspicando che la situazione si chiarisca in tempi stretti, l’assemblea si dichiara “disponibile ad incontrare la proprietà sin da subito per programmare

leggi...
Venerdì 21 aprile il servizio pubblico seguirà la giornata calabrese per la legalità

Anche la Rai a San Luca per dire “no alle mafie”

L-ingresso-del-paese-di-San-Luca-Reggio-Calabria_h_partbSAN LUCA (Reggio Calabria) – Una giornata per ribadire la cultura della legalità e una nuova iniziativa per rinnovare l’impegno dello Stato nella lotta alle mafie. Venerdì 21 aprile Rai seguirà gli appuntamenti organizzati a San Luca

leggi...
Proboviro del Sindacato Giornalisti, fondò nel ’72 quella che poi divenne Telediogene

Addio Elio Diogene, padre di radio e tv di Crotone

Elio Diogene

Elio Diogene

CROTONE – All’età di 72 anni il giornalista Elio Diogene è deceduto a Crotone all’Ospedale civile San Giovanni di Dio, dov’era ricoverato. Diogene lascia la moglie Donatella Coppola, anche lei giornalista, la mamma in età molto avanzata e due sorelle.
Giornalista professionista iscritto all’Ordine della Calabria dal 9 aprile 1992, dal 2006 era componente del Collegio dei Probiviri del Sindacato Giornalisti della Calabria. Elio Diogene aveva cominciato a scrivere sul periodico cittadino “Magna Grecia”. Intanto, come corrispondente da Crotone, avviava le prime collaborazioni col quotidiano “Il Mattino”. Successivamente fu corrispondente per “La Gazzetta del Sud” e “Oggi Sud” (presso il quale successivamente svolse il praticantato) e “Il Domani”. Scrisse per il settimanale “Cronaca Vera”, collaborò alla testata giornalistica di “Telespazio” e,

leggi...
Il giornalista e scrittore a bordo della nave “Nos Prudence” con altri 649 disperati

Erri De Luca “migrante” sbarca a Reggio Calabria

Erri De Luca

Erri De Luca

REGGIO CALABRIA – Due sbarchi di migranti sono avvenuti oggi in provincia di Reggio Calabria. Nel porto del capoluogo alle 7,30 è giunta la nave “Nos Prudence” di Medici senza frontiere, con a bordo 649 migranti. Tra loro 63 donne e 4 bambini piccoli e un osservatore d’eccezione, il giornalista e scrittore Erri De Luca.
I migranti sono stati soccorsi nel corso di 4 distinti salvataggi, tutti

leggi...
Violate e svuotate le caselle di posta elettronica di quasi tutti i giornalisti

Attacco hacker al Corriere della Calabria

Corriere della CalabriaLAMEZIA TERME (Catanzaro) – “Attacco hacker al Corriere della Calabria”. A denunciarlo è lo stesso giornale diretto da Paolo Pollichieni che ha sporto denuncia alla Polizia Postale segnalando la violazione degli indirizzi mail di quasi tutti i giornalisti della testata calabrese.
“Nella maggior parte dei casi – spiega il Corriere della Calabria – le caselle di posta sono state svuotate”.
Agli investigatori della Polizia Postale, dunque, il compito di

leggi...
Quattro giorni per il mancato pagamento degli stipendi e l’incertezza sul futuro

Cronache delle Calabrie da oggi in sciopero

CronacheCOSENZA – Situazione esplosiva a Cronache delle Calabrie, da oggi in sciopero per il mancato pagamento degli stipendi e la situazione di grande incertezza sul futuro del giornale. Da oggi a martedì 18 aprile i giornalisti incrociano le braccia attuando, così, le prime 4 giornate di sciopero delle 10 affidate al Sindacato Giornalisti della Calabria dall’Assemblea dei redattori esasperati dal mancato pagamento del quarto stipendio sui sette maturati daidipendenti, mentre la maggior parte dei collaboratori non hanno mai visto neppure un centesimo.
Il quotidiano uscito nelle edicole calabresi lo scorso 25 ottobre registra

leggi...
Il giornalista Rai scagionato con formula piena: regolari i suoi esami universitari

Assolto Pino Nano dopo 5 anni di calvario

Pino Nano (Foto Giornalistitalia.it)

ROMA – “Assolto perché il fatto non sussiste”. Si conclude, così, con la più ampia formula di assoluzione, il calvario del giornalista Pino Nano, caporedattore centrale dell’Agenzia Nazionale della Tgr a Roma, già

leggi...
A Milano il II Festival dei Diritti Umani, a Torino la decima Giornata della memoria

Libertà di stampa: il 3 maggio a Reggio Calabria

L’edizione 2016 della Giornata mondiale della libertà di stampa a Reggio Calabria con Giuseppe Gulletta, Raffaele Lorusso, Carlo Parisi, Marco Minniti, Nicola Marini e Giuseppe Soluri

L’edizione 2016 della Giornata mondiale della libertà di stampa organizzata da Fnsi e Sgc il 3 maggio a Reggio Calabria con Giuseppe Gulletta, Raffaele Lorusso, Carlo Parisi, Marco Minniti, Nicola Marini e Giuseppe Soluri (Foto Giornalistitalia.it)

ROMA – Anche quest’anno la Federazione Nazionale della Stampa Italiana sceglie Reggio Calabria per celebrare la XXIV Giornata mondiale della libertà di stampa. Mercoledì 3 maggio, nell’Auditorium Nicola Calipari di Palazzo

leggi...
Una vicenda che dopo 25 anni presenta ancora lati irrisolti e per molti versi oscuri

Antonio Cannone svela i misteri del caso Aversa

Antonio Cannone

Antonio Cannone

Il caso AversaLAMEZIA TERME (Catanzaro) – “Il caso Aversa tra rivelazioni e misteri” (Falco Editore, euro 15, Ebook € 4,99) è il nuovo libro del giornalista Antonio Cannone su una vicenda che, a distanza di 25 anni, nonostante una verità giudiziaria accertata, continua a presentare lati irrisolti e per molti versi oscuri.
Il libro percorre la vicenda a partire

leggi...
L’Assemblea contesta all’editore il mancato confronto e i 3 stipendi su 6 non pagati

Guzzanti, i giornalisti bacchettano Armentano

Francesco Armentano

L’editore Francesco Armentano (Foto Giornalisti Italia)

COSENZA – Abbiamo assistito, nelle ultime ore, al cambio di direttore della nostra testata Cronache delle Calabrie, alle dichiarazioni dell’editore Francesco Armentano in merito a ciò e alle parole dell’ex direttore Paolo Guzzanti.
Come assemblea dei giornalisti di Cronache delle Calabrie non potevamo non comunicare, anche e soprattutto, pubblicamente ai lettori il nostro punto di vista in merito agli accadimenti che riguardano il giornale per cui lavoriamo.
Situazioni sfuggite di mano nelle ultime ore, decisioni prese e poi revocate senza confronto con l’assemblea dei giornalisti che, nonostante i pesanti problemi, ha garantito con scrupolo e sacrificio l’uscita in edicola di Cronache delle Calabrie. Era necessario un ampio confronto perché non può essere motivo di licenziamento di un direttore la partecipazione o meno ad un convegno. Avremmo voluto

leggi...
design   emme21