I Riva chiedono 150mila euro di risarcimento danni per aver pubblicato una notizia

Ilva, l’ultimo tentativo di bavaglio ai giornalisti

L’Ilva di Taranto

L’Ilva di Taranto

TARANTO – È l’ultima frontiera delle intimidazioni ai cronisti: chiedere 150mila euro di risarcimento danni per aver pubblicato un atto non coperto da segreto istruttorio. Mentre il processo “Ambiente svenduto”, chiamato a far luce sul presunto disastro ambientale provocato dall’attività dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto, stenta a decollare, la società Riva Forni Elettrici e i tre fratelli Riva hanno deciso di citare in giudizio giornalista, direttore ed editore della Gazzetta del Mezzogiorno, “rei” di aver pubblicato l’istanza di patteggiamento in cui Claudio Riva, amministratore della società, sottoscrive la dichiarazione di riconoscimento del teorema accusatorio della Procura.

leggi...
Sollecitati la legge per l’editoria e il provvedimento sulle querele temerarie

Fnsi da Gentiloni: le urgenze del giornalismo

Paolo Gentiloni, presidente del Consiglio dei Ministri, è giornalista professionista dal 15 febbraio 1990

ROMA –  Una delegazione della Federazione Nazionale Stampa Italiana, guidata dal segretario generale della Federazione nazionale della stampa italiana, Raffaele Lorusso, e dal presidente Giuseppe Giulietti, è stata ricevuta

leggi...
Durante l’arresto di Santo Vottari. La Fnsi: “Le istituzioni non lascino soli i cronisti”

Calabria, giornalista aggredita dal figlio del boss

I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria aprono il bunker in cui si nasconde Santo Vottari

REGGIO CALABRIA – Ennesima intimidazione ai danni di una giornalista calabrese. A denunciarla è la Federazione nazionale della stampa italiana, con il presidente Giuseppe Giulietti, il segretario generale Raffaele Lorusso e il segretario generale aggiunto Carlo Parisi, che, esprimendo solidarietà alla collega, tiene alta

leggi...
Incontro col Presidente del Consiglio Gentiloni e sollecito al ministro Orlando

Querele temerarie, Fnsi: “Sentenza storica”

Paolo Gentiloni

Paolo Gentiloni

FnsiROMA – «Finalmente anche la magistratura comincia a riconoscere in modo esplicito l’esistenza di “querele temerarie” utilizzate per colpire il diritto di cronaca». Lo affermano il presidente della Fnsi, Giuseppe Giulietti, il segretario generale Raffaele Lorusso e il segretario generale aggiunto, Carlo Parisi, in merito alla sentenza del Tribunale di Reggio Calabria sulla lite intentata dall’ex presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, contro i giornalisti Lucio Musolino e Paolo

leggi...
Aveva chiesto 1 milione di euro di risarcimento ai giornalisti Musolino e Pollichieni

Querele temerarie: condannato Scopelliti

Giuseppe Scopelliti

Giuseppe Scopelliti

Lucio Musolino

Lucio Musolino

REGGIO CALABRIA – “A fronte di una domanda rivelatasi totalmente infondata già alla lettura degli articoli, post informatici e dichiarazioni televisive denunciate, si è accompagnata una richiesta risarcitoria rilevantissima, priva di riferimenti a qualsiasi parametro di liquidazione di

leggi...
«Con don Ciotti, vittima di vili attacchi, domani a Locri per la manifestazione di Libera»

Fnsi: l’ira della ‘ndrangheta non ci fermerà

Fnsi in CalabriaLOCRI (Reggio Calabria) – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana esprime “solidarietà a don Luigi Ciotti, all’associazione Libera e alle migliaia di cittadini che in questi giorni sono a Locri per contrastare mafie e

leggi...
Il dittatore turco attacca la Merkel minacciando vendette sul giornalista della Die Welt

Deniz Yucel, l’ultima vergogna di Erdogan

Deniz Yucel

Recep Tayyip Erdogan

ISTANBUL (Turchia) – Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, è tornato ad attaccare la cancelliera tedesca, Angela Merkel, accusandola di adottare “misure naziste” contro i “concittadini e i ministri fratelli” che volevano tenere comizi in Germania. In un

leggi...
Il giornalista arrestato paga la tensione dei rapporti tra Turchia e Germania

Erdogan nega ai tedeschi la visita a Yücel

Deniz Yücel

Deniz Yücel

BERLINO (Germania) – Ankara impedisce ai diplomatici tedeschi di visitare in carcere il giornalista della Welt, Deniz Yucel. Lo scrive lo Spiegel, secondo cui la Turchia continua a negare l’assistenza consolare che la

leggi...
Lorusso, Giulietti e Martellotta hanno sottolineato l’impegno contro minacce e querele

Fnsi a Bari al fianco di Marilù Mastrogiovanni

Marilù Mastrogiovanni e Raffaele Lorusso

Marilù Mastrogiovanni e Raffaele Lorusso

BARI – “Ascoltare Marilù Mastrogiovanni qui a Bari è stata una scelta voluta per rimarcare una direzione di marcia che ci siamo dati quando abbiamo constatato la situazione di tanti colleghi e colleghe in tutta Italia

leggi...
Il 21 marzo la Giornata nazionale della memoria delle vittime innocenti delle mafie

Libertà di stampa: Fnsi a Locri col ministro Orlando

Il ministro Andrea Orlando

Il ministro Andrea Orlando

FnsiLOCRI (Reggio Calabria) – “Libertà di stampa minacce mafiose e querele temerarie. Il contributo dei giornalisti italiani nella lotta alle mafie” è il tema del seminario, in programma a Locri martedì 21 marzo, che vedrà la partecipazione della Federazione Nazionale Stampa Italiana e del Sindacato Giornalisti della Calabria alla XXII Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata, nella cittadina calabrese, dall’associazione Libera di don

leggi...
design   emme21